Cassazione, acquiescenza solo con atti ad hoc.

Report
CASSAZIONE/1 Azioni nei confronti dell’ufficio
Acquiescenza solo
con atti ad hoc
glieva invece l’appello proposto da
Equitalia, ritenendo che la notifica
ostituisce principio generale della cartella esattoriale fosse avnel diritto tributario che non venuta nei termini. Avverso questa
si possa attribuire al puro e sentenza ricorreva infine per cassasemplice riconoscimento, zione il contribuente, contro cui si
esplicito o implicito, fatto dal con- opponeva l’Agente della riscossione,
tribuente, d’essere tenuto al paga- presentando anche ricorso incidenmento di un tributo e contenuto in tale, con il quale eccepiva la nullità
atti della procedura di accertamento della sentenza per mancata pronune di riscossione (denunce, adesioni, cia sull’eccezione pregiudiziale di
pagamenti, domande di rateizzazio- a c q u i e s c e n z a ,
ne o di altri benefici), l’effetto di pre- per aver la concludere ogni contestazione in ordine tribuente chieall’an debeatur, salvo che non siano sto ed ottenuscaduti i termini di impugnazione to, prima della
e non possa considerarsi estinto il promozione del
rapporto tributario. Ciò non esclude ricorso, senza
che il contribuente possa validamen- alcuna riserva,
te rinunciare a contestare la pretesa la rateizzazione
del fisco, ma, perché tale forma di ac- d e g l i i m p o r t i
quiescenza si verifichi, è necessario il portati in cartelconcorso dei requisiti indispensabili la. Il ricorso del
per la configurazione di una rinun- contribuente, secia, e cioè che la rinuncia sia manife- condo i giudici di
stata con una dichiarazione espressa, legittimità, era
La sede dell
o con un comportamento sintomatico fondato, menparticolare, purché entrambi assolu- tre era infondato il ricorso incidentamente inequivoci. Così ha stabilito tale. La Corte evidenzia infatti che il
la Cassazione con la sentenza n. 3347 riconoscimento di debito, tramite acdell’8//2/2017. Nel caso di specie la quiescenza, da parte del contribuente
Ctp, in accoglimento del ricorso pro- è rigidamente ed inderogabilmente
posto dal contribuente, annullava, regolato dalla legge, la quale richiede
una manifestazione di
per tardività della
volontà univoca, quanotifica, la cartella
La decisione sul
le non poteva essere
di pagamento per la
sito
www.italiaogconsiderata una mera
complessiva somma
richiesta di rateizzadi più di 8 milioni
gi.it/documenti
zione.
di euro. La Ctr accoDI
GIOVAMBATTISTA PALUMBO
C

similar documents