Il rapporto di trasmissione

Report
Le biciclette moderne, sono dotate di una
catena che collega la moltiplica solidale con i
pedali, al pignone che si trova sull’asse della
ruota posteriore.
Pignone
Moltiplica solidale
Quando il ciclista pedala,
imprime un movimento ai pedali
e alla moltiplica; da questa il
movimento si trasmette alla
catena e da essa al pignone e
infine alla ruota posteriore a esso
collegata.
In questo caso il movimento si
trasmette dalle gambe del ciclista
alla ruota, non direttamente
come la bicicletta di una volta,
ma attraverso parti intermedie
(pedali, moltiplica e catena).
Osserviamo il dispositivo di collegamento tra
moltiplica e pignone della ruota.
La prima ruota dentata che fa muovere la seconda,
si dice: ruota motrice
La seconda ruota dentata che viene fatta muovere
dalla prima si dice ruota condotta
Per calcolare quanti giri compie la ruota motrice
bisogna dividere il numero dei denti della ruota
motrice per il numero di denti della ruota
condotta ad esempio:
RUOTA MOTRICE = 40 denti
RUOTA CONDOTTA = 20 denti
x = ______
1  40
20
1 : x = 20 : 40
Nell’esempio precedente un giro completo di
pedali fa compiere due giri alla ruota
posteriore della bicicletta. Usando il cambio si
possono collegare tra loro ruote dentate con
diversi numeri di denti e quindi variare il
rapporto di trasmissione. Minore è il rapporto
di trasmissione minore è o spazio che si
percorre con una pedalata, e anche minore è la
spinta necessaria per far compiere ai pedali un
giro completo: si percorre meno velocemente
pero si fa meno fatica.
Anche nell’automobile è costituita da un
motore che è l’organo propulsore.
Abbiamo altre parti che costituiscono il
motore:
La frizione
Il cambio di velocità
L’albero di trasmissione
Le ruote
Il rapporto di trasmissione tra due organi
rotanti è il rapporto matematico dato dalla
velocità angolare della ruota motrice diviso
quella della ruota condotta, ovvero:
dove si è indicato con
la
velocità angolare della ruota
motrice del rotismo e con la
velocità angolare della ruota
condotta.
•z numero di denti presenti
sulla ruota
•d diametro della ruota
•ω velocità angolare della
ruota.
Conclusione:
Il rapporto di trasmissione è una
caratteristica fondamentale di tutti i sistemi
di trasmissione del movimento tra parti
rotanti di macchine: facendo in modo che
esso assuma un valore opportuno si può
ottenere che una parte rotante compia, in un
dato tempo, il numero di giri richiesto dalle
esigenze per cui la macchina viene utilizzata.
È un dispositivo che si trova
tra il motore e il cambio di
velocità; consente di
togliere il collegamento tra
il motore e gli organi di
trasmissione quando si deve
agire su cambio
Il cambio di velocità è un sistema di
ruote dentate che ricevono il
movimento dall’albero motore
attraverso la frizione; questo ha la
funzione di modificare il rapporto
tra il numero dei giri dell’albero
motore e il numero dei giri
dell’albero di trasmissione e, di
conseguenza, quello delle ruote.
Serve a trasmettere
gli organi che
azionano le ruote
motrici il moto
dell’albero motore.

similar documents