Interrogazione n. 3488 Cons. CIVETTINI su Controllo sulla gestione

Report
CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
_________
Gruppo Consiliare CIVICA TRENTINA
Trento, 31 agosto 2016
ILL. MO
PRESIDENTE DEL
CONSIGLIO PROVINCIALE
PALAZZO TRENTINI
SEDE
INTERROGAZIONE n. 3488
ELICOTTERI PAT
UTILIZZATI IMPROPRIAMENTE?
PER INAUGURARE RIFUGI E PER LA “CHARLY GAUL”?
DAVVERO LA LORO MANUTENZIONE E’ AFFIDATA A DITTE ESTERNE?
MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA APT?
ENNESIMO SPERPERO DELLA POLITICA? CHI PAGA?
Questo atto ispettivo, trova la sua fondatezza sulla necessità di chiarire quale sia il controllo politico
sulla gestione del parco elicotteri che, fatta salva e riconosciuta l’alta professionalità del
Comandante, dei piloti e degli addetti tecnici, vede l’utilizzo dei velivoli per verosimili concessioni
politiche, istituzionali e-qualche volta-di eccessiva e ossessiva volontà presenzialista di qualche
politico.
Ciò detto, in questa specifica fase storica, che vede da un lato il perdurare della crisi
economica e finanziaria e, dall’altro - in aggiunta alle conseguenti disoccupazione e inoccupazione
in particolare giovanile – sempre più pesanti tagli in ambito pubblico, addirittura in settori chiave
per la tutela della salute pubblica quali sono quelli assistenziali e sanitari, ci si aspetterebbe da parte
delle Amministrazioni pubbliche un comportamento consono e sobrio.
Sobrietà che pare fatichi ad entrare, come concetto, nelle coordinate entro cui dovrebbe
muoversi anche la Provincia Autonoma di Trento. Lo prova discutibile, l’utilizzo di un elicottero
della PAT, un mezzo che stando a diverse segnalazioni e denunce anche pubbliche (si pensi a quella
del patron di Elicampiglio S.r.l.) non sarebbe sempre utilizzato in modo consono alla destinazione
preventivata.
In particolare, si segnala l’impiego dell’elicottero provinciale per accompagnare degli
anziani all’inaugurazione di un rifugio, evento che ha stupito gli stessi partecipanti all’evento che
non si aspettavano di vedersi serviti da un mezzo simile, che immaginavano impiegato per altri
scopi.
Non meno critico è stato l’utilizzo dell’elicottero provinciale per la “Charly Gaul”,
manifestazione ciclistica organizzata come si sa da una realtà giuridicamente non del tutto pubblica
come l’Apt; un utilizzo che comincia a non “andare giù” anche a molti di coloro che ne sono venuti
a conoscenza e che lo ritengono uno spreco evitabile.
Tanto più che pare che addirittura dei dipendenti dell’Apt, interpellati su questo aspetto,
abbiano ammesso che si tratterebbe di uno sperpero di denaro. Di qui la necessità – senza, sia
chiaro, voler fare alcuna polemica nei confronti del comparto degli elicotteristi, professionisti nei
cui confronti c’è da essere tutti grati, a livello provinciale, per la grande competenza e generosità –
di interpellare l’Amministrazione provinciale su quello che pare agli occhi più di qualcuno, e non
senza ragioni che paio condivisibili, un utilizzo evitabile e certamente dispendioso dell’elicottero in
CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
_________
Gruppo Consiliare CIVICA TRENTINA
occasione di una note manifestazione ciclistica locale, che da anni viene tenuta con ragguardevole
successo di adesioni e partecipazione.
Utilizzo, che peraltro mette in atto una politica di concorrenza sleale, se non di proprio e
vero danno, verso quegli imprenditori che ben potrebbero fare lo stesso servizio di supporto al volo,
ma che verso la gratuità del servizio pubblico, toglie ogni spazio, magari senza contare che la Corte
dei conti, potrebbe avere il diritto di vederci chiaro sull’utilizzo di detti mezzi che, come sappiamo,
svolgono il ruolo determinante di elisoccorso ma che se diversamente occupati, metterebbero a
rischio anche questa sicurezza.
Tutto ciò premesso
Il sottoscritto Consigliere
interroga
Il Presidente della Giunta provinciale e l'Assessore provinciale competente per sapere:
• Se corrisponda al vero quanto riferito in premessa circa l’impiego di un elicottero
provinciale per accompagnare degli anziani all’inaugurazione di un rifugio, evento che ha
stupito gli stessi partecipanti all’evento che non si aspettavano di vedersi serviti da un mezzo
simile, che immaginavano impiegato per altri scopi;
• Se corrisponde al vero quanto riferito in premessa circa il fatto dell’utilizzo dell’elicottero
della PAT per la “Charly Gaul”, manifestazione ciclistica organizzata come si sa da una
realtà giuridicamente non del tutto pubblica come l’Apt;
• In caso affermativo rispetto ai quesiti precedenti, per quale ragione e sulla base di quali
criteri si è disposto siffatto utilizzo di un elicottero della PAT; quali e con chi gli accordi
d’utilizzo per tali scopi e quali siano i costi fatturati per tali prestazioni, quali le tariffe
applicate e quali gli accordi per tali collaborazioni;
• Quali costi può comportare, per le casse pubbliche, siffatto impiego dell’elicottero della
Provincia per occasioni di queste pur note manifestazione sportive ma anche per trasporti di
persone in occasione di feste o altre manifestazioni;
• Se non reputa condivisibili le istanze di coloro che ritengono, pare addirittura fra gli stessi
dipendenti dell’APT, un evitabile sperpero di denaro tutto ciò, in netta concorrenza anche
con realtà di elitrasporto, anche con elicotteri e, per chiarezza, esiste un tariffario che viene
applicato per dette prestazioni e, soprattutto, chi può richiederle e chi concederle;
• Se corrisponda al vero che la manutenzione degli elicotteri provinciali in provincia di
Bolzano è affidata ad una realtà di controllo provinciale e, in caso affermativo, quali sono i
costi di gestione annuali e alla pari, a chi è invece delegata la manutenzione degli elicotteri
della Provincia di Trento e quali siano i costi annui di manutenzione dal 2013 ad oggi;
• Se sia possibile avere in copia i piani di volo per ogni elicottero dall’inizio dell’anno 2016, i
richiedenti il servizio con le partenze e le destinazioni di ogni volo effettuato.
A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.
Cons. Claudio Civettini
LISTA CIVICA TRENTINA

similar documents