Corsi di studio - Università di Bologna

Report
offeR
ta
foRma
tiva
SCUOLA DI SCIENZE
Anno
Accademico
2017/2018
Scarica la brochure:
www.unibo.it/CorsiScienzePDF
Scuola di Scienze
Offerta Formativa A.A. 2017/2018
A cura di
Scuola di Scienze
Editing e progetto grafico
Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Area Affari Generali - Settore Comunicazione
Impaginazione
Doubledot
Stampa
ACM Spa
Foto
© Università di Bologna
Banca Immagine di Ateneo
Area Affari Generali - Settore Comunicazione
Presentazione
La Scuola di Scienze è caratterizzata da una grande complessità generata dalla confluenza in un’unica struttura organizzativa
di numerose realtà didattico-scientifiche riconducibili alle scienze di base.
Tale complessità rende l’offerta formativa della Scuola di Scienze estremamente ampia e variegata. Essa spazia dalla
matematica e dall’informatica alla fisica e all’astronomia, dalla chimica e chimica industriale alla biologia, alla geologia, alle
scienze ambientali e naturali fino alle tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali.
Tutte queste discipline, anche se apparentemente molto lontane fra di loro, sono accomunate dallo stesso approccio rigoroso
e sistematico utilizzato per affrontare le ricerche nei rispettivi campi e che si basa sulla formulazione di modelli e sulla loro
conferma sperimentale.
In allineamento con gli standard europei, i corsi di Laurea triennali della Scuola di Scienze assolvono il compito prioritario di
fornire la preparazione di base, mentre è demandata alle Lauree Magistrali la preparazione professionale aggiornata su temi
di grande rilevanza scientifica ed attualità.
Caratteristica della Scuola di Scienze è la stretta connessione fra l’attività didattica svolta dai docenti e l’attività di ricerca
da essi sviluppata all’interno dei Dipartimenti afferenti alla Scuola. Tale attività è caratterizzata in moltissimi casi da livelli
di eccellenza e per questo motivo i risultati ottenuti hanno trovato e trovano ampia diffusione e riconoscimento in ambito
nazionale ed internazionale. Proprio grazie all’intensa attività scientifica condotta all’interno dei Dipartimenti, lo studente
durante il suo percorso di formazione (soprattutto nell’ambito delle Lauree Magistrali) ha la possibilità di frequentare i
laboratori e partecipare direttamente all’attività di ricerca in essi condotta utilizzando la stessa strumentazione a disposizione
del corpo docente. Lo studente ha anche la possibilità di completare la propria formazione partecipando a “stage” presso
aziende esterne.
L’internazionalizzazione è una dimensione connaturata a tutta l’offerta formativa della Scuola: lo studente può scegliere tra
corsi di studio offerti in collaborazione con altre Università (Joint Programmes e Double Degrees), corsi di studio proposti
completamente in lingua inglese e ha la possibilità di partecipare a programmi di Mobilità internazionale in Europa e in altri
paesi del mondo per periodi di studio, tirocinio e ricerca.
Andrea Bottoni
Presidente della Scuola di Scienze
Foto: S. Mirabella
2
Sommario
Ammissione ai corsi di Laurea
pag. 4
Dipartimenti afferenti
pag. 4
Sedi e contatti
pag. 5
Lauree
pag. 7
· Astronomia NP *
· Chimica e chimica dei materiali NP · Chimica e tecnologie per l’ambiente e per i materiali
(Materiali tradizionali ed innovativi) · Chimica e tecnologie per l’ambiente e per i materiali
(Ambiente, energia e rifiuti) · Chimica industriale NP · Fisica NP · Informatica NP · Informatica per il management NP · Ingegneria e scienze informatiche NP · Matematica
· Scienze ambientali
· Scienze biologiche NP · Scienze geologiche NP · Scienze naturali NP NP
* Numero programmato
pag. 8
pag. 10
pag. 12
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
14
16
18
20
22
24
26
28
pag. 30
pag. 32
pag. 34
Lauree Magistrali
pag. 37
· Analisi e gestione dell’ambiente
· Astrofisica e cosmologia
· Biodiversità ed evoluzione
· Bioinformatics
· Biologia marina
· Chimica
· Chimica industriale
· Fisica
· Fisica del sistema Terra
· Fotochimica e materiali molecolari
· Geologia e territorio
· Informatica
· Matematica
· Scienze e gestione della natura
· Science for the conservation - restoration
of cultural heritage
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
pag.
38
40
42
44
46
48
50
52
54
56
58
60
62
64
pag. 66
Tutorato
pag. 70
Ufficio Segreteria Studenti
pag. 70
Tirocini
pag. 71
Opportunità di studio
e tirocinio all’estero
pag. 72
Ammissione
ai corsi di Laurea
Dipartimenti
afferenti
Titolo da definire
I corsi di Laurea della Scuola di Scienze prevedono obbligatoriamente il sostenimento del test TOLC- I (Test On Line CISIA).
Il TOLC è un test che permette di valutare il generale livello di
formazione e in particolare il livello di conoscenze e capacità in
alcuni ambiti importanti per intraprendere un percorso di studi
universitario. Per i corsi di Laurea a numero programmato, il
TOLC -I consente di partecipare alla selezione per l’accesso nei
modi e nei termini che saranno indicati nel bando di ammissione. Il voto conseguito nel TOLC, opportunamente pesato in base
ai criteri indicati nel bando medesimo, sarà utilizzato ai fini della formazione della graduatoria. Per i corsi di Laurea ad accesso
libero, il TOLC - I è un test di autovalutazione che permette di
definire il livello di preparazione iniziale; in questo caso il fine
non è selettivo ma è comunque obbligatorio sostenerlo per potersi immatricolare. Limitatamente ai corsi di Laurea ad accesso libero, eventuali altre tipologie di verifica delle conoscenze
a carattere scientifico, anche sostenute in altre sedi, potranno
essere prese in considerazione, ai fini dell’immatricolazione, ad
insindacabile giudizio dei Consigli dei singoli corsi di studio, alle
cui pagine web si rimanda per ulteriori informazioni.
Nel caso in cui il voto conseguito nel TOLC-I sia inferiore al
punteggio stabilito annualmente dal Consiglio della Scuola, lo
studente potrà comunque procedere all’immatricolazione, se
utilmente collocato in graduatoria, ma gli verrà attribuito un
Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA).
L’attribuzione dell’OFA non preclude la possibilità di frequentare
le lezioni e sostenere gli esami di profitto previsti al I anno di
corso ma, se non assolto entro la data e i modi stabiliti dagli
Organi Accademici, comporta l’obbligo di iscriversi, l’anno successivo in qualità di ripetente al I anno di corso.
4
Dipartimento di Chimica «Giacomo Ciamician»
Direzione e amministrazione
Via Selmi, 2 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 99545 | Fax +39 051 20 99456
http://www.chimica.unibo.it
Dipartimento di Chimica industriale
«Toso Montanari»
Direzione e amministrazione
Viale del Risorgimento, 4 | 40136 Bologna
Tel +39 051 20 93650 | Fax +39 051 20 00000
http://www.chimica-industriale.unibo.it
Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie
Direzione e amministrazione
Viale Belmeloro, 6 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 99700 | Fax +39 051 20 99700
http://www.fabit.unibo.it
Dipartimento di Fisica e Astronomia
Direzione e amministrazione
Viale Berti Pichat, 6/2 | 40127 Bologna
Tel +39 051 20 95162 | Fax +39 051 252774
http://www.fisica-astronomia.unibo.it
Sedi e contatti
Dipartimento di Informatica - Scienza e
Ingegneria
Direzione e amministrazione
Via Mura Anteo Zamboni, 7 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 94873 | Fax +39 051 20 94510
http://www.informatica.unibo.it
Presidenza della Scuola
Via Selmi, 3 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 94212 | Fax +39 051 20 94213
E-mail: [email protected]
Orari: Lun-Ven 10.00-12.00; Mar e Gio 14.30-15.30
Sede di Cesena
Dipartimento di Matematica
Direzione e amministrazione
Piazza di Porta San Donato, 5 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 94402 | Fax +39 051 20 94490
http://www.matematica.unibo.it
Via Sacchi, 3 | 47521 Cesena (FC)
Tel +39 0547 338801
E-mail: [email protected]
Orari: Lun-Ven 09.00-18.00
Sede di Ravenna
Dipartimento di Scienze biologiche,
geologiche e ambientali
Direzione e amministrazione
Piazza di Porta San Donato, 1 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 94900 | Fax +39 051 20 94522
http://www.bigea.unibo.it
Segreteria Didattica
Via Sant’Alberto, 163 | 48123 Ravenna
Tel +39 0544 936514/937416 | Fax +39 0544 937303
E-mail: [email protected]
Orari: Lun-Ven 09.00-11.30, Mar e Gio 14.30-16.00
Sede di Rimini
Segreteria Didattica
Via Cattaneo, 17 | 47921 Rimini
Tel +39 0541 434336
E-mail: [email protected]
Orari: Lun-Ven 9.00-11.15; Mar e Gio 14.30-15.30
5
6
Lauree
L’attivazione dei corsi di studio è subordinata alla conclusione dell’iter ministeriale previsto
7
Astronomia
corsi.unibo.it/laurea/astronomia/
Coordinatore del corso di studio
Lauro Moscardini
Sede di Bologna · Laurea
8
Obiettivi formativi
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea in Astronomia è il primo passo verso la
formazione delle future generazioni di astrofisici e cosmologi, che, attraverso l’applicazione rigorosa del metodo
scientifico, continueranno ad interrogarsi sulla natura dei
corpi celesti e sull’origine dell’Universo in cui viviamo. Gli
insegnamenti dei primi due anni sono soprattutto di carattere matematico, fisico, informatico e di calcolo numerico ed
hanno lo scopo di fornire una solida preparazione di base e
i fondamenti metodologici della ricerca scientifica. L’offerta
formativa più specifica, incentrata sullo studio degli oggetti
astronomici (stelle, galassie, quasar, buchi neri, struttura
dell’universo, cosmologia) viene fornita prevalentemente
durante il terzo anno.
Le conoscenze acquisite permetteranno non solo l’accesso ai
corsi scientifici di livello superiore, ma anche un più agevole
inserimento nel mondo del lavoro, della divulgazione scientifica e dell’insegnamento. Studiare astronomia a Bologna
è particolarmente stimolante per uno studente. Bologna,
infatti, è il principale polo astrofisico in Italia: il Dipartimento universitario ha costanti e strettissime collaborazioni
con l’Osservatorio Astronomico (OABO), l’Istituto di Radioastronomia (IRA) e l’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica
Cosmica (IASF), tutti facenti parte dell’Istituto Nazionale di
Astrofisica (INAF) e localizzati nell’area bolognese. Questo
garantisce agli studenti un’offerta formativa particolarmente
ricca, in un ambiente scientifico estremamente dinamico e
di riconosciuta fama internazionale nel campo della ricerca
astrofisica.
Per essere ammessi al corso di Laurea è necessario il possesso di Diploma di Scuola media superiore o altro titolo di studio
conseguito all’estero riconosciuto idoneo.
Il corso di Laurea è a numero programmato (75 studenti) e
richiede un test di accesso obbligatorio.
I criteri e le modalità di svolgimento del test di accesso verranno indicati in maniera dettagliata nel bando di ammissione
sul sito del corso e della Scuola di Scienze.
Chi, pur con un punteggio inferiore alla soglia minima stabilita, rientrasse in graduatoria entro il numero programmato,
sarà ammesso con assegnazione di un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) da assolvere entro il primo anno di corso.
Dopo la Laurea
La Laurea in Astronomia consente di accedere a:
• Laurea Magistrale in Astrofisica e cosmologia; Laurea
Magistrale in Fisica; Lauree Magistrali in altri ambiti
scientifici;
• attività di divulgazione e giornalismo scientifici;
• attività lavorative che richiedano familiarità col metodo
di indagine scientifica. Per esempio: ricerca, sviluppo e
consulenza in industrie ottiche, aerospaziali, elettroniche,
meccaniche ed informatiche.
L’aspirazione principale di chi sceglie di studiare Astronomia
è quella di dedicarsi all’attività di ricerca. A tal fine è necessario completare il percorso formativo iscrivendosi al corso
di Laurea Magistrale in Astrofisica e cosmologia, della durata di 2 anni. è poi necessario accedere, tramite concorso,
al Dottorato di Ricerca, che dura tre anni, e che è retribuito
Foto: M. Montalbò
attraverso borse di studio (selezione, durata e retribuzione
variano da paese a paese) e consiste nello svolgimento di un
progetto di ricerca originale sotto la supervisione di un docente. è questo il primo passo verso la carriera accademica
o l’inserimento in enti di ricerca, sia in Italia che all’estero.
Info e contatti
Per contatti diretti: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof. Lauro Moscardini
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Algebra lineare e geometria
Analisi matematica 1
Astronomia
Esperimentazioni di fisica 1
Fisica generale 1
Elementi di informatica
Idoneità lingua inglese B1
II anno
Analisi matematica 2
Calcolo per l’astronomia
Chimica
Esperimentazioni di fisica 2
Fisica generale 2
Istituzioni di fisica matematica
Ottica astronomica
III anno
Astrofisica extragalattica
Attività professionalizzante
Processi di radiazione e mhd
Astrofisica stellare
Istituzioni di fisica teorica
Prova finale
Struttura della materia
Corsi a libera scelta
CFU
10
11
8
8
12
7
3
CFU
10
8
6
6
13
10
7
CFU
9
4
9
9
9
3
6
12
9
Chimica e chimica
dei materiali
corsi.unibo.it/chimica-laurea/
Coordinatore del corso di studio
Fabrizia Negri
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
Dopo la Laurea
L’obiettivo formativo principale del corso di Laurea è la formazione di un laureato che possieda le abilità e le conoscenze di base di carattere chimico utili per l’inserimento
in attività lavorative che richiedono familiarità col metodo
scientifico, capacità di applicazione di metodi e di tecniche
innovative e utilizzo di attrezzature complesse. L’organizzazione didattica del corso di Laurea è conforme al “Chemistry
Eurobachelor”: questo significa che i tuoi crediti saranno
spendibili ovunque, garantendoti la massima mobilità nello
spazio universitario Europeo. Le attività didattiche servono a
indirizzare la formazione preferenzialmente verso la chimica
delle molecole e verso la chimica degli aggregati molecolari.
La Laurea dà accesso agli studi di secondo ciclo (Laurea Specialistica/Magistrale) e Master universitario di primo livello.
Il laureato può svolgere il seguente ruolo professionale e
relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: Chimico
Junior.
Funzioni:
• assiste gli specialisti nelle attività condotte nell’ambito
della ricerca chimica o nelle attività che richiedono
l’applicazione delle procedure e dei protocolli della chimica;
• applica, eseguendoli in attività di servizio, protocolli
definiti e predeterminati e conoscenze consolidate;
• effettua, nell’ambito di un programma prestabilito e
sotto la direzione di un Chimico Senior, i test e le prove
di laboratorio per lo sviluppo di nuovi prodotti. Esegue
la caratterizzazione di nuovi prodotti e collabora nella
sperimentazione di nuove tecnologie;
• sulla base di specifiche di prodotti, svolge analisi chimiche
e controlli di qualità che richiedono la padronanza di
tecniche chimiche e strumentali anche complesse. Elabora
relazioni relative ai risultati delle analisi;
• utilizza metodologie standardizzate quali: analisi chimiche
di ogni specie; direzioni di laboratori chimici; consulenze
e pareri in materia di chimica pura e applicata; ogni altra
attività definita dalla legislazione vigente in relazione alla
professione di chimico;
• si occupa delle richieste dei clienti consigliandoli
sull’utilizzo dei prodotti. Mette in collegamento le esigenze
della clientela con le attività di sviluppo in laboratorio,
produzione e marketing.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea è a numero programmato e vi si accede
secondo una graduatoria che sarà stilata in base al risultato di un test obbligatorio, le cui modalità di svolgimento
saranno specificate nel bando di concorso. Agli studenti
che pur rientrando nel numero programmato non avessero
raggiunto un punteggio minimo stabilito sarà assegnato un
Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA). Tale obbligo dovrà essere assolto nell’ambito del primo anno di corso sostenendo almeno uno tra gli esami di Fisica (C.I.), Fondamenti di Chimica
con Laboratorio (C.I.) o Matematica (C.I.) previsti dal piano
di studi del I anno di corso e che comportano una votazione
in trentesimi.
10
Materie caratterizzanti
Chimica inorganica e Chimica organica: proprietà, struttura,
stereochimica e reattività degli elementi e dei loro composti,
dei composti organici, di biomolecole e prodotti polimerici.
Chimica analitica e Chimica-Fisica: principi e procedure
analitiche. Principi e metodi della termodinamica, cinetica
e meccanica statistica; principi di meccanica quantistica per
la descrizione di struttura e proprietà di atomi e molecole e
tecniche spettroscopiche ed elettrochimiche.
Info e contatti
Dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician”
Via Selmi, 2 - 40126 Bologna
Tel +39 051 209 9450 | Fax +39 051 209 9456
Segretaria didattica: Sig.ra Carlotta Bartolini,
E-mail: [email protected]
Tel +39 051 209 9454
Coordinatore del corso di studio: Prof.ssa Fabrizia Negri
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Abilità informatiche per la chimica
Chimica analitica 1
Chimica organica 1
Fisica (C.I.)
Fondamenti di chimica con laboratorio (C.I.)
Idoneità lingua inglese B1
Matematica (C.I.)
II anno
CFU
3
6
6
12
15
3
15
CFU
Chimica analitica 2
Chimica delle macromolecole
Chimica di coordinazione con laboratorio
Chimica fisica 1
Chimica inorganica
6
5
6
10
6
Chimica organica 2 con laboratorio (C.I.)
Cinetica e termodinamica
12
11
III anno
Chimica analitica 3 (C.I.)
Laboratorio di sintesi organica e caratterizzazione
Chimica bio-organica
Chimica dei materiali con laboratorio
Chimica fisica 2 (C.I.)
Corsi a libera scelta
Progetto
Prova finale
CFU
8
6
6
5
12
12
8
7
11
Chimica e tecnologie per
l’ambiente e per i materiali
Curriculum Materiali tradizionali
e innovativi
Sede di Faenza · Laurea
Coordinatore del corso di studio
Giuseppina Montante
Obiettivi formativi
Sbocchi occupazionali
Il corso di Laurea ha lo scopo di formare laureati con conoscenze e professionalità nel settore dei materiali, sia
tradizionali che avanzati (ceramici, metallici, polimerici e
compositi), che possano operare nell’industria chimica e, in
particolare, nelle industrie che si occupano di produzione e
lavorazione di tutti i tipi di materiali, nonché nei laboratori
di ricerca e sviluppo tecnologico. Conoscenze specifiche impartite dal corso di Studi comprendono gli aspetti chimici,
dei materiali sia di base che applicativi, le relazioni struttura-proprietà, le tecniche di caratterizzazione, le tecnologie di
produzione e applicazione, l’analisi dei processi produttivi, la
gestione degli impianti e delle apparecchiature, le basi per
la valutazione di impatto ambientale e risparmio energetico,
le problematiche legate a controllo di qualità, sicurezza sul
lavoro e procedure di certificazione.
I laureati in Chimica e tecnologie per l’ambiente e per i materiali - Curriculum Materiali tradizionali e innovativi potranno
svolgere attività professionale in tutti i settori produttivi o
di ricerca e sviluppo che si occupano di materiali, sia tradizionali che avanzati (motoristica, metallurgia, edilizia, farmaceutica e medicale, energie alternative, pigmenti, vernici,
cosmetica, ecc.); potranno inoltre operare come consulenti
aziendali per analisi e certificazione di processi e prodotti, trovare impiego in strutture pubbliche e private per il
controllo e la certificazione di qualità, sicurezza e impatto
ambientale e svolgere, dopo opportuna abilitazione, attività
libero-professionale nei suddetti settori.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea non è a numero programmato. Per essere ammessi è necessario il possesso di Diploma di
Scuola media superiore o altro titolo di studio conseguito
all’estero e riconosciuto idoneo. La verifica delle conoscenze e competenze richieste avverrà attraverso un test
obbligatorio (TOLC-I) di verifica con domande di matematica di base, scienze, comprensione del testo e logica.
Il mancato superamento del test non preclude l’iscrizione,
ma comporta l’assegnazione di un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) da assolvere entro il primo anno di corso.
12
corsi.unibo.it/Laurea/ChimicaMateriali
Organizzazione del corso
Il curriculum del corso di Laurea è organizzato in semestri.
Comprende attività finalizzate prima all’acquisizione di una
formazione chimica di base, quindi alla sua applicazione nel
settore dei materiali (corsi su scienza e tecnologia di materiali
ceramici, metallici, polimerici e compositi, relazioni struttura-proprietà, tecniche di caratterizzazione, ecc.). Con l’intento di fornire solidi elementi professionalizzanti, la preparazione è completata con lo studio di impiantistica industriale
chimica, sicurezza sul lavoro e protezione ambientale e corsi
specialistici a libera scelta, oltre a numerosi seminari professionalizzanti e al tirocinio finale in aziende o enti di ricerca.
Ampio spazio è dedicato alle attività pratiche e alle esercitazioni in laboratori sperimentali, sia chimici che strumentali.
Le attività del corso sono sostenute dai contributi di numerosi sponsor pubblici e privati, che consentono di bandire
ogni anno premi di studio per gli studenti più meritevoli.
Calendario didattico
Il corso di Laurea si articola in tre anni, al termine dei quali si
dovranno acquisire 180 CFU (Credito Formativo Universitario).
1 CFU corrisponde a 25 ore, così suddivise: per i corsi teorici
9 ore di didattica assistita (lezioni frontali) + 16 ore di studio
personale e attività individuali dello studente; per i corsi di
laboratorio 13 ore di didattica assistita + 12 ore di studio
personale e attività individuali dello studente. La suddivisione delle ore in lezioni frontali e studio individuale può subire
leggere variazioni. In ogni anno di corso le lezioni sono articolate su due periodi. Il primo periodo ha inizio a fine settembre
e termina a gennaio, mentre il secondo inizia a febbraio e
termina a giugno. Il calendario didattico, l’orario delle lezioni,
le date degli appelli d’esame ed altre informazioni utili per
agevolare la frequenza e lo studio sono pubblicate sul sito
del corso di Laurea. La frequenza alle lezioni in aula non è
obbligatoria ma consigliata; è invece obbligatoria la frequenza ai laboratori. Il corso di Laurea ha la certificazione europea
Eurobachelor® Label. Le attività del corso sono realizzate in
collaborazione con sponsor pubblici e privati, che ogni anno
bandiscono anche borse di studio per gli studenti meritevoli.
PIANO DIDATTICO
I anno
Chimica generale e inorganica con laboratorio
Chimica inorganica con laboratorio
Chimica organica con laboratorio
Fisica con esercitazioni
Lingua inglese B1
Matematica con esercitazioni
II anno
Chimica analitica con laboratorio
Chimica dei materiali organici
Chimica dell’ambiente
Chimica fisica
Chimica fisica dei materiali e laboratorio di chimica fisica
Metallurgia con laboratorio
Scienza dei metalli e tecnologia dei materiali con laboratorio
Scienza dei polimeri con laboratorio
III anno
Chimica analitica strumentale con laboratorio
Chimica industriale con laboratorio
Impianti chimici
Prova finale
Tirocinio I
Tirocinio II
Corsi a libera scelta
CFU
12
10
10
9
3
13
CFU
9
6
6
6
9
8
13
10
CFU
6
13
10
5
7
3
12
Info e contatti
Dove si svolgono le lezioni
Le lezioni si tengono a Faenza presso la sede locale del
Dipartimento di Chimica industriale (Scuola di Scienze),
in via Granarolo, 62.
Dipartimento di Chimica industriale “Toso Montanari”
Sede di Faenza (RA)
Ufficio Didattico
Via Granarolo, 62 | Faenza (RA) | Tel 0544 937909
(Faenza su Sede di Ravenna)
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof.ssa Giuseppina Montante
E-mail: [email protected]
Responsabile locale del corso e orientamento:
Prof. Daniele Nanni | E-mail: [email protected]
13
Chimica e tecnologie per
l’ambiente e per i materiali
corsi.unibo.it/Laurea/ChimicaAmbiente/
Coordinatore del corso di studio
Giuseppina Montante
Curriculum Ambiente, energia e rifiuti
Sede di Rimini · Laurea
Obiettivi formativi
Il corso di Laurea ha lo scopo di formare laureati con conoscenze di chimica e tecnologie chimiche, in grado di comprendere i processi che intervengono nell’ambiente e nella
gestione dei rifiuti e delle energie sostenibili, per proporre le
soluzioni idonee a ridurre o prevenire gli impatti delle attività produttive e sociali ed effettuare un corretto monitoraggio
ambientale. Al termine del curriculum, gli studenti avranno
acquisito competenze relative ad aspetti chimici delle problematiche ambientali, chimica degli inquinanti e tecniche per il
controllo in matrici ambientali e di processo, tecnologie per la
riduzione degli impatti ambientali, trattamento e valorizzazione dei rifiuti in materiali ed energia, energie da fonti rinnovabili, legislazione ambientale con particolare riferimento alle
normative inerenti il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, e
procedure di certificazione di prodotti e processi.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea non è a numero programmato. Per essere ammessi è necessario il possesso di Diploma di Scuola
media superiore o altro titolo di studio conseguito all’estero
e riconosciuto idoneo. La verifica delle conoscenze e competenze richieste avverrà attraverso un test obbligatorio (TOLCI) di verifica con domande di matematica di base, scienze,
comprensione del testo e logica. Il mancato superamento
del test non preclude l’iscrizione, ma comporta l’assegnazione di un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) da assolvere
entro il primo anno di corso.
Sbocchi occupazionali
Il laureato in Chimica e tecnologie per l’ambiente e per i materiali - Curriculum Ambiente, energia e rifiuti può svolgere man-
14
sioni di: tecnico di laboratorio in strutture di ricerca pubbliche
e private, dirigente di aziende municipalizzate o private impegnate nella raccolta e smaltimento dei rifiuti, nella gestione
dell’energia, manager d’impresa con compiti di valutazione di
impatto ambientale, controllo dei processi produttivi, analisi
dei prodotti di scarto, stoccaggio e trattamento degli scarti di
produzione, consulente aziendale per la certificazione dei prodotti e dei processi produttivi, funzionario di Agenzie Regionali
o Provinciali per il controllo del territorio; può inoltre dedicarsi
alla libera professione (dopo opportuna abilitazione).
Organizzazione del corso
Il curriculum del corso di Laurea è organizzato in sei semestri. I primi tre sono dedicati alla formazione specifica di base,
mentre i successivi comprendono le discipline necessarie alla
formazione professionalizzante (impianti chimici, chimica industriale, chimica dell’ambiente, gestione dei rifiuti e controllo
degli inquinanti, ecc.). Ampio spazio è dedicato alle attività
pratiche e alle esercitazioni in laboratori sperimentali. La preparazione è completata da corsi specialistici a libera scelta e
dal tirocinio in aziende, enti o laboratori di ricerca.
Le attività del corso sono realizzate in collaborazione con sponsor pubblici e privati, che ogni anno bandiscono anche borse di
studio per gli studenti meritevoli.
Calendario didattico
Il corso di Laurea si articola in tre anni, al termine dei quali si
dovranno acquisire 180 CFU (Credito Formativo Universitario).
1 CFU corrisponde a 25 ore, così suddivise: per i corsi teorici
9 ore di didattica assistita (lezioni frontali) + 16 ore di studio
personale e attività individuali dello studente; per i corsi di laboratorio 13 ore di didattica assistita + 12 ore di studio perso-
nale e attività individuali dello studente. La suddivisione delle
ore in lezioni frontali e studio individuale può subire leggere
variazioni. In ogni anno di corso le lezioni sono articolate su due
periodi. Il primo periodo ha inizio a fine settembre e termina
a gennaio-febbraio. Il secondo periodo inizia a fine febbraio e
termina a maggio-giugno. Il calendario didattico, l’orario delle lezioni, le date degli appelli d’esame ed altre informazioni
utili per agevolare la frequenza e lo studio sono pubblicate sul
sito del corso di Laurea. La frequenza alle lezioni in aula non è
obbligatoria, ma consigliata per poter svolgere al meglio il percorso formativo. È invece obbligatoria la frequenza ai laboratori.
Il corso di Laurea ha la certificazione europea Eurobachelor®
Label. Le attività del corso sono realizzate in collaborazione con
sponsor pubblici e privati, che ogni anno bandiscono anche borse di studio per gli studenti meritevoli.
PIANO DIDATTICO
I anno
Chimica generale e inorganica con laboratorio
Chimica inorganica con laboratorio
Chimica organica con laboratorio
Fisica con esercitazioni
Lingua inglese B1
Matematica con esercitazioni
II anno
Curriculum Ambiente, Energia, Rifiuti
Chimica analitica e strumentale con laboratorio
Chimica dell’ambiente
Chimica fisica e laboratorio di chimica fisica
Chimica organica II
Fondamenti di chimica industriale e laboratorio
Impianti chimici
III anno
Dove si svolgono le lezioni
Le lezioni si svolgeranno a Rimini, presso il plesso Navigare
Necesse, in via Dei Mille, 39.
Info e contatti
Dipartimento di Chimica industriale
“Toso Montanari” - Sede di Rimini (RN)
Ufficio Didattico
Via dei Mille 39 – Rimini (RN) I Tel 0541 434536
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso: Prof.ssa Giuseppina Montante
E-mail: [email protected]
Responsabile locale del corso: Prof. Fabrizio Passarini
E-mail: [email protected]
Orientamento: Prof. Riccardo Tarroni
E-mail: [email protected]
Curriculum Ambiente, Energia, Rifiuti
Energie rinnovabili e biocombustibili
Fondamenti di scienza dei polimeri con laboratorio
Gestione dei rifiuti e controllo degli inquinanti con
laboratorio
Processi sostenibili per la chimica e per l’energia
Tecnologie per l’ambiente
Prova finale
Tirocinio I
Tirocinio II
Corsi a scelta libera
CFU
12
10
10
9
3
13
CFU
16
6
16
6
6
10
CFU
6
6
12
6
6
5
7
3
12
15
Chimica industriale
corsi.unibo.it/Laurea/ChimicaIndustriale/
Coordinatore del corso di studio
Valerio Zanotti
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
Sbocchi occupazionali
La Laurea in Chimica industriale intende formare un laureato
che possieda conoscenze di carattere chimico e tecnologico,
utilizzabili sia nel settore della produzione chimica industriale propriamente detta, che in quei settori produttivi e
dei servizi dove si richiedono conoscenze sulle proprietà dei
prodotti e dei materiali (intermedi, macromolecole, catalizzatori, medicinali, ecc.) e sulle loro applicazioni (sviluppo di
metodologie di sintesi, ottimizzazione e controllo dei processi, procedure di sicurezza, compatibilità ambientale, recupero e risparmio energetico, aspetti economici delle produzioni,
controllo di qualità). Il laureato avrà acquisito una formazione scientifica nelle discipline di base, nonché conoscenze
ed esperienze professionalizzanti di metodiche sperimentali
e strumentali, atte sia all’inserimento in laboratori di ricerca,
che di controllo e analisi.
I laureati in Chimica industriale potranno svolgere attività professionali negli ambiti industriali e dei comparti chimico, alimentare, farmaceutico, biomedico, ecc., nelle aziende di produzione,
trasformazione, trasporto e conservazione di prodotti e materiali,
nei laboratori di ricerca, di controllo e analisi (privati o della Pubblica Amministrazione), in strutture tecniche deputate al governo
dell’ambiente, della sicurezza e dei beni culturali, strutture pubbliche e private per il controllo e la certificazione della qualità e
sicurezza, libera professione (dopo opportuna abilitazione).
Requisiti di accesso
Per essere ammessi al corso di Laurea è necessario il
possesso di Diploma di Scuola media superiore o altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo.
Il corso di Laurea è a numero programmato (130 studenti) e richiede un test di accesso obbligatorio (TOLC-I) con domande di
matematica di base, logica, scienze e comprensione del testo.
I criteri e le modalità di svolgimento del test di accesso verranno indicati in maniera dettagliata nel bando di
ammissione sul sito del corso e della Scuola di Scienze.
Chi raggiungerà un punteggio inferiore alla soglia minima stabilita, sarà ammesso con assegnazione di un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) da assolvere entro il primo anno di corso.
16
Materie caratterizzanti
Il corso di Laurea è organizzato in semestri. Comprende attività finalizzate all’acquisizione di sufficienti elementi di matematica e fisica, nonché di fondamentali principi di chimica
generale, chimica inorganica, chimica fisica, chimica organica,
chimica analitica, chimica dell’ambiente, chimica industriale,
scienza dei polimeri, impianti chimici e metallurgia, in stretta relazione con le metodiche di sintesi e caratterizzazione di
prodotti e materiali, e con lo studio delle relazioni struttura/
proprietà. Sono previste attività formative di laboratorio nei
diversi settori disciplinari, finalizzate all’apprendimento di
metodiche sperimentali e all’elaborazione dei dati. Verranno
poi approfondite tematiche specifiche quali: meccanismi di
reazioni chimiche, determinazione di strutture molecolari, basi
chimiche di fenomeni biologici e, in generale, progettazione
di sintesi e processi innovativi, con particolare riferimento a
problematiche applicative come le connessioni prodotto/processo e gli aspetti impiantistici, economici, brevettuali e della
sicurezza. I corsi tematici a libera scelta e il tirocinio in aziende
o laboratori di ricerca completano il quadro della formazione.
Calendario didattico
Il corso di Laurea si articola in tre anni, al termine dei quali si
dovranno acquisire 180 CFU (Credito Formativo Universitario).
1 CFU corrisponde a 25 ore, così suddivise: (per i corsi teorici
9 ore di didattica assistita [lezioni frontali] + 16 ore di studio
personale e attività individuali dello studente; per i corsi di
laboratorio 13 ore di didattica assistita + 12 ore di studio
personale e attività individuali dello studente.
La suddivisione delle ore in lezioni frontali e studio individuale può subire leggere variazioni.
In ogni anno di corso le lezioni sono articolate su due semestri. Il primo semestre ha inizio a fine settembre e termina a
gennaio, mentre il secondo inizia a febbraio e termina a giugno . Il calendario didattico, l’orario delle lezioni, le date degli
appelli d’esame ed altre informazioni utili per la frequenza e
lo studio sono pubblicate sul sito del corso di Laurea.
La frequenza alle lezioni in aula non è obbligatoria ma consigliata; è invece obbligatoria la frequenza alle attività di
laboratorio. Il corso di Laurea ha la certificazione europea
Eurobachelor®label.
Dove si svolgono le lezioni
Le lezioni si svolgono a Bologna presso il Dipartimento di
Chimica industriale “Toso Montanari” in Viale Risorgimento, 4.
PIANO DIDATTICO
I anno
Chimica fisica I
Chimica generale e inorganica con laboratorio
Chimica organica I con laboratorio
Fisica con esercitazioni
Lingua inglese B1
Matematica con esercitazioni
II anno
Chimica analitica con laboratorio
Chimica dell’ambiente
Chimica delle proteine e catalisi enzimatica
Chimica fisica II con laboratorio
Chimica inorganica con laboratorio
Chimica organica II con laboratorio
Metallurgia con esercitazioni
III anno
Chimica analitica strumentale con laboratorio
Fondamenti di chimica industriale con laboratorio
Fondamenti di scienza dei polimeri con laboratorio
Impianti chimici
Prova finale
Tirocinio I
Tirocinio II
Corsi a libera scelta
CFU
10
12
10
9
3
13
CFU
10
6
6
12
10
12
6
CFU
10
8
6
10
5
7
3
12
Info e contatti
Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari”
Viale Risorgimento 4, 40136 Bologna
Ufficio Didattico locale
Viale Risorgimento, 4 | 40136 Bologna | Tel +39 051 209 3651
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof. Valerio Zanotti
E-mail: [email protected]
Orientamento: Dott.ssa Elena Strocchi
E-mail: [email protected]
17
Fisica
corsi.unibo.it/fisica-laurea/
Coordinatore del corso di studio
Elisa Ercolessi
Sede di Bologna · Laurea
Finalità del corso
Dopo la Laurea
L’obiettivo principale del corso di Laurea in Fisica è fornire
una solida preparazione scientifica di base per comprendere
e descrivere, anche quantitativamente, le leggi fondamentali
della natura. Saranno acquisiti gli strumenti culturali e metodologici necessari per contribuire alla ricerca, nonché per
inserirsi con successo in attività lavorative che richiedono
una solida preparazione scientifica di base, una mentalità
aperta e flessibile, predisposta alla soluzione di problemi e
al rapido apprendimento di metodologie e tecnologie innovative. La nostra società richiede laureati in grado di affrontare e risolvere problemi sempre nuovi, applicando concetti
e metodi propri della Scienza e della Fisica, in particolare:
problemi di fabbisogno energetico, di controllo ambientale e
sanitario, di prevenzione dei rischi.
La Laurea in Fisica dà accesso agli studi di secondo ciclo
(Laurea Magistrale) e Master universitario di primo livello.
Inoltre il laureato in Fisica può trovare sbocchi occupazionali in diversi ambiti: in agenzie regionali per la tutela
dei beni culturali e dell’ambiente, in laboratori di studio e
progettazione di aziende pubbliche e private, in laboratori
di certificazione di qualità di produzioni industriali, in centri
di elaborazione e modellizzazione di dati, in aziende ad alto
contenuto tecnologico, istituti bancari e di consulenza finanziaria, laboratori di misure in ambito ambientale, industriale
e di ricerca.
Requisiti di accesso
Per essere ammessi al corso di Laurea è necessario il possesso di Diploma di Scuola media superiore o altro titolo di
studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo.
Il corso di Laurea è a numero programmato (150 studenti) e
richiede un test di accesso obbligatorio.
I criteri e le modalità di svolgimento del test di accesso verranno indicati in maniera dettagliata nel bando di ammissione sul sito del corso e della Scuola di Scienze.
Chi, pur con un punteggio inferiore alla soglia minima stabilita, rientrasse in graduatoria entro il numero programmato,
sarà ammesso con assegnazione di un Obbligo Formativo
Aggiuntivo (OFA) da assolvere entro il primo anno di corso.
18
Materie caratterizzanti
Per dotare il laureato in Fisica delle caratteristiche suddette,
la Laurea in Fisica:
• comprende attività finalizzate ad acquisire: conoscenze
di base dell’algebra, della geometria, del calcolo differenziale ed integrale oltre a elementi di chimica;
conoscenze fondamentali della fisica classica e moderna,
sperimentale e teorica;
• prevede attività di laboratorio dedicate alla conoscenza di
metodiche sperimentali, alla misura e all’elaborazione dei
dati;
• prevede attività per fornire elementi di conoscenza degli
strumenti informatici ed il loro uso;
• comprende attività per fornire conoscenze di lingua
inglese.
Info e contatti
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof.ssa Elisa Ercolessi
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Algebra e geometria
Analisi matematica 1
Chimica
Fenomeni termici
Idoneità lingua inglese B1
Laboratorio di meccanica e termodinamica
Meccanica
Programmazione per la fisica
II anno
CFU
10
12
6
6
3
10
9
6
CFU
Analisi matematica 2
Elettromagnetismo
Fenomeni ondulatori
Fisica dei solidi e dei fluidi
Fisica relativistica
8
9
6
6
6
Laboratorio di elettromagnetismo e ottica
10
Meccanica analitica
8
Metodi matematici della fisica
7
III anno
CFU
Attività formativa e di orientamento
Fisica della materia
Fisica nucleare e subnucleare
3
10
7
Laboratorio di elettronica
Meccanica quantistica
Prova finale
Corsi a libera scelta
8
12
6
12
19
Informatica
corsi.unibo.it/informatica/
Coordinatore del corso di studio
Fabio Vitali
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
Dopo la Laurea
Il corso di Laurea sviluppa le conoscenze necessarie alla
risoluzione di problemi complessi: l’utilizzo di tecniche e
linguaggi di programmazione, la progettazione di algoritmi, l’architettura e le prestazioni dei sistemi di calcolo, la
progettazione di sistemi informatici, di applicazioni Web e
Mobile, la realizzazione di sistemi di comunicazione e reti di
calcolatori. Al centro dell’apprendimento è una solida preparazione scientifica-metodologica che permette allo studente
di sperimentare la propria creatività e di acquisire competenze rapidamente spendibili nel mondo del lavoro.
L’informatico è una figura professionale specializzata che
trova collocazione in aziende ed enti pubblici per mansioni
ad alto contenuto tecnologico, legate soprattutto all’ICT (Information and Communication Technologies):
• progettista di software applicativi e sistemi informativi
integrati;
• analista e programmatore di sistemi informatici;
• consulente per l’innovazione tecnologica;
• amministratore di sistemi, di reti di comunicazione e di
sicurezza;
• manager dell’innovazione in ambito ICT.
Il corso consente l’accesso al corso di Laurea Magistrale in
Informatica, ad altri corsi di Laurea Magistrale o a Master di
primo livello.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea è a numero programmato ed è previsto un
test di accesso obbligatorio per tutti gli studenti che vogliano iscriversi, anche quelli in possesso di titolo universitario
o che vogliano trasferirsi da altro corso di studio. I criteri e
le modalità di svolgimento del test verranno indicate dettagliatamente nel bando di concorso.
A coloro che, in base al risultato del test di accesso, pur
rientrando nel numero programmato, si trovassero al di
sotto della soglia minima che garantisce l’accesso al corso
di studio senza debiti formativi, sarà assegnato un Obbligo
Formativo Aggiuntivo (OFA).
L’OFA si considera assolto con il superamento dell’esame di
Analisi Matematica nel primo anno di corso e comunque entro i termini stabiliti dall’Ateneo.
20
Materie caratterizzanti
L’offerta formativa del corso di Laurea permette di acquisire conoscenze scientifiche di base e competenze specifiche
sulle principali aree dell’informatica tra cui architettura degli
elaboratori, linguaggi di programmazione, reti di calcolatori,
sistemi operativi, tecnologie web. Il corso prevede attività
progettuali e di laboratorio mirate ad acquisire competenze
pratiche di programmazione.
Foto: C. Turci
Info e contatti
Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria
Mura Anteo Zamboni, 7 | 40126 Bologna
E-mail: [email protected]
www.informatica.unibo.it
Coordinatore del corso di studio: Prof. Fabio Vitali
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Algebra e geometria
Algoritmi e strutture di dati
Analisi matematica
Architettura degli elaboratori
Fisica
Logica per l’informatica
Programmazione
II anno
CFU
6
12
12
6
6
6
12
CFU
Calcolo delle probabilità e statistica
Calcolo numerico
Linguaggi di programmazione
Ottimizzazione
Reti di calcolatori
6
6
12
6
12
Sistemi operativi
Tecnologie web
12
6
III anno
CFU
Basi di dati
Idoneità lingua inglese B1
Informatica teorica
12
3
12
Ingegneria del software
Sicurezza
Progetto/tirocinio
Prova finale
Corsi a libera scelta
6
6
4
5
12
21
Informatica per il
management
corsi.unibo.it/Laurea/InformaticaManagement/
Coordinatore del corso di studio
Gianluigi Zavattaro
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
Dopo la Laurea
Obiettivo del corso è creare figure professionali che, grazie alla
preparazione interdisciplinare fornita, possiedano conoscenze
sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e che
abbiano sviluppato le capacità manageriali per poter gestire gli
aspetti tecnologici, economici, giuridici e sociali di un’azienda.
La Laurea permette di accedere al mondo del lavoro. Le principali professioni sono:
• gestore di reti internet e delle infrastrutture tecnologiche
relative;
• responsabile dei sistemi informativi per la gestione di
attività di i-CRM (Customer Relationship Management);
• responsabile di sistemi informativi per la strategia
aziendale;
• progettista di web services.
Il corso consente l’accesso al corso di Laurea Magistrale in
Informatica, ed in particolare al Curriculum Informatica per il
Management, oltre che ad altri Corsi di Laurea Magistrale o
Master di primo livello.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea è a numero programmato ed è previsto un
test di accesso obbligatorio per tutti gli studenti che vogliano
iscriversi, anche quelli in possesso di titolo universitario o che
vogliano trasferirsi da altro corso di studio. I criteri e le modalità di svolgimento del test verranno indicate dettagliatamente
nel bando di concorso.
A coloro che, in base al risultato del test di accesso, pur rientrando nel numero programmato, si trovassero al di sotto
della soglia minima che garantisce l’accesso al corso di studio
senza debiti formativi, sarà assegnato un Obbligo Formativo
Aggiuntivo (OFA).
L’OFA si considera assolto con il superamento di almeno uno
tra gli esami di Analisi Matematica - Algebra Lineare (C.I.) o
Programmazione Internet - Laboratorio di Programmazione Internet (C.I.) nel primo anno di corso e comunque entro i termini
stabiliti dall’Ateneo.
22
Materie caratterizzanti
Il corso di Laurea fornisce una preparazione di base nel campo
delle scienze informatiche ed una specifica su economia, strategia e organizzazione aziendale e sulla programmazione e le
architetture Internet.
Sono previste attività progettuali e di laboratorio, singole
e di gruppo, mirate ad acquisire competenze pratiche nella
programmazione internet e nello sviluppo di applicazioni per
dispositivi mobili.
Info e contatti
Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria
Mura Anteo Zamboni, 7 | 40126 Bologna
E-mail: [email protected]
www.informatica.unibo.it
Coordinatore del corso di studio: Prof. Gianluigi Zavattaro
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Analisi matematica - algebra lineare (C.I.)
Architettura di internet
Diritto di internet
Economia aziendale
Idoneità lingua inglese B1
12
9
6
6
3
Organizzazione aziendale
6
Programmazione internet - laboratorio di programmazione
internet (C.I.)
18
II anno
CFU
Algoritmi e strutture dati
Finanza aziendale
Metodi numerici per il calcolo
Microeconomia
Sistemi operativi - laboratorio di sistemi operativi (C.I.)
12
6
8
6
15
Statistica numerica
Strategia aziendale
6
6
III anno
CFU
Basi di dati
Strategia, organizzazione e mercati
Ingegneria del software
9
8
6
Laboratorio di applicazioni mobili
Tecnologie web
Teorie dell’impresa
Tirocinio
Corsi a libera scelta
Prova finale
6
6
6
5
12
3
23
Ingegneria e scienze
informatiche
corsi.unibo.it/Laurea/IngegneriaScienzeInformatiche
Coordinatore del corso di studio
Vittorio Maniezzo
Sede di Cesena · Laurea
Obiettivi formativi
Dopo la Laurea
Il corso di studio triennale (Interclasse L-8 – Ingegneria
dell’informazione e L-31 – Scienze e tecnologie informatiche)
con sede a Cesena forma professionisti in grado di progettare, sviluppare e gestire sistemi e applicazioni in ambito informatico. Il corso offre agli studenti una nuova opportunità
formativa e nasce dalla fusione dei corsi di studio in Scienze
e Tecnologie Informatiche e Ingegneria Informatica di Cesena
con l’obiettivo di fornire agli studenti una cultura scientifica
e ingegneristica di base e una conoscenza approfondita delle
tecniche e metodologie di progettazione e degli strumenti
più attuali per la realizzazione di soluzioni informatiche, che
permettano l’ingresso diretto nel mondo del lavoro.
Gli sbocchi occupazionali per la figura professionale ambivalente dell’Informatico e dell’Ingegnere informatico formata
da questo corso di studio sono numerosi e ormai presenti in
ogni ambito della moderna società tecnologica. Il laureato
potrà inserirsi in attività lavorative che richiedono adeguata
padronanza del metodo scientifico e delle tecnologie informatiche più moderne e capacità di progettazione, sviluppo e
ingegnerizzazione di sistemi software. La molteplicità di discipline affrontate nel corso degli studi permette al laureato
di collocarsi in tutti i settori dell’informatica attualmente più
richiesti. Il laureato potrà inoltre proseguire gli studi iscrivendosi alla corrispondente Laurea Magistrale in Ingegneria
e scienze informatiche con sede sempre a Cesena.
Requisiti di accesso
Il corso di studio adotta un numero programmato di studenti in relazione alle risorse disponibili. Orari, sede e modalità
saranno pubblicati sul sito di sede www.isi.polocesena.unibo.
it. Il corso di studio rientra sia nella classe dei corsi in ingegneria, sia in quella dei corsi in scienze informatiche. Ciò
significa che il titolo di studio rilasciato è uno solo, Dottore in
Ingegneria e Scienze Informatiche, ma lo studente può liberamente scegliere a quale delle due classi afferire (Ingegneria
o Scienze). Si fa così nel resto del mondo, ma in Italia questo
è uno dei primi corsi che integra le due competenze. L’iscrizione è subordinata al sostenimento del TOLC-I, secondo le
specifiche indicate nel bando di concorso. L’eventuale Obbligo
Formativo Aggiuntivo (OFA), derivante dal mancato raggiungimento del punteggio minimo al TOLC-I, si assolve con il
superamento di un esame del primo anno.
24
Materie caratterizzanti
Il corso fornisce competenze relative all’architettura dei sistemi di elaborazione, alla programmazione, alla soluzione di
problemi complessi, alla progettazione di sistemi informatici, di applicazioni Web e Mobile, alla realizzazione di sistemi
di comunicazione e reti di calcolatori. Il corso prevede un
congruo numero di ore di laboratorio e un tirocinio da svolgersi presso aziende pubbliche o private.
PIANO DIDATTICO
I anno
Algebra e geometria
Algoritmi e strutture dati
Analisi matematica
Architettura degli elaboratori
Idoneità lingua inglese B1
Programmazione
II anno
Info e contatti
Via Sacchi, 3 | 47521 Cesena (FC)
Tel 0547 338888 | Fax 0547 338889
E-mail: [email protected]
[email protected]
www.isi.polocesena.unibo.it
Coordinatore del corso di studio: Prof. Vittorio Maniezzo
E-mail: [email protected]
Basi di dati
Fisica
Matematica discreta e probabilità
Metodi numerici
Programmazione ad oggetti
Programmazione di reti
Sistemi operativi
III anno
CFU
6
12
12
12
6
12
CFU
12
6
6
6
12
6
12
CFU
Ingegneria del software
Reti di telecomunicazione
Ricerca operativa
6
6
6
Tecnologie web
Tirocinio
Prova finale
Corsi a scelta
Esami opzionali
Basi dati avanzate
Economia e organizzazione aziendale
Sistemi e architetture per l’automazione
Sistemi embedded e internet-of-things
Visione artificiale
Computer graphics
High-performance computing
Informatica e diritto
Linguaggi visuali per il controllo dei sistemi
Programmazione di applicazioni data intensive
Programmazione di sistemi mobile
Sistemi multimediali
6
6
6
12
12
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
25
Matematica
corsi.unibo.it/laurea-matematica/
Coordinatore del corso di studio
Marilena Barnabei
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
Dopo la Laurea
Il corso di Laurea in Matematica si propone di assolvere al
ruolo di formazione iniziale di giovani ricercatori (da proseguirsi con la Laurea Magistrale e il Dottorato), di futuri
insegnanti (dopo aver completato il processo di abilitazione
all’insegnamento previsto dalla normativa) e di divulgatori
scientifici; si pone inoltre il preciso obiettivo di rispondere
alla richiesta di personale con adeguate e solide conoscenze
matematiche, richiesta che emerge in modo crescente negli
enti di ricerca pubblici e privati, nel mondo dell’industria e in
quello bancario, assicurativo e finanziario, e generalmente in
ogni settore dei servizi ad alto contenuto tecnologico.
Il laureato in Matematica applica le sue conoscenze a
problemi di tipo tecnologico, scientifico, economico-finanziario, elaborandone i modelli matematici e sviluppando
il software necessario. I principali sbocchi occupazionali
sono: ricerca e sviluppo; banche e assicurazioni; società di
consulenza; gestione dati, web e grafica; sviluppo software;
editoria; marketing e gestione commerciale. Dopo la Laurea
in Matematica si può accedere a Lauree Magistrali, Corsi
di Alta Formazione, Master di I livello. Si può accedere alla
Laurea Magistrale in Matematica di Bologna senza debiti
formativi. Per l’inserimento nel mondo del lavoro è possibile
svolgere tirocini presso aziende convenzionate con l’Università di Bologna.
Per informazioni sulle opportunità lavorative:
www.professionematematico.dm.unibo.it
Requisiti di accesso
Per l’accesso al corso di Laurea in Matematica si richiedono
una buona conoscenza delle nozioni di base della Matematica, nonché buone capacità di ragionamento logico-deduttivo
e di comprensione verbale. Per l’ammissione è necessario
il possesso di Diploma di Scuola media superiore di durata
quinquennale (o altro titolo riconosciuto idoneo) o di durata
quadriennale e del relativo anno integrativo (se non più attivo, del debito formativo assegnato). È previsto che si sostenga un test di verifica delle conoscenze prima dell’iscrizione
al primo anno. Il non superamento del test comporta l’assegnazione di un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) che si
considera assolto acquisendo 24CFU durante il primo anno di
corso (con votazione in trentesimi). I criteri e le modalità di
svolgimento del test di verifica verranno indicati in maniera
dettagliata nel sito del corso di Laurea.
26
Ricordiamo anche che presso il Dipartimento di Matematica
è attivo il corso di Alta Formazione in Finanza Matematica
(http://www.dm.unibo.it/finanza/), il corso è compatibile con
la frequenza ai corsi di Laurea o Dottorato; al termine viene
rilasciato un attestato di Alta Formazione che attribuisce 25
Crediti Formativi Universitari che possono concorrere al conseguimento del titolo di Laurea.
Materie caratterizzanti
La Laurea in Matematica:
• comprende attività formative atte ad acquisire conoscenze
fondamentali in Algebra, Analisi, Geometria, Fisica Matematica, Probabilità, Analisi Numerica, Informatica, Fisica Generale;
• consente la scelta di attività formative per l’acquisizione di
conoscenze di base in Statistica, Logica, Ricerca Operativa;
• prevede attività di laboratorio informatico-computazionale
e l’acquisizione di elementi di Lingua Inglese.
Il corso di Laurea si articola in tre anni, al termine dei quali si
dovranno acquisire 180 CFU (Credito Formativo Universitario)
dove 1 CFU=25 ore (di cui almeno 8 ore di didattica frontale).
Info e contatti
Segreteria Didattica: Dott.ssa Alice Barbieri
Tel +39 0512094852
E-mail: [email protected]
Dipartimento di Matematica
P.zza di Porta San Donato, 5 | 40126 Bologna
PIANO DIDATTICO
I anno
Algebra 1
Analisi matematica 1A
Analisi matematica 1B
Fisica matematica 1
Geometria 1A
Geometria 1B
Idoneità lingua inglese B1
Informatica
II anno
CFU
8
9
7
7
9
7
3
8
CFU
Algebra 2
Analisi matematica 2
Attività professionalizzante
Calcolo numerico
Fisica generale
7
13
3
10
12
Fisica matematica 2
Geometria 2
7
7
III anno
CFU
Analisi matematica 3
Fisica matematica 3
Geometria 3
7
7
13
Probabilità e statistica matematica 1
Prova finale
Corsi opzionali da lista
Corsi a libera scelta
9
3
12
12
Per la suddetta lista dei corsi opzionali si vedano i link alla pagina:
http://corsi.unibo.it/laurea-matematica/Pagine/PianiDidattici.aspx
27
Scienze ambientali
corsi.unibo.it/laurea/scienzeambientali/
Coordinatore del corso di studio
Enrico Dinelli
Sede di Ravenna · Laurea
Obiettivi formativi
Dopo la Laurea
L’obiettivo principale è la formazione di un laureato in grado di affrontare la ricerca scientifica in campo ambientale
ed effettuare l’analisi e il monitoraggio di sistemi e processi ambientali e la valutazione dell’impatto delle attività antropiche, nella prospettiva della sostenibilità e della
prevenzione. Tale formazione, caratterizzata da un’elevata
interdisciplinarità, fornisce al laureato le basi indispensabili
per un successivo approfondimento in studi magistrali, e gli
consente di inserirsi in attività lavorative che si avvalgono di
metodologia scientifica e utilizzo di attrezzature complesse.
Le competenze acquisite tramite lezioni frontali, esercitazioni, laboratori, studio personale guidato e indipendente,
permettono l’evoluzione delle conoscenze e l’interazione con
professionalità culturalmente contigue. L’attività di tirocinio
viene svolta presso Aziende o Enti esterni all’Università, facilitando il rapporto dello studente con il mondo del lavoro.
Una Laurea in Scienze ambientali offre molte opportunità di
lavoro, sia nel settore pubblico (centrale o locale) che privato: controllo qualità, sicurezza e produzione ecosostenibile,
monitoraggio ambientale (aria, acqua, suolo), depurazione
e potabilizzazione delle acque, gestione e smaltimento dei
rifiuti, gestione territoriale, sistemi informativi e cartografia
tematica, attività di consulenza (lavoro autonomo).
Il laureato può iscriversi alla Laurea Magistrale, rimanendo nel
contesto degli studi ambientali o anche affrontando percorsi
diversi, avendo basi conoscitive solide in varie discipline.
La Laurea triennale in Scienze ambientali soddisfa completamente i requisiti di accesso alla Laurea Magistrale
LM-95 per l’insegnamento di scienze matematiche, chimiche, fisiche e naturali nella Scuola secondaria superiore di
primo grado.
Il laureato è comunque già in grado di inserirsi nel mondo
del lavoro, preparato ad affrontare le problematiche più urgenti della realtà attuale e ad effettuare analisi e controllo
dei sistemi e dei processi ambientali per la promozione della
qualità dell’ambiente.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea in Scienze ambientali è a libero accesso, cioè non è previsto un “numero programmato”. Tuttavia
per l’iscrizione è obbligatorio sostenere il test di accesso
(TOLC-I) per la valutazione delle conoscenze in ingresso.
Il test consiste in 40 domande (di carattere matematico,
logico e scientifico) con una risposta da scegliere tra le 4
proposte. Il risultato non è vincolante: anche chi non riesce
a raggiungere la sufficienza può comunque iscriversi. Poi,
basterà sostenere un solo esame entro il primo anno accademico per potersi iscrivere al II anno. Indicazioni specifiche
sono reperibili alla pagina web del corso di Laurea alla voce
“Accesso al corso”.
28
Materie caratterizzanti
Le Scienze ambientali studiano le interazioni tra geosfera,
idrosfera, atmosfera e biosfera per comprendere l’ambiente
nel suo complesso e valutare gli effetti delle attività dell’uomo. Il corso di studio è quindi caratterizzato da una forte
interdisciplinarietà.
L’offerta didattica fornisce solide basi di fisica, chimica, biologia e scienze della Terra, ne approfondisce i temi più inno-
Foto: S. Mirabella
vativi e ne stabilisce gli importanti legami con aspetti della
legislazione e delle scienze sociali necessari per formare le
competenze utili allo studio, all’analisi e alla gestione delle
diverse problematiche ambientali.
Info e contatti
Per contatti diretti: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof. Enrico Dinelli
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Biologia animale
Biologia vegetale
Chimica generale ed inorganica
Fisica generale di base
Geologia e litologia
Informatica per le scienze ambientali
Istituzioni di matematica 1
Microbiologia ambientale
II anno
CFU
6
6
8
8
12
6
8
6
CFU
Biologia funzionale e molecolare (C.I.)
Chimica organica
Chimica analitica
Ecologia
Fisica avanzata e produzione di energia
12
8
6
6
10
Idoneità lingua inglese B1
Istituzioni di matematica 2
Sismologia e fisica dell’interno della terra
3
8
6
III anno
CFU
Diritto dell’ambiente
Struttura e dinamica dell’atmosfera e dell’oceano
Sviluppo ecocompatible: principi e metodi (C.I.)
6
7
12
Termodinamica geochimica (C.I.)
Tirocinio
Corsi a libera scelta
Prova finale
12
6
12
6
29
Scienze biologiche
corsi.unibo.it/scienzebiologiche/
Coordinatore del corso di studio
Stefano Del Duca
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
Il corso di Laurea in Scienze biologiche permette di acquisire una solida conoscenza di base dei principali settori della
moderna Biologia e un’adeguata padronanza delle metodologie e delle tecnologie più avanzate per assimilare i progressi
scientifici e per affrontare lo studio dei viventi a tutti i livelli
di organizzazione, da quello molecolare a quello della biodiversità di animali, piante e microrganismi, in prospettiva sia
professionale sia di ricerca.
L’offerta didattica è impostata tenendo conto della costante
evoluzione e specializzazione delle conoscenze nel campo
delle Scienze della Vita. Il corso di Laurea vuole pertanto
assicurare a ogni studente un’adeguata base conoscitiva e
metodologica per impostare la propria preparazione di biologo che poi, nella fase conclusiva del corso potrà essere
consolidata e affinata in un più ristretto ambito di interesse
attraverso la scelta di insegnamenti più specifici e l’accesso
a un tirocinio formativo scelto dallo studente presso laboratori interni o esterni all’Università.
Gli obiettivi formativi qualificanti il corso di studio si rifanno ai principi dell’armonizzazione Europea che sollecitano
la rispondenza delle competenze in uscita dei laureati nel
corso di Laurea.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea è a numero programmato e vi si accede secondo una graduatoria che sarà stilata in base al risultato di
un test obbligatorio, le cui modalità di svolgimento saranno
specificate nel bando di concorso.
Agli studenti che pur rientrando nel numero programmato
30
non avessero raggiunto un punteggio minimo stabilito sarà
assegnato un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA). Tale obbligo dovrà essere assolto nell’ambito del primo anno di corso,
sostenendo almeno due esami previsti dal piano di studio
con votazione in trentesimi.
Dopo la Laurea
Oltre a Università e Enti di Ricerca, i principali settori occupazionali comprendono: laboratori di analisi bioanalitiche,
controllo di qualità, tossicologia alimentare e ambientale,
protezione ambientale, biotecnologie biomediche, agroalimentari, zootecniche; industria farmaceutica, biochimica e
alimentare; divulgazione, informazione ed editoria scientifica; enti di tutela dei beni culturali, parchi, musei, orti botanici e, infine, enti di monitoraggio biologico o biochimico e di
impatto ambientale.
Il laureato potrà svolgere attività di supporto tecnico-applicativo in ambito scientifico presso enti pubblici e privati in
vari ambiti quali: controllo di qualità dei prodotti industriali
d’interesse biologico; monitoraggio, conservazione e recupero ambientale; conduzione di test e analisi biochimiche, microbiologiche, virologiche, farmacologiche, immunologiche,
citologiche e istopatologiche in campo biomedico. Il laureato
triennale, in base al vigente DPR n. 328/01, può accedere
alle professioni di Biologo junior, sez. B dell’Albo, tramite
superamento dell’esame di stato. Il laureato può inoltre
completare il percorso formativo iscrivendosi a una Laurea
Magistrale o a un Master.
Materie caratterizzanti
Citologia e Istologia; Biologia e Diversità Vegetale; Zoologia;
Biochimica; Biologia Molecolare; Genetica; Fisiologia Generale; Microbiologia e Virologia Generale; Anatomia Comparata; Biologia Umana, Fisiologia Vegetale; Igiene. Queste
materie sono sviluppate in un ambito scientifico rigoroso su
basi razionali e quantitative acquisibili principalmente nel
primo anno di corso con insegnamenti di matematica, fisica
e chimica.
Info e contatti
Coordinatore del corso di studio: Prof. Stefano Del Duca
E-mail: [email protected]
Segreteria didattica
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Abilità informatiche
Biologia e diversità vegetale
Chimica generale
Chimica organica
Citologia e istologia
Fisica
Fondamenti di matematica, probabilità e statistica
Zoologia
II anno
CFU
4
10
8
8
8
9
9
8
CFU
Anatomia comparata
Biochimica
Biologia molecolare
Ecologia
Fisiologia generale
7
8
10
6
9
Genetica
Idoneità lingua inglese B1
Microbiologia e virologia generale
8
3
8
III anno
CFU
Biologia umana
Fisiologia vegetale
Igiene
6
6
6
Prova finale
Qualità e sicurezza in laboratorio
Tirocinio
Corsi opzionali
Corsi a libera scelta
4
4
7
12
12
31
Scienze geologiche
corsi.unibo.it/Laurea/ScienzeGeologiche/
Coordinatore del corso di studio
Matteo Berti
Sede di Bologna · Laurea
Obiettivi formativi
La Geologia è la scienza che studia il nostro pianeta, inteso
come un corpo roccioso in evoluzione da alcuni miliardi di
anni, in stretta e intima connessione coi suoi involucri (aria e
acqua), con gli organismi e con l’uomo. Le applicazioni della
Geologia sono molteplici e sono in relazione ai rapporti fra
le attività dell’uomo e le dinamiche del pianeta: la storia
umana è direttamente influenzata dai fenomeni geologici e
dalla disponibilità delle risorse geologiche ed a sua volta
l’uomo è ormai in grado di interagire pesantemente con i
processi naturali che avvengono all’interfaccia fra litosfera,
idrosfera ed atmosfera. Il punto di forza di questo corso è
l’integrazione delle conoscenze teoriche con quelle pratiche,
in laboratorio e sul campo. Ciò è ben testimoniato dai 35
giorni che lo studente trascorrerà in escursioni guidate sul
terreno, in diverse realtà ambientali e geologiche (i costi dei
campi di Rilevamento Geologico e Campo Geologico sono
interamente a carico dell’Università; per altre attività sul
campo è possibile che ogni studente debba sostenere una
parte dei costi). Sono obbligatorie attività esterne come tirocini formativi presso enti ed aziende oppure sono possibili
soggiorni di studio presso altre università, europee ed extraeuropee. Il percorso di studi si completa con la redazione di
una relazione di laurea.
Requisiti di accesso
L’accesso al corso di Laurea in Scienze geologiche è a numero programmato ed è quindi prevista la formazione di
una graduatoria in base al risultato di un test di accesso
obbligatorio per tutti gli studenti. Il test permette anche
32
la verifica delle conoscenze di Matematica di base ai fini
dell’assolvimento degli OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi).
La soglia per l’assolvimento OFA è posta a 13 risposte su
25; in caso di mancato superamento o di non svolgimento,
gli OFA sono comunque dichiarati assolti se lo studente ha
superato, entro il I anno accademico, un corso del I anno con
votazione in trentesimi.
Dopo la Laurea
Il corso prepara alla professione di Geologo junior (Albo
Professionale dei Geologi, sezione B). Le professioni classificate in questa unità (assistente di cantiere geologico,
assistente geologico, rilevatore geologico, sperimentatore
tecnico geologico, tecnico addetto alle esplorazioni geofisiche, tecnico rilevatore geofisico) sono svolte da laureati
di primo livello capaci di svolgere rilevamenti geologici e
redigere carte geologiche, avvalendosi anche di sistemi
informatici, di raccogliere e classificare dati scientifici
riguardanti le Scienze della Terra, di operare, a livello di
raccolta ed organizzazione dati, nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo del territorio geologico ed
anche in campo museale. Il laureato può avere sbocchi
occupazionali in: Enti che si occupano di ricerca petrolifera, risorse idriche, cartografia tematica, minerali e rocce
industriali; Aziende e studi professionali; Agenzie per la
protezione dell’ambiente. Il corso dà accesso agli studi di
secondo ciclo (Laurea Magistrale in Geologia e Territorio),
altamente consigliati come necessario completamento
alla formazione professionale e scientifica del Geologo.
Foto: A. Todero
Materie caratterizzanti
Alcuni processi evolutivi della Terra sono lenti (milioni di
anni), altri sono veloci (migliaia di anni), altri ancora sono
istantanei (minuti) e determinano anche eventi catastrofici.
In relazione a tali diversissime scale temporali si sviluppano
i vari campi delle scienze geologiche: paleontologia, geologia
stratigrafica e strutturale, mineralogia e petrografia, geochimica e vulcanologia, geografia fisica e geomorfologia, geologia applicata e idrogeologia, geofisica.
PIANO DIDATTICO
I anno
Chimica
Fisica
Geografia e geologia
Informatica
Laboratorio per la informazione e formazione sulla sicurezza
in attività di campo
Matematica
Mineralogia
Paleontologia
CFU
9
9
11
6
1
9
8
9
Info e contatti
II anno
Dipartimento di Scienze biologiche,
geologiche e ambientali
Piazza di Porta San Donato, 1 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 94900 | Fax +39 051 20 94522
Coordinatore del corso di studio: Prof. Matteo Berti
E-mail: [email protected]
Tutor del corso di studio: Alessandra Milazzo
E-mail: [email protected]
Fisica terrestre
Geochimica
Geologia strutturale e tettonica
Geomorfologia
Idoneità lingua inglese B1
8
7
8
7
6
Petrografia
Rilevamento geologico
Stratigrafia e sedimentologia
10
9
8
III anno
CFU
CFU
Campo geologico
Geologia applicata e idrogeologia
Geologia dell’Italia
5
6
6
Principi di meccanica delle terre e delle rocce
Vulcanologia e rilevamento del vulcanico
Tirocinio
Corsi a libera scelta
Prova finale
9
7
4
12
6
33
Scienze naturali
corsi.unibo.it/Laurea/ScienzeNaturali/
Coordinatore del corso di studio
Marco Passamonti
Sede di Bologna · Laurea
34
Obiettivi formativi
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea si caratterizza per fornire gli strumenti
atti a osservare, descrivere e interpretare i sistemi naturali della Terra e dell’universo, sia per quanto riguarda gli
aspetti fisici sia per ciò che riguarda la biosfera, attraverso
l’applicazione del metodo scientifico. Esso inoltre si prefigge l’obiettivo di formare laureati capaci di operare rilevamenti, di classificare, analizzare, ripristinare e conservare componenti fisiche e biotiche di ecosistemi naturali,
acquatici e terrestri, in parchi e riserve naturali e di operare come esperti in musei scientifici e centri didattici. Il
corso di Laurea prepara professionisti in grado di dedicarsi
all’educazione e divulgazione delle Scienze della Natura attraverso attività da svolgersi sia nelle scuole di diverso ordine e grado che presso altri centri deputati, come musei,
parchi, aree protette e riserve naturali. Il corso è rivolto a
fornire le basi scientifiche e la preparazione teorico-pratica necessarie all’esercizio delle professioni naturalistiche,
nei settori ambientali ed in quello della didattica in senso
lato. Esso fornisce, inoltre, le basi metodologiche e culturali per la formazione permanente e i fondamenti metodologici della ricerca scientifica nel settore naturalistico. Le
attività formative nei diversi settori disciplinari prevedono
esercitazioni di laboratorio e attività sul campo, in particolare dedicate alla conoscenza di metodiche sperimentali e
all’elaborazione dei dati. Esse prevedono, inoltre, in linea
con gli obiettivi specifici, l’obbligo di attività esterne, come
tirocini formativi presso aziende, strutture pubbliche e laboratori, oltre a soggiorni presso altre Università italiane
ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali.
Il corso di Laurea in Scienze naturali è a numero programmato, ed è quindi prevista la formazione di una graduatoria in
base al risultato di un test di accesso obbligatorio per tutti
gli studenti. Le modalità di svolgimento del test di accesso
sono indicate in dettaglio nel bando di concorso. In base alla
graduatoria verrà fissato un punteggio minimo che garantirà l’accesso al corso di studio senza debiti. Agli studenti
che, pur rientrando nel numero programmato non avessero
raggiunto il punteggio minimo stabilito, sarà assegnato un
Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA). L’OFA si considera comunque assolto qualora lo studente abbia acquisito almeno
12 CFU in corsi previsti dal piano di studi del I anno che
comportino una votazione in trentesimi.
Dopo la Laurea
Il laureato in Scienze naturali opera principalmente nei seguenti campi: Storia della vita e divulgazione naturalistica;
Curatore e Conservatore di Musei scientifici; Gestione e conservazione del patrimonio naturale; Esperto in flora, fauna
e biodiversità; Esperto in recupero e restauro ambientale;
Esperto nella gestione di parchi naturali; Insegnamento.
La Laurea fornisce gli strumenti, con integrazione, per l’accesso alle Lauree Magistrali abilitanti all’insegnamento nella Scuola primaria di secondo grado (Scuola media) e nella
Scuola secondaria superiore (scuole superiori).
Foto: U. Mossetti
Sbocchi occupazionali
• Enti, cooperative e altre organizzazioni operanti nell’educazione naturalistica-ambientale;
• agenzie nazionali e regionali per la Protezione dell’Ambiente;
• enti pubblici (Ministeri, Regioni, Province, Comuni);
• enti locali, consorzi ed enti pubblici non economici per la
gestione di parchi e aree protette;
• musei scientifici e orti botanici.
Info e contatti
Coordinatore del corso di studio:
Prof. Passamonti Marco
E-mail: [email protected]
Segreteria didattica
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Biologia (C.I.)
Chimica organica
Chimica generale e inorganica
Fisica
12
6
6
6
Geografia
7
Geomorfologia
Idoneità lingua inglese B1
Matematica, statistica e informatica
6
3
10
II anno
CFU
Filogenesi vegetale e fitogeografia (C.I.)
Genetica
12
6
Geologia
Mineralogia
Paleontologia
10
8
6
Tirocinio
Zoologia sistematica
10
8
III anno
CFU
Anatomia comparata
Antropologia
Campo naturalistico
6
6
8
Diritto dell’ ambiente e del governo del territorio
Ecologia e conservazione della natura
Fisiologia generale
Petrografia
Prova finale
Corsi a libera scelta
6
8
8
6
4
12
35
36
Lauree Magistrali
L’attivazione dei corsi di studio è subordinata alla conclusione dell’iter ministeriale previsto
37
Analisi e gestione
dell’ambiente
corsi.unibo.it/Magistrale/AnalisiGestioneAmbiente/
Coordinatore del corso di studio
Enrico Dinelli
Sede di Ravenna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
Nel corso di Laurea Magistrale in Analisi e gestione dell’ambiente si approfondisce lo studio dell’ambiente nella sua
complessità in relazione alle attività dell’uomo e ai processi che lo caratterizzano, con particolare attenzione
all’articolazione spaziale del territorio e ai diversi comparti
che compongono l’ambiente: biosfera, geosfera, idrosfera,
atmosfera. Vengono fornite conoscenze e strumenti metodologici e pratici avanzati che consentiranno allo studente
l’approfondimento delle problematiche connesse allo studio,
al controllo, alla gestione dell’ambiente e al supporto alle
decisioni in materia ambientale. Molta rilevanza è data alla
stesura della prova finale (in termini di crediti 36 CFU) che
rappresenta un’occasione di specializzazione importante
nella formazione dello scienziato ambientale. Sono previste
attività sperimentali in laboratorio e in campo, un laboratorio interdisciplinare nel quale verranno sviluppate attività di
acquisizione dati ed interpretazione in campo su problemi
ambientali reali, consentendo un’applicazione integrata delle
competenze acquisite durante i corsi.
Dall’A.A. 2012/13 è attivo il curriculum internazionale Water
and Coastal Management nell’ambito dei programmi Erasmus Mundus.
Per informazioni: http://corsi.unibo.it/2cycle/WACOMA/
Pages/default.aspx
Requisiti e modalità di accesso
L’iscrizione è consentita agli studenti in possesso di una
Laurea triennale che soddisfi entrambi i seguenti requisiti:
1) adeguata preparazione personale; 2) specifici requisiti
38
curriculari (conoscenze di matematica, fisica, chimica, biologia, ecologia, scienze della Terra). La valutazione è basata
sulla documentazione inviata dai candidati, seguendo le
istruzioni dettagliate reperibili in rete al sito http://corsi.
unibo.it/Magistrale/AnalisiGestioneAmbiente
Dopo la Laurea Magistrale
Le competenze del laureato magistrale sono tali per cui può
ricoprire diverse tipologie di ruoli come esperto ambientale,
esperto della gestione, dell’analisi e del monitoraggio ambientale, esperto di valutazione e certificazione ambientale. In questi ruoli può seguire studi di impatto ambientale,
campionamento e monitoraggio ambientale, analisi dei dati,
studi sulla valutazione e mitigazione del rischio, coordinare
politiche aziendali per il raggiungimento di sistemi di controllo di qualità e gestione ambientale e coordinare progetti
di educazione ambientale.
Le attività possono essere svolte in industrie di varia natura,
Agenzie Nazionali e Regionali per la Protezione dell’Ambiente, Enti pubblici (Ministeri, Regioni, Comuni, Province), Enti
pubblici e privati per la gestione territoriale e ambientale,
Società di servizi e consulenza ambientale, Laboratori di
analisi, Aziende sanitarie, Università ed Enti di Ricerca.
Info e contatti
Per contatti diretti:
[email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof. Enrico Dinelli
E-mail: [email protected]
Foto: M. Montalbò
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Analisi chimica della qualità ambientale
Analisi statistica multivariata
Fisiologia applicata all’ambiente
Idrologia ambientale
6
6
6
6
Laboratorio interdisciplinare
6
Legislazione ambientale
Metodi ecologici per l’analisi e la gestione dell’ambiente
Principi di gestione del territorio
Corso opzionale
Corsi a libera scelta
6
6
6
6
6
II anno
Prevenzione e controllo dell’impatto ambientale
CFU
6
Sistemi di gestione ambientale, di politica ed economia
ambientale
Prova finale
Corso opzionale
18
6
Corsi a libera scelta
6
6
Attività a scelta per la prova finale (18 CFU):
Preparazione prova finale
Preparazione prova finale all’estero
39
Astrofisica e cosmologia
corsi.unibo.it/Magistrale/Astrofisica
Coordinatore del corso di studio
Lauro Moscardini
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
40
Finalità del corso
Dopo la Laurea Magistrale
Il corso di Laurea Magistrale in Astrofisica e cosmologia fornisce una solida preparazione in ambito astrofisico e della
fisica spaziale, per l’inserimento professionale nel campo
della ricerca scientifica sia in Italia, che all’estero. Il corso
permette anche di acquisire gli strumenti matematici/fisici/logici necessari per l’inserimento in attività lavorative di
ricerca, sviluppo e consulenza nel mondo dell’industria (aerospaziale, ottica, elettronica, meccanica, informatica) e del
terziario. Il corso è incentrato sullo studio della natura fisica
dei corpi celesti (stelle, galassie, quasar, buchi neri) e della
struttura dell’Universo, sia dal punto di vista sperimentale
(osservazioni al telescopio), che dal punto di vista teorico
(modelli e simulazioni numeriche). L’approccio osservativo
riguarda l’intero spettro della radiazione elettromagnetica,
dalle onde radio e infrarosse, alla luce ottica e ultravioletta,
fino ai raggi X e γ. Gli aspetti teorici includono stretti collegamenti con la Relatività Generale e la fisica nucleare e
sub-nucleare. Il corso affronta inoltre lo studio della moderna strumentazione astronomica, anche attraverso esperienza
diretta in laboratori dedicati. Bologna è il principale polo
astrofisico in Italia: il Dipartimento universitario ha costanti
e strettissime collaborazioni con l’Osservatorio Astronomico (OABO), l’Istituto di Radioastronomia (IRA) e l’Istituto di
Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica (IASF), tutti facenti
parte dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e tutti localizzati nell’area bolognese. Questo garantisce agli studenti
un’offerta formativa particolarmente ricca, in un ambiente
scientifico unico, estremamente dinamico e di riconosciuta
fama internazionale.
La Laurea Magistrale in Astrofisica e cosmologia dà accesso a:
• dottorato di ricerca;
• attività di divulgazione e giornalismo scientifici;
• attività lavorative che richiedano familiarità con il metodo
di indagine scientifica. Per esempio: ricerca, sviluppo e
consulenza in industrie ottiche, aerospaziali, elettroniche,
meccaniche e informatiche; sviluppo software; analisi
statistica e simulazioni di grandi data-base.
Requisiti d’accesso
L’ammissione al corso di Laurea Magistrale in Astrofisica e
cosmologia è subordinata al possesso, entro il 31 dicembre
dell’Anno Accademico in corso, di un Diploma di Laurea. È
richiesta una conoscenza a livello universitario della Matematica, della Fisica, della Chimica di base e dei fondamenti
della Meccanica quantistica. Il possesso di tali requisiti
dovrà essere documentato nel curriculum del candidato.
Una commissione di tre docenti valuterà se il candidato: (1)
possa essere dichiarato idoneo all’iscrizione sulla base del
solo curriculum (ciò che avviene di regola per i laureati in
Astronomia, Fisica e titoli equipollenti); (2) debba sostenere
un colloquio; o (3) risulti non idoneo all’iscrizione. Scadenze,
modalità della richiesta e criteri sono indicati nel sito web
del corso di studio.
La Laurea Magistrale è il titolo accademico di II livello conseguito al termine di corsi biennali. Si accede alla Laurea
Magistrale se in possesso di Laurea, e la si consegue con
120 crediti formativi. I criteri d’accesso ai corsi di Laurea
Magistrale variano da caso a caso e sono determinati dai
Foto: M. Montalbò
Regolamenti Didattici dei singoli corsi di Laurea. L’ultimo dei
due anni prevede una prova finale (Tesi di Laurea). Questa
deve essere obbligatoriamente una tesi redatta in forma
originale dallo studente sotto la guida di un relatore. Nella
nostra Scuola, la Tesi di Laurea costituisce uno dei momenti
più importanti nella carriera dello studente, che, nella maggior parte dei casi, entra in contatto per la prima volta con
l’ambiente della ricerca.
PIANO DIDATTICO
I anno
Dinamica dei sistemi stellari
Evoluzione stellare
Formazione ed evoluzione delle galassie
Galassie attive
6
8
8
8
Corsi opzionali
24
Corsi a libera scelta
II anno
Info e contatti
Dipartimento di Fisica e Astronomia
Viale Berti Pichat, 6/2 | 40127 Bologna
Tel: +39 051 2095162 | Fax: +39 051 252774
E-mail Segreteria didattica: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof. Lauro Moscardini
E-mail: [email protected]
CFU
Attività professionalizzante
Cosmologia
Laboratorio di astrofisica
Prova finale
Corso opzionali
8
CFU
3
8
10
31
6
41
Biodiversità ed evoluzione
corsi.unibo.it/evoluzione
Coordinatore del corso di studio
Donata Luiselli
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
Il corso di Laurea Magistrale in Biodiversità ed evoluzione
è volto alla formazione di laureati magistrali con un’approfondita e moderna preparazione scientifica nel campo
della biologia evoluzionistica, con particolare riferimento
all’analisi della biodiversità animale, vegetale ed umana.
In particolare il corso di Laurea si caratterizza per fornire
le basi teorico-pratiche e metodologico-applicative della
ricerca scientifica nei diversi ambiti della biologia evoluzionistica e della gestione-tutela della biodiversità.
Le attività formative prevedono lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio, dedicate all’acquisizione di metodiche
sperimentali e di elaborazione bioinformatica e biostatistica dei dati, con prospettive sia professionali che di ricerca.
I corsi fondamentali obbligatori sono concentrati nel I
anno con lo scopo di dare una preparazione specialistica
di base in campo biologico-evolutivo, mentre il II anno è
stato suddiviso in pacchetti formativi al fine di permettere
l’ulteriore specializzazione degli studenti nell’area tematica di interesse, dando inoltre ampio spazio all’attività di
tirocinio e di preparazione della tesi, in modo da qualificare ulteriormente il percorso formativo individuale. L’offerta
didattica è stata indirizzata verso la professionalizzazione
e specializzazione dei laureati.
Dopo la Laurea Magistrale
Il laureato magistrale possiede conoscenze approfondite
della diversità biologica a livello morfologico e molecolare,
ha competenze specifiche per l’analisi e la valutazione delle componenti biologiche del territorio nonché conoscenze
42
approfondite sul monitoraggio, gestione, tutela della biodiversità, e possiede inoltre abilità di analisi bioinformatiche e
biostatistiche proprie della biologia evoluzionistica.
Oltre ad Università e Enti di Ricerca, il laureato potrà svolgere attività tecnico-scientifiche presso enti pubblici e privati
in diversi settori occupazionali che comprendono: Agenzie
nazionali e regionali per l’ambiente, Enti pubblici (Ministeri,
Regioni, Province, Comuni), Soprintendenze per i beni culturali e archeologici, Enti locali, Cooperative e Consorzi per la
gestione di parchi e aree protette, Agenzie per la divulgazione scientifica, e Laboratori di analisi biologiche, biomolecolari e di controllo qualità. La Laurea Magistrale dà inoltre
accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola
di Specializzazione) e Master universitari di secondo livello.
Il laureato può infine accedere all’esercizio delle professioni di Biologo Senior, sez. A dell’Albo, tramite superamento
dell’esame di Stato.
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea non è a numero chiuso, ma l’ammissione
alla Laurea Magistrale in Biodiversità ed evoluzione è subordinata al possesso di adeguate conoscenze nelle discipline
biologiche, e in particolare in ambito bioevolutivo.
Il possesso dei requisiti curricolari richiesti è valutato da apposita Commissione tramite attenta analisi del curriculum
vitae e del percorso di studi individuale di ciascuno studente,
al quale può seguire un’ulteriore prova di valutazione, secondo le modalità, le procedure e i criteri fissati nell’apposito
bando di ammissione.
Eventuali carenze nella preparazione degli studenti vengono
colmate valutando l’aggiunta di esami propedeutici/integrativi al fine di garantire l’adeguatezza della preparazione
per tutti gli studenti in ingresso alla LM in Biodiversità ed
evoluzione.
Info e contatti
Coordinatore del corso di studio: Prof.ssa Donata Luiselli
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Biologia dello sviluppo
Evoluzione e biodiversità umana
Fisiologia comparata
Genetica molecolare ed evolutiva
6
6
6
6
Laboratorio di biodiversità
Laboratorio di bioinformatica applicata alla biologia
evoluzionistica
Laboratorio di filogenesi molecolare
Relazioni tra biodiversità ed ambiente
Teorie dell’evoluzione
6
II anno
Attività propedeutica alla prova finale
Prova finale
Tirocinio
Corsi a libera scelta
Percorso a scelta:
Percorso 1 - biodiversità animale
Percorso 2 - bio-antropologico
Percorso 3 - biodiversità vegetale
6
6
6
6
CFU
12
24
10
8
12
12
12
43
Bioinformatics
corsi.unibo.it/2Cycle/Bioinformatics
Programme Director
Pier Luigi Martelli
Bologna Campus
Second cycle degree/Master
44
Aim of the course
Career opportunities
The International Bologna second-level degree course in
Bioinformatics aims at creating, within the Bologna process,
a European Higher Education Area in Bioinformatics and at
generating knowledge and expertise in specific fields of Biology, Biotechnology and Medicine in the post-genomic era
when it is necessary to store and retrieve molecular data
from specialised data bases.
International Bologna second-level degree course in Bioinformatics is a demand for Bio-logists keen to face the nano-world
of Biotechnology with a proper background and for Computer
Scientists keen to model complex biological phenomena.
In the post-genomic era it is urgent for the advancement
of science and of technological application to manage
billions of biological data in order to store and retrieve the
correct information.
Furthermore it is necessary to improve existing methods
and/or alternatively to develop new ones for the analysis
of genes, genomes, polymorphisms and their correlation to
different pathologies. Bioinformatics includes several applications, as it is evident from the many laboratories that at
the University of Bologna are linked to this training program
and willing to accept students for stage and thesis.
The International Bologna second-level degree course in Bioinformatics consists of two years: in the 1st year all the basics of Informatics, Molecular Biology and Bioinformatics are
taught; in the 2nd year the students are requested to practice
their knowledge in a research field selected among different
ones at the University of Bologna and/or abroad, in Academic
or Industrial laboratories [Erasmus programs are available].
Presently Biomedical and Biological researches need qualified experts with a cross-disciplinary expertise, able to
manage, generate and contribute to the rational handling of
biological data and their analysis.
Professions such as Bio-data Analyst, Bio-Software Engineer, Biologist, Bioinformatician, Bio-database Curator and
Biotechnologist can benefit from International Bologna
second-level degree course in Bioinformatics.
Info and contacts
E-mail: [email protected]
Programme Director: Prof. Pier Luigi Martelli
E-mail: [email protected]
Course structure diagram
I year
Algorithms and data structures for computational biology
Applied genomics
Bioanalytical proteomics and interactomics
Biomedical data bases
ECTS
10
6
6
6
Dna/rna dynamics
6
Laboratory of bioinformatics 1
10
Molecular anthropology and human biodiversity
6
Molecular phylogenetics
Programming for bioinformatics
6
10
II year
Laboratory of bioinformatics 2
Prerequisites of the thesis work
Systems and in silico biology
Free-choice academic activities
Final examination
ECTS
10
3
6
8
27
Group A
- Final Examination
27
Group B
- Final Examination
12
- Internship abroad for preparation for the final examination
- Internship for preparation for the final examination
15
15
45
Biologia marina
corsi.unibo.it/Magistrale/BiologiaMarina
Coordinatore del corso di studio
Rossella Pistocchi
Sede di Ravenna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
La Biologia marina moderna è una scienza che utilizza le metodologie e le tecniche scientifiche più avanzate e sofisticate
per studiare la vita degli organismi che vivono nel mare e le
loro relazioni con l’ambiente, per capirne l’evoluzione, le interazioni e la distribuzione. La Laurea Magistrale in Biologia
marina guarda oltre l’analisi descrittiva dei sistemi marini
e focalizza l’attenzione sui processi che caratterizzano gli
ecosistemi marini, il loro ruolo nell’evoluzione, nella conservazione e nella gestione. L‘offerta formativa è originale
a livello nazionale per il suo taglio innovativo, caratterizzato
da una forte trasversalità rispetto alle discipline biologiche,
spaziando dagli adattamenti morfologici e fisiologici degli
organismi vegetali e animali, all’applicazione delle metodiche molecolari per lo studio dei processi evolutivi e di dispersione delle specie, all’analisi dei processi ecosistemici,
dei cicli bio-geochimici e della modellistica ecologica. Il
corso di Laurea offre la possibilità di scegliere fra due percorsi che affrontano gli aspetti applicativi di pianificazione,
gestione e conservazione del mare e delle sue risorse: Biologia Marina e Habitat; Risorse Biotiche e Pesca. Il primo
verte sull’analisi delle specie e degli habitat, sugli strumenti
concettuali e operativi applicabili allo studio, alla gestione
e alla conservazione degli ecosistemi (fornendo conoscenze
di GIS, Marine Spatial Planning, Marine Strategy). Il secondo
pone l’accento sulle risorse della pesca, la loro biologia, gli
strumenti di gestione per uno sfruttamento ecocompatibile.
I corsi a scelta dello studente includono attività applicative
in campo e laboratorio, e coprono anche aspetti riguardanti
l’ambiente abiotico e gli aspetti gestionali. Nell’ambito del
46
corso di Laurea viene dedicato ampio spazio alle attività di
gruppo in laboratorio e in campo, incluso un corso di una
settimana di attività di ricerca in mare presso una Stazione
di Biologia Marina.
Dopo la Laurea Magistrale
Il laureato magistrale in Biologia marina ha acquisito una
solida preparazione culturale di base e sperimentale sul
mare, sugli organismi che lo popolano e sugli ecosistemi.
Possiede un’approfondita conoscenza delle metodologie, degli strumenti analitici e dei disegni sperimentali necessari
per le ricerche in mare. Possiede, inoltre, competenze spendibili nell’ambito della pianificazione costiera, valutazione
delle alterazioni antropiche, conservazione e gestione delle
risorse. A ciò si aggiungono competenze specialistiche sulle
tecniche per la ricerca in laboratorio e in mare applicate alle
specie e alle popolazioni, alle complesse interazioni tra le
componenti biotiche e abiotiche del sistema marino, ai processi ed alle funzioni ecosistemiche.
Le prospettive occupazionali del laureato in Biologia marina
possono essere individuate nell’ambito di centri di ricerca,
enti pubblici, società private che si occupano dello studio dei
processi biologici ed ecologici negli ecosistemi marini, dello
sviluppo economico basato sullo sfruttamento delle risorse
del mare, ai fini della valorizzazione, conservazione e gestione del mare. Il laureato magistrale è in grado di operare nel
settore della pesca e maricoltura, nella filiera di produzione
e commercializzazione dei prodotti, e ha inoltre competenze
per condurre attività di divulgazione scientifica e didattica
naturalistica.
Foto: C. Turci
Requisiti di accesso
L’ammissione alla Laurea Magistrale in Biologia marina è
subordinata all’acquisizione del Nulla Osta rilasciato da una
apposita Commissione che verifica il possesso dei requisiti
richiesti dal Regolamento Didattico e valuta le motivazioni
espresse dai candidati.
Il possesso dei requisiti curricolari richiesti è verificato
tramite l’analisi del curriculum vitae e del percorso di studi
individuale di ciascuno studente. Le motivazioni vengono
valutate in base alle parole chiave che il candidato seleziona
fra quelle proposte e dalle motivazioni addotte per la scelta.
PIANO DIDATTICO
I anno
Fondamenti di scienze marine
Adattamenti degli animali all’ambiente marino
Botanica marina applicata
Diritto dell’ambiente marino e della pesca
Disegni sperimentali e analisi dati
Ecosistemi marini: struttura e processi
Idoneità lingua inglese B2
Microbiologia marina e cicli biogeochimici
Struttura e connettività delle popolazioni marine
Laboratorio sperimentale in mare
II anno
Info e contatti
Segreteria Didattica di Biologia marina
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof.ssa Rossella Pistocchi
E-mail: [email protected]
Hot topics in marine sciences
Corsi a libera scelta
CFU
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
CFU
6
12
Percorso formativo a scelta:
Percorso 1
- Habitat marini: alterazione e gestione
12
Percorso 2
- Risorse biotiche e pesca
Prova finale
12
15
Attività a scelta per la prova finale:
Preparazione prova finale
15
Preparazione prova finale all’estero
15
47
Chimica
corsi.unibo.it/LaureaMagistraleChimica/
Coordinatore del corso di studio
Pier Giorgio Cozzi
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
48
Finalità del corso
Requisiti di accesso
Il corso di Laurea Magistrale in Chimica intende preparare
figure professionali in grado di operare nei settori classici
della chimica quali il design molecolare, la sintesi molecolare, lo studio delle proprietà molecolari, l’identificazione
e la quantificazione di sostanze chimiche, la chimica delle
sostanze biologicamente attive. A tale scopo, dopo un semestre iniziale comune, lo studente può scegliere due percorsi
specialistici nei settori sopra menzionati. Il professionista
che avrà conseguito la Laurea Magistrale in Chimica potrà
inserirsi in laboratori, enti pubblici e aziende private, anche a
livello manageriale, con mansioni, ad esempio, nei seguenti
ambiti: 1) innovazione di prodotto, con individuazione di sostanze alternative a quelle in commercio nei più vari ambiti
merceologici, sulla base di una progettazione di nuove strutture molecolari che combini le proprietà desiderate alla sostenibilità della sua produzione; 2) innovazione di processo,
laddove si richieda una riduzione dell’impatto ambientale di
una certa produzione reimpostandone il progetto sintetico;
3) utilizzo di strumentazione di avanguardia per la determinazione delle proprietà molecolari ed estrapolazione da esse
delle possibili applicazioni tecnologiche; 4) gestione di tecniche computazionali dirette a risolvere problemi strutturali
e meccanicistici, eseguire previsioni di proprietà correlandole alla struttura molecolare, utilizzare metodi statistici per
eseguire trattamenti dati e per la pianificazione di studi di
ottimizzazione di processo; 5) attività di progettazione, analisi e valutazione della preparazione e delle applicazioni di
prodotti chimici alle scienze della vita, dall’agro-alimentare
al settore farmaceutico.
Possono chiedere l’ammissione alla Laurea Magistrale in
Chimica gli studenti in possesso di uno dei seguenti requisiti
curriculari:
• Laurea nelle classi ex D.M. 270; L-27, LM-13;
• Laurea nelle classi ex. D.M. 509/99;L-21, 14/S;
• Laurea in Chimica e Chimica industriale dei previgenti
ordinamenti quinquennali;
• altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto
equivalente ai titoli precedenti dal CdS;
oppure
• avere acquisito almeno 60 CFU nelle discipline
scientifiche di base (Conoscenza a livello universitario in
Matematica, Fisica, Biologia e Chimica ) di cui almeno 25
CFU nei seguenti settori scientifici disciplinari: CHIM/01,
CHIM/02; CHIM/03, CHIM/06.
A tale scopo, tutti gli studenti, al fine di partecipare alla valutazione del curriculum, devono, con decorrenza indicata al
link http://corsi.unibo.it/LaureaMagistraleChimica/Pagine/
come-chiedere-lammissione-alla-laurea-magistrale-in-chimica.aspx, collegarsi all’applicativo on line SOL (Studenti On
Line), e caricare i documenti elencati in allegato, in formato
pdf. Il calendario per le tornate di iscrizione è consultabile
online nel sito della Scuola di Scienze (http://www.scienze.
unibo.it/it/studenti-in-arrivo) alla voce: Bandi di Ammissione ai corsi di studio.
Gli studenti sono ammessi alla Laurea Magistrale dopo valutazione del CV e dei requisiti caricati in SOL. Le modalità
di valutazione del curriculum e dei requisiti curriculari per
l’ammissione sono consultabili nel file scaricabile nel sito
della Laurea Magistrale in Chimica, alla sezione “iscriversi”.
Se gli studenti superano i requisiti sono ammessi direttamente. Se gli studenti non superano i requisiti, l’ammissione
al corso di Laurea Magistrale è subordinata all’accertamento
dell’adeguata preparazione personale, il quale verrà effettuato attraverso l’analisi del curriculum; a tale analisi potrà
seguire un colloquio secondo le modalità, i criteri, e le procedure fissate dal Consiglio di corso di Laurea e rese note tramite pubblicazione sul sito del corso magistrale. L’eventuale
colloquio di ammissione, fissato nelle date indicate sul sito
della Laurea Magistrale in Chimica, deve essere sostenuto
in lingua italiana. I programmi del colloquio di ammissione
sono scaricabili nel sito della Laurea Magistrale in Chimica.
Il Curriculum Erasmus Mundus Chemical Innovation and Regulation è regolamentato dalla convenzione stipulata dall’Università di Bologna e dalle Università partner. I criteri e le
modalità d’accesso verranno indicate in maniera dettagliata
nel bando di concorso che sarà pubblicato sul sito http://www.
emmcchir.org. Per essere ammessi è comunque necessaria la
conoscenza certificata della lingua inglese a livello B2.
Dopo la Laurea Magistrale
Il laureato in Chimica è in grado di svolgere le seguenti funzioni:
(1) svolge attività di ricerca, di controllo e di analisi in campo
agroalimentare, dei beni culturali, biomedico, farmaceutico,
ambientale, forense, industriale, tecnologico e strumentale; (2)
esegue perizie, consulenze e pareri su sicurezza, qualità, certificazione, normative locali ed europee, REACH, analisi chimiche,
sistemi di qualità, controllo e monitoraggio ambientale di aria,
acqua e rifiuti); (3) svolge attività nel campo commerciale della
strumentazione scientifica e dei prodotti chimici, agrochimici,
farmaceutici e per la ricerca; (4) si occupa in generale di informazione e divulgazione scientifica. Sbocchi occupazionali: (A)
Università, Enti di ricerca (CNR, ENEA), Agenzie del tipo ARPA
e ANPAT, Ministeri, Protezione civile; (B) Centri di ricerca industriale e applicata, produzione industriale, Società di certificazione, controllo qualità; (C) Agenzie di divulgazione scientifica;
(D) consulenza e attività libero-professionale.
Info e contatti
Dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician”
www.chimica.unibo.it
Via Selmi, 2 | Bologna
Segreteria didattica:
E-mail: [email protected] - Tel 051 2099491
E-mail del corso di studio: [email protected]
E-mail del Coordinatore del corso di studio:
[email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Curriculum A: Metodologie di sintesi e chimica bio-organica
Chimica metallorganica
Meccanismi di reazione
Curriculum B: Metodologie di analisi e caratterizzazione
Struttura e reattività dello stato solido
Termodinamica e modellistica molecolare
Esami comuni ai curricula A e B
Chimica dei recettori e biocatalisi
Metodi chimico fisici per la caratterizzazione
di molecole e aggregati
Sintesi organica
Spettrometria di massa con esercitazioni
Tecniche analitiche per nano/bioscienze
Corsi a libera scelta
Curriculum: Chemical innovation and regulation *
II anno
6
6
6
6
7
9
9
6
8
4
CFU
Curriculum A: Metodologie di sintesi e chimica bio-organica
Catalisi in sintesi organica
6
Metodologie di sintesi e caratterizzazione
6
Curriculum B: Metodologie di analisi e caratterizzazione
Chemiometria
6
Proprietà chimiche da spettroscopia ad alta risoluzione
6
Esami comuni ai curricula A e B
Idoneità lingua inglese B2
3
Tirocinio
10
Corso a libera scelta
4
Corso opzionale
6
Prova finale
27
* Tutte le attività accademiche si svolgono presso l’Università di Barcellona,
dove è offerta una vasta selezione di moduli didattici opzionali.
Coordinatore: Prof. Emilio Tagliavini
E-mail: [email protected]
Sito http://corsi.unibo.it/2cycle/ChIR/Pages/default.aspx.
49
Chimica industriale
corsi.unibo.it/Magistrale/ChimicaIndustriale
Coordinatore del corso di studio
Fabrizio Cavani
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Obiettivi Formativi
Materie caratterizzanti
Il corso di Laurea si propone di formare laureati in possesso
delle competenze teoriche e pratiche necessarie per inserirsi in ambienti di lavoro multidisciplinari: ricerca, sviluppo,
produzione, controllo di qualità e sicurezza, applicazioni e
commercializzazione di materiali o prodotti per il sistema
industriale, l’agricoltura, i servizi e il consumo. Il laureato
sarà in grado di affrontare le problematiche connesse a: definizione, progettazione, sviluppo e realizzazione industriale
di processi chimici, microbiologici o enzimatici e di processi
di produzione di energia mediante trasformazioni chimiche.
Particolare attenzione viene posta alle problematiche di
compatibilità ambientale, sicurezza e basso consumo di materie prime ed energia.
Il corso di studio è biennale ed è organizzato in quattro semestri. Ampio spazio è dedicato alle attività pratiche e alle
esercitazioni in laboratorio. La preparazione è completata da
corsi a libera scelta e, durante l’ultimo anno, dallo svolgimento di una Tesi di Laurea sperimentale condotta nei laboratori di ricerca dei Dipartimenti della Scuola, presso aziende
o all’estero.
Sbocchi occupazionali
Il laureato magistrale in Chimica industriale può svolgere: attività professionale scientifica in laboratori di analisi
e ricerca pubblici e privati; impieghi in aziende del settore
chimico, petrolifero, cosmetico, farmaceutico, alimentare e
manifatturiero; attività di promozione e sviluppo dell’innovazione scientifica e tecnologica, nonché di gestione e progettazione delle tecnologie; attività professionali e di progetto
in ambiti correlati con le discipline chimiche, in particolare
nel settore industriale, con riferimento agli aspetti impiantistici, economici, aziendali, brevettuali, del controllo di qualità, della sicurezza e della salvaguardia ambientale; insegnamento e libera professione (dopo opportune abilitazioni).
50
Requisiti di accesso
L’iscrizione alla Laurea Magistrale in Chimica industriale
richiede: (a) di avere conseguito la Laurea nella classe di
“Scienze e tecnologie chimiche” (classe L-27) con votazione
uguale o superiore a 95/110, e (b) di possedere conoscenze
e competenze adeguate al corso di Laurea. Se in possesso
di Laurea appartenente ad una classe differente da quella
indicata, è necessario avere acquisito CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari: almeno 20 CFU in MAT/01-09 e
FIS/01-08; almeno 90 CFU in CHIM/01-12 e ING-IND/21-27,
di cui almeno il 20% in corsi di laboratorio sperimentale.
In mancanza del possesso del titolo di Laurea specificato o
dei crediti indicati, e per gli studenti che hanno conseguito
la Laurea con votazione inferiore a 95/110, l’ammissione al
corso di Laurea Magistrale è subordinata alla valutazione da
parte di una Commissione che verifica il possesso di conoscenze e competenze adeguate, tramite prova di ammissione. Qualora la Commissione ritenga sufficienti le conoscenze
del laureato, viene espresso un giudizio di idoneità che consente l’ammissione e l’iscrizione al corso di Laurea.
Il corso di Laurea possiede la certificazione europea
EuroMaster®label. Per promuovere le attività del corso la
Fondazione “Toso-Montanari” bandisce borse di studio per
studenti che si iscrivono al primo anno.
Il corso di Laurea è articolato in due curricula: un curriculum
in Chimica industriale, e un curriculum internazionale Erasmus Mundus in Advanced Spectroscopy in Chemistry (ASC)
(in lingua inglese), regolamentato dalla Convenzione stipulata dall’Università di Bologna con le Università partner (Lille,
Lipsia, Helsinki e Cracovia). I criteri di selezione dei candidati
e le modalità d’accesso sono indicati nel sito del consorzio
(www.master-asc.org). Per essere ammessi al curriculum
ASC è richiesta la conoscenza certificata della lingua inglese
a livello B2 o superiore. Il primo anno del curriculum ASC viene svolto presso le sedi partner di Lille o Lipsia, e l’iscrizione
a Bologna è prevista solo al secondo anno.
Info e contatti
Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari”
Viale Risorgimento, 4 | 40136 Bologna
Ufficio Didattico locale: Tel 051 209 3651
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof. Fabrizio Cavani
Tel +39 051 209 3680
E-mail: [email protected]
Responsabile curriculum internazionale:
Prof. Marco Giorgetti
E-mail: [email protected]
Orientamento: Dott.ssa. Elena Strocchi
Tel +39 051 2093645
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Prodotti polimerici industriali con laboratorio M
Sviluppo e gestione dei processi chimici industriali con
laboratorio M
Due corsi a scelta (12 CFU) tra :
Biotecnologia delle fermentazioni M
10
Chimica della catalisi M
6
Chimica fisica dei materiali funzionali M
Chimica metallorganica e catalisi omogenea M
Chimica organica industriale M
6
6
6
Metallurgia applicata M
6
Tecnologie e certificazione ambientale M
Tre corsi a scelta (30 CFU) tra :
6
Chimica analitica industriale e di processo con laboratorio M
10
Chimica fisica con laboratorio M
Chimica inorganica con laboratorio M
Chimica organica con laboratorio M
10
10
10
II anno
10
6
CFU
Altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo
del lavoro M
Complementi di impianti chimici M
Metodologie per la ricerca sperimentale M
Prova finale M
10
7
30
Due corsi a libera scelta
8
3
51
Fisica
corsi.unibo.it/fisica-magistrale
Coordinatore del corso di studio
Elisa Ercolessi
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
Il corso di Laurea Magistrale in Fisica ha lo scopo di fornire
competenze avanzate in campi d’avanguardia della fisica,
attraverso un’offerta didattica che si articola in diversi percorsi formativi (curricula), che fanno riferimento a vari settori di ricerca, di cui tre in italiano (Teorico generale, Fisica
nucleare e subnucleare, Fisica applicata) e uno in inglese
(Materials Physics and Nanoscience.) Il percorso formativo
si completa con lo svolgimento di una tesi, per cui il laureando lavora ad una ricerca originale, sotto la guida di uno o
più docenti.
Requisiti di accesso
Sono richieste adeguate conoscenze di matematica e fisica,
in particolare: nelle discipline matematiche e chimiche di
base, nelle discipline matematiche affini, nella fisica classica, nella meccanica quantistica ed elementi di microfisica
nonché nell’attività di laboratorio. Per l’accesso al corso di
Laurea Magistrale è richiesto di avere conseguito la Laurea
in una delle seguenti classi: ex D.M. 270, tutte le lauree della Classe L-30 (DM 270), Laurea triennale della classe XXV
(DM 509), Laurea in Fisica o Laurea in Astronomia del previgente ordinamento quadriennale. Se in possesso di diverso
titolo di Laurea italiano o di un titolo straniero, l’ammissione
al corso di Laurea Magistrale è consentita soltanto a coloro
che dimostreranno di possedere le conoscenze e competenze
richieste valutate da una apposita commissione. L’ammissione al corso di Laurea Magistrale è in ogni caso subordinata
all’accertamento dell’adeguata preparazione personale che
verrà effettuata attraverso l’analisi del curriculum al quale
52
potrà seguire un colloquio secondo le modalità, i criteri e le
procedure fissate dal Consiglio di corso di Laurea e rese note
tramite pubblicazione sul sito del corso di Laurea.
Per il curriculum Materials Physics and Nanoscience è inoltre necessaria la conoscenza certificata della lingua inglese
a livello B2.
Sbocchi occupazionali
Un’indagine sui laureati in Fisica in Italia mostra che circa oltre il 92% dei laureati sono soddisfatti del percorso di
studi effettuato. La solida preparazione di base in Fisica e
le conoscenze tecnico-scientifiche specifiche acquisite
fanno sì che i laureati magistrali in Fisica possano trovare
sbocchi occupazionali di alto profilo in tutti gli ambiti in cui
siano richieste capacità progettuali e manageriali, come per
esempio in laboratori di ricerca pubblici o privati, di misure
in ambito industriale, della fisica medica e sanitaria e della
sicurezza ambientale oltre che in tutti gli ambiti in cui siano
richieste capacità di analizzare fenomeni anche complessi
con metodologia scientifica. Il laureato magistrale in Fisica
può proseguire nel percorso formativo, tramite un Dottorato
di ricerca in Fisica, in Italia o all’estero, oppure un Master
di secondo livello. In dettaglio, circa il 20% dei fisici trova
occupazione nelle Industrie, il 44% in ricerca e istruzione, il
31% in altre tipologie di servizi.
Materie caratterizzanti
I curricula offerti in italiano sono:
Teorico Generale che offre una formazione specifica nei vari
settori della fisica teorica: gravitazione e cosmologia rela-
tivistiche, meccanica statistica avanzata, supersimmetrie e
superstringhe.
Fisica Nucleare e Subnucleare che offre una formazione
specifica sulla fenomenologia e gli esperimenti sui costituenti ultimi della materia e sull’origine dell’Universo: ricerche in fisica nucleare, subnucleare e astroparticellare.
Fisica Applicata che offre una formazione specifica in Fisica
medica e sanitaria; sulle tecniche per lo studio dei sistemi
complessi inclusi i sistemi biologici; sullo studio e conservazione dei beni culturali.
Materials Physics and Nanoscience che offre una formazione specifica sugli aspetti sperimentali e teorici della fisica
dei materiali e delle nanostrutture, sulle proprietà fisiche dei
materiali avanzati e sulle loro applicazioni.
Info e contatti
E-mail: [email protected]
Coordinatore del corso di studio: Prof.ssa Elisa Ercolessi
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
La Laurea Magistrale in Fisica prevede 3 curricula in italiano:
Teorico Generale
Fisica Nucleare e Subnucleare
Fisica Applicata
Il Corso prevede 120 CFU suddivisi in due anni.
I anno - 60 CFU articolati in:
CFU
Corsi fondamentali di indirizzo
Corsi a scelta di indirizzo
Corsi a scelta di materie affini
da 30 a 36
da 12 a 18
12
II anno - 60 CFU articolati in:
CFU
Corsi a libera scelta
Attività professionalizzante
Prova finale (inclusiva di eventuali tirocini
e/o soggiorni all’estero)
12
3
45
PIANO DIDATTICO
La Laurea Magistrale in Fisica prevede 1 curriculum in inglese:
Materials Physics and Nanoscience
Il Corso prevede 120 CFU suddivisi in due anni.
I anno - 60 CFU articolati in:
CFU
Corsi fondamentali di indirizzo
Corsi a scelta di indirizzo
Corsi a scelta
da 30 a 36
da 12 a 18
12
II anno - 60 CFU articolati in:
CFU
Corsi a scelta di materie affini
Attività professionalizzante
Prova finale (inclusiva di eventuali tirocini e/o
soggiorni all’estero)
12
3
45
53
Fisica del sistema Terra
corsi.unibo.it/Magistrale/FisicaSistemaTerra
Coordinatore del corso di studio
Stefano Tinti
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Obbiettivi formativi
Il corso di Laurea Magistrale in Fisica del sistema Terra (FST)
prevede un unico curriculum di due anni per un totale di 120
CFU. La Laurea Magistrale FST cura la formazione di laureati
con una solida cultura di base in Fisica e Matematica, una preparazione qualificata e specifica in dinamica dei mezzi continui
(fluidi, solidi elastici e viscoelastici, sistemi multi-fase) orientata
allo studio dei fenomeni fisici che hanno rilevanza per il Sistema
Terra. In particolare, attraverso un’articolata offerta didattica lo
studente ha la possibilità di conoscere nell’ambito di una visione
complessiva, importanti fenomeni che nascono dalla interazione
fra atmosfera, idrosfera e terra solida, oppure di privilegiare una
specifica preparazione nella fisica della terra fluida o della terra
solida. Le competenze specialistiche in: fisica dell’atmosfera,
meteorologia, climatologia, oceanografia, geodesia, geo-dinamica, sismologia, fisica dell’interno della Terra consentono in particolare di affrontare studi di impatto ambientale e di valutazione
dei rischi naturali (idrogeologico, marino, sismico, vulcanico
etc.). Il corso di Laurea si avvale della collaborazione attiva dell’
Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISAC-CNR), del Centro Euro-Mediterraneo
per i Cambiamenti Climatici (CMCC) e altri Enti nazionali e regionali di protezione dell’ambiente.
Requisiti di accesso
Laurea triennale in classe L-30 (Fisica) o previgenti ordinamenti.
Altre lauree: previo colloquio, purché siano stati acquisiti almeno
25 CFU complessivi nei Settori Scientifico-Disciplinari FIS/01-08,
MAT/01-09, GEO/10-12, ICAR/02 e ICAR/08 da FIS/01 a FIS/08, da
MAT/01 a MAT/09, da GEO/10 a GEO/12, e INF/01.
54
Maggiori dettagli sul sito http://corsi.unibo.it/Magistrale/FisicaSistemaTerra
Sbocchi occupazionali
I laureati magistrali in Fisica del sistema Terra trovano sbocchi occupazionali nei settori pubblici e privati in cui sono
richieste nozioni specifiche di meteorologia, oceanografia,
idrologia, sismologia, vulcanologia, ecc. ovvero di controllo,
monitoraggio e pianificazione territoriale, mitigazione dei disastri naturali, ecc. ed inoltre in tutti gli ambiti in cui sono
richieste capacità progettuali e manageriali, e di analisi di
fenomeni complessi con metodologia scientifica (laboratori
di ricerca pubblici o privati, attività industriali, servizi relativi
alla sicurezza ambientale). Il laureato magistrale può proseguire il percorso formativo in Dottorati di ricerca in Geofisica
o discipline affini. Secondo un’ indagine sui laureati della
classe “Fisica” negli ultimi 15 anni, il 20% trova occupazione
nelle Industrie, 47% nelle Università ed Enti di ricerca, 8%
nell’insegnamento, 5% negli Enti locali e nelle ASL e 16% in
altre attività (commercio, banche, ospedali).
Dove si svolgono le lezioni
Le lezioni sono articolate su due cicli didattici, che si svolgono indicativamente da fine settembre a dicembre e da fine
febbraio a maggio. Gli appelli d’esame sono programmati nei
restanti periodi. Le date di inizio e fine delle attività didattiche, il calendario giornaliero dettagliato degli orari di lezione
e le date degli appelli d’esame sono disponibili sul sito del
corso di Laurea. La frequenza alle lezioni è obbligatoria per
i corsi di laboratorio, e in ogni caso consigliata per poter
PIANO DIDATTICO
I anno
seguire al meglio il percorso formativo. La didattica si svolge
principalmente presso le aule del Dipartimento di Fisica e
Astronomia di Viale Berti-Pichat 6/2, Bologna.
Servizi agli studenti
Il Dipartimento di Fisica e Astronomia è dotato di biblioteca e
aula studio in Via Irnerio 46, Bologna e collegamenti wireless.
Nella sede di Viale Berti-Pichat, 6/2 è disponibile una segreteria didattica cui si possono rivolgere gli studenti del corso:
Tel +39 051 20 9 5128 (Maria Paola Buccella).
Info e contatti
Ufficio Didattica: Dipartimento di Fisica e Astronomia
Viale Berti-Pichat, 6/2 | 40127 Bologna
E-mail: [email protected]
E-mail: [email protected]
CFU
Attività formative caratterizzanti a scelta da lista 1 (42 CFU)
Climatology
6
Dynamic meteorology
6
Fisica delle nubi
6
Fisica dell’atmosfera e meteorologia
6
Fondamenti di geofisica 1
6
Fondamenti di geofisica 2
6
Geodesia
6
Laboratorio di geofisica numerica
6
Laboratorio di fisica dell’atmosfera
6
Laboratorio di geofisica 1
6
Oceanografia costiera
6
Physical oceanography
6
Sismologia teorica
6
Strato limite planetario e diffusione turbolenta
6
Trasferimento radiativo e remote sensing
6
Attività del settore FIS/06 (Fisica per il sistema Terra e per il mezzo
circumterrestre) e GEO/10 (Geofisica della terra solida)
Attività formative a scelta da lista 2 (6 CFU)
tra gli insegnamenti attivati nei settori scientifico-disciplinari
FIS/01 (Fisica sperimentale) e FIS/07 (Fisica applicata)
Attività formative a scelta da lista 3 (6 CFU):
Elementi di struttura della materia
6
Physics of condensed matter and radiation
6
Attività del settore FIS/03 (Fisica della materia) e FIS/04
(Fisica nucleare e subnucleare)
Attività formative a scelta da lista 4 (12 CFU):
Atmospheric chemistry
6
Fisica del vulcanismo
6
Fisica matematica
6
Laboratorio di geofisica 2
6
Modelli e metodi numerici per la fisica
6
Sismologia
6
Tettonofisica
6
Tomografia sismica
6
Attività del settore geo/10 (geofisica della terra solida)
II anno
Idoneità lingua inglese B2
Prova finale
Corsi a libera scelta
Altre attività a scelta (10 CFU):
Attività di meteorologia operativa
Attività di modellistica numerica meteorologica
Attività propedeutica alla prova finale
CFU
6
26
12
5
5
10
55
Fotochimica e materiali
molecolari
corsi.unibo.it/LMFotochimicaeMaterialiMolecolari
Coordinatore del corso di studio
Fabrizia Grepioni
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
L’Industria e gli Enti di ricerca necessitano di laureati che,
oltre ad un’ampia cultura chimica di base, abbiano una preparazione versatile ed aggiornata nei campi d’avanguardia
della fotochimica e dei materiali molecolari.
Questa esigenza sarà ancor più pressante nei prossimi anni,
quando parte dell’attuale tecnologia lascerà il passo alla
nanotecnologia, dove le funzioni più sofisticate sono svolte
da molecole e supermolecole appositamente costruite per
“operare” sotto l’azione di elettroni o fotoni (elettronica e
fotonica molecolare).
La Laurea Magistrale in Fotochimica e materiali molecolari
risponde a queste esigenze del mondo della ricerca e del
mercato creando esperti capaci di: (a) progettare e sintetizzare nuovi materiali con proprietà predeterminate, (b) simulare e caratterizzare le proprietà chimiche e meccaniche di
materiali sia naturali che di sintesi, (c) prevedere e sfruttare
gli effetti causati dalle interazioni fra la materia e le radiazioni elettromagnetiche e i meccanismi che le governano,
utilizzando tecniche d’indagine d’avanguardia.
Requisiti di accesso
Per l’accesso al corso di Laurea Magistrale è necessario avere conseguito uno dei seguenti titoli: (a) Laurea nelle classi
ex D.M. 270: L-27, LM-13; (b) Laurea nelle classi ex D.M.
509/99: L-21, 14/S; (c) Laurea in Chimica o Chimica industriale dei previgenti ordinamenti quinquennali; (d) altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto equivalente
dal Consiglio del corso di Laurea Magistrale. è inoltre necessario avere acquisito almeno 60 CFU in discipline scien-
56
tifiche di base, di cui almeno 20 CFU nei seguenti settori
scientifico disciplinari: CHIM/01-CHIM/12; BIO/10-BIO/11;
ING-IND/22-ING-IND/27. In mancanza del possesso del titolo di Laurea di cui al punto 1 o dei crediti indicati al punto
2, l’ammissione al corso di Laurea Magistrale è condizionata
all’esito positivo di una valutazione del curriculum e di un
eventuale colloquio.
Dopo la Laurea Magistrale
Per le capacità e le competenze acquisite i laureati possono
trovare impiego in svariati settori e in particolare nei campi
emergenti per uno sviluppo sostenibile.
Industria: sintesi di materiali fotosensibili, fotopolimerizzabili, fotodegradabili e fotocromici; sintesi fotochimica di
prodotti ad alto valore aggiunto; sintesi di materiali con molteplici destinazioni d’uso nei campi dell’elettronica e dell’informatica, trasmissione ed immagazzinamento di immagini
e di informazioni; costruzione di sensori e di materiali per
l’immagazzinamento di gas e la cattura di sostanze nocive.
Progettazione e sintesi di solidi molecolari quali principi attivi farmaceutici, composti agrochimici e pigmenti organici.
Ambiente: effetti della luce e delle radiazioni su pesticidi,
sostanze inquinanti, organismi viventi.
Energia: fotocatalisi; molecole e materiali per la conversione dell’energia solare in energia chimica ed elettrica; sensori
solidi.
Salute: foto e radioterapie; diagnostica medica; effetto della
luce e delle radiazioni sui farmaci; materiali polimerici e biomateriali per implantologia e trasporto di farmaci.
Beni culturali: tecniche per la diagnostica e la conservazione.
Foto: M. Montalbò
Ricerca scientifica: i laureati in Fotochimica e materiali
molecolari hanno accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato
di ricerca e Scuola di specializzazione) e Master universitario di
secondo livello; potranno quindi intraprendere la carriera scientifica sia in ambito universitario che presso Enti di ricerca.
Info e contatti
Dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician”
www.chimica.unibo.it
Segreteria Didattica:
E-mail: [email protected]
Tel 051 2099454
Coordinatore del corso di studio:
Prof.ssa Fabrizia Grepioni
Tel +39 051 20 9 9556
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Chimica organica dei materiali molecolari con
laboratorio
Elettrochimica molecolare
Fotochimica molecolare e supramolecolare
Materiali polimerici funzionali
Proprietà di materiali molecolari
Sistemi e materiali biomimetici, molecolari e
nanostrutturati
II anno
Attività propedeutica alla prova finale
Metodologie laser e computazionali
Tirocinio
Prova finale
Corsi opzionali
Corsi a libera scelta
Due corsi opzionali (12 CFU) tra:
Chimica delle radiazioni
Complessi organometallici per optoelettronica
Elettronica organica: materiali ed applicazioni
Fotobiologia
Fotochimica e fotofisica applicata
Materiali polimerici per le scienze della vita
Nanotecnologie dei materiali multifunzionali
Sistemi elettrochimici di accumulo e conversione
dell’energia
Spettroscopia dei materiali
Due corsi a libera scelta (12 CFU):
Biomateriali
Determinazione strutturale di solidi cristallini
Nanomedicina
Fotochimica ambientale
Spettroscopia computazionale
CFU
6
6
12
6
11
15
CFU
6
11
4
19
12
12
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
57
Geologia e territorio
corsi.unibo.it/Magistrale/GeologiaTerritorio
Coordinatore del corso di studio
Matteo Berti
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
58
Finalità del corso
Requisiti di accesso e prova finale
Il corso di Laurea Magistrale mira a fornire un’approfondita formazione culturale e tecnico-professionale nell’ambito
della Geologia necessaria nel mondo del lavoro e della ricerca e prepara alla professione di Geologo (Albo Professionale dei Geologi, sezione A). Il laureato magistrale acquisirà
conoscenze specifiche nei settori di indagine geologica del
territorio e del sottosuolo, di valutazione dei rischi geo-ambientali (di frana, vulcanico, sismico, di inquinamento) e nel
reperimento e sfruttamento delle risorse naturali.
Il piano di studio attualmente prevede due curricula:
Ai fini dell’iscrizione alla Laurea Magistrale i candidati dovranno dimostrare di possedere le conoscenze e competenze
di base, di tipo sia matematico-fisico-chimico che geologico, sulla base del curriculum presentato e dell’eventuale
svolgimento di un colloquio di accesso. Costituisce titolo
preferenziale l’aver conseguito la Laurea nella Classe L-34
(Scienze Geologiche). Ai candidati, in particolare a quelli
provenienti da altre tipologie di Lauree triennali, al fine di
integrare eventuali carenze, potranno essere aggiunti dei debiti formativi da integrare con il superamento di alcuni esami
della Laurea triennale.
Rischio Idrogeologico: percorso formativo esplicitamente
indirizzato all’avviamento del geologo alle attività di previsione e prevenzione dei dissesti idrogeologici, supporto alla
pianificazione territoriale, monitoraggio e controllo dei rischi
geologico-ambientali, conduzione di libera professione. Gli
insegnamenti caratterizzanti il curriculum hanno prevalente
carattere applicativo e quantitativo e sono basati su elaborazioni ed applicazioni numeriche e modellistiche.
L’ultimo dei due anni prevede una prova finale: tesi di Laurea
Magistrale. Questa deve essere obbligatoriamente redatta in
forma originale dallo studente sotto la guida di un relatore
e costituisce uno dei momenti più importanti nella carriera dello studente, che, nella maggior parte dei casi, per la
prima volta entra in contatto con l’ambiente della ricerca e
della professione geologica.
Georisorse: percorso formativo indirizzato all’avviamento
del geologo al reperimento, quantificazione, corretto sfruttamento e gestione delle risorse naturali, in ambiente sia
continentale che marino. Gli insegnamenti caratterizzanti
il curriculum, finalizzati allo sviluppo di solide e moderne
competenze proprie della ricerca sperimentale in ambito
geologico, garantiscono l’acquisizione di specifiche abilità
di terreno ed un’approfondita conoscenza delle metodologie
strumentali.
Sono possibili, fra gli altri, i seguenti sbocchi:
• esercizio della libera professione;
• impiego in enti pubblici, aziende e studi professionali che
si occupano di:
Dopo la Laurea Magistrale
- rilevamento e redazione di carte geologiche e tematiche;
- programmazione e progettazione di interventi per la pe-
rimetrazione degli elementi di pericolosità, vulnerabilità e rischio di frana, sismico, vulcanico e di inquinamento, per la loro previsione spaziale e temporale e la prevenzione e mitigazione;
Foto: F. Simoni
- valutazione di impatto ambientale;
- analisi e certificazione di materiali geologici;
• direttore responsabile di cantiere e direttore e garante di
laboratorio;
• indagini geognostiche, anche con metodi geofisici, finalizzate alla redazione di relazioni geologiche e geotecniche
per opere di ingegneria civile e interventi geologici;
• accesso al dottorato di ricerca.
Info e contatti
Dipartimento di Scienze biologiche,
geologiche e ambientali
Piazza di Porta San Donato, 1 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20 94900 | Fax +39 051 20 94522
Coordinatore del corso di studio: Prof. Matteo Berti
E-mail: [email protected]
Tutor del corso di studio: Alessandra Milazzo
E-mail: [email protected]
PIANO DIDATTICO
I anno
Curriculum A: Rischio idrogeologico
Esplorazione geofisica del sottosuolo
Telerilevamento e sistemi informativi geografici per
l’analisi del territorio
Rilevamento geologico 2
Idrogeologia applicata
Idrologia e rischio idraulico
Metodi numerici per la geologia
Stabilità dei versanti
Corso a libera scelta
Curriculum B: Georisorse
Esplorazione geofisica del sottosuolo
Telerilevamento e sistemi informativi geografici
per l’analisi del territorio
Rilevamento geologico 2
Analisi dei bacini sedimentari
Geologia del quaternario
Metodi avanzati di analisi stratigrafica
Metodologie di analisi di georisorse solide
Corso a libera scelta
II anno
Curriculum A: Rischio idrogeologico
Geologia tecnica
Siti contaminati
Modellazione geotecnica ed idrogeologica
Coso a libera scelta
Tirocinio
Prova finale
Curriculum B: Georisorse
Geologia del petrolio
Dinamica dei litorali e delle piattaforme continentali
Risorse minerarie
Corso a libera scelta
Tirocinio
Prova finale
CFU
8
6
8
8
8
7
7
4
8
6
8
7
6
6
9
4
CFU
8
6
6
4
6
34
6
8
8
4
6
34
59
Informatica
corsi.unibo.it/informatica -magistrale/
Coordinatore del corso di studio
Fabio Vitali
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
Il corso di Laurea Magistrale in Informatica approfondisce la
preparazione scientifica e professionale nel campo dell’informatica, avendo come scopo la formazione di persone di
alta professionalità capaci di ricoprire ruoli di responsabilità
nell’analisi, progettazione e direzione di progetti nell’ambito
dei sistemi di elaborazione, della trasmissione e generazione delle informazioni.
La Laurea Magistrale prevede sia un approfondimento ulteriore delle discipline di base, sia insegnamenti specialistici
articolati in tre curricula: (1) Tecniche e metodologie per la
progettazione e l’analisi del software; (2) Informatica per il
management (che è la continuazione ideale della Laurea in
Informatica per il Management); (3) Architetture, sistemi
complessi e distribuiti e reti di calcolatori. Il curriculum Sistemi e Reti prevede corsi tenuti in lingua inglese e possibili
scambi con università straniere.
Dopo la Laurea Magistrale
Il corso di Laurea Magistrale, suddiviso in tre curricula, mira
alla formazione di figure professionali specializzate per ricoprire ruoli di:
• analisti e progettisti di sistemi software complessi, quali
sistemi distribuiti e sistemi cloud;
• dirigenti nella gestione aziendale degli aspetti tecnologici,
economici e sociali, correlati a reti informatiche, sistemi
informativi e servizi web;
• analisti e progettisti in settori scientifici e applicativi
dell’area delle tecnologie dell’informazione e delle reti,
anche mobili, di telecomunicazione.
60
Studenti del corso di Laurea Magistrale, altamente motivati
verso la ricerca, trovano la prosecuzione naturale nel Dottorato di ricerca in Informatica.
Requisiti di ammissione
L’ammissione è riservata a laureati con conoscenze a livello
universitario di matematica, fisica e informatica e subordinata all’accertamento dell’adeguata preparazione personale
che verrà effettuato - con modalità, criteri, procedure e tempistiche pubblicizzati annualmente sul Portale di Ateneo attraverso la verifica del possesso dei requisiti curriculari
predeterminati nel regolamento di corso di studio, l’analisi
del curriculum ed un eventuale colloquio.
Info e contatti
Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria
Mura Anteo Zamboni, 7 | 40127 Bologna
Segreteria didattica
E-mail: [email protected]
www.informatica.unibo.it
Coordinatore del corso di studio:
Prof. Fabio Vitali
E-mail: [email protected]
Curriculum B: Informatica per il management
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Curriculum A, B, C: Tecniche del software, Informatica per il
management, Sistemi e reti
Algoritmi paralleli – Intelligenza artificiale
(esame in comune ai curriculum A e C)
- Giochi e modelli booleani - Analisi di scenari
strategici (C.I.)
(esame del Curriculum B)
Esami in comune tra i tre curriculum A, B, C:
Compilatori e interpreti
Complementi di basi di dati
Idoneità lingua inglese B2
Usabilità e user experience
12
12
6
Rappresentazione della conoscenza
6
Sistemi context-aware
Sistemi peer-to-peer
6
6
Corsi a libera scelta
6
Attività Propedeutica alla Prova Finale
6
Prova Finale
24
Curriculum C: Sistemi e Reti
6
6
6
6
Esame a scelta di ambito informatico
- Complex systems & network science
- Ingegneria del software orientata ai servizi
- Modelli e sistemi concorrenti
- Simulazione di sistemi
6
Esame a scelta di ambito matematico fisico
- Matematica computazionale
- Fondamenti logici dell’informatica
- Modelli probabilistici
- Grafica
- Fisica dei sistemi complessi
6
II anno
Analisi delle reti sociali applicata ad internet
Interactive and Multimedia Technolgies
6
Sistemi Middleware
6
Software Architectures
6
Wireless Systems and Networks
6
Corsi a libera scelta
12
Attività propedeutica alla prova finale
6
Prova finale
24
CFU
Curriculum A: Tecniche del software
Crittografia
Emerging programming paradigms
6
6
Machine learning
6
Scalable and cloud programming
6
Corsi a libera scelta
12
Attività propedeutica alla prova finale
6
Prova finale
24
61
Matematica
corsi.unibo.it/magistrale-matematica/
Coordinatore del corso di studio
Marilena Barnabei
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
La Laurea Magistrale in Matematica ha come scopo la
formazione di una figura di matematico di elevata professionalità sia nel settore della formazione che della ricerca
che delle applicazioni. Questa Laurea Magistrale si rivolge
ai laureati (delle classi di Scienze Matematiche, Scienze
e Tecnologie Fisiche, Scienze e Tecnologie Informatiche e
Ingegneria) che desiderano acquisire una profonda e ulteriore formazione matematica. Tale formazione permette di
inserirsi nel mercato del lavoro altamente qualificato con
una solida consapevolezza critica e un’adeguata conoscenza
degli strumenti computazionali utilizzati per la descrizione di
fenomeni di interesse scientifico, economico e per l’analisi
dei modelli tipici dei processi tecnologici industriali. Inoltre,
per gli studenti che intendono avviarsi alla ricerca, la Laurea
Magistrale in Matematica fornisce un’adeguata preparazione
per gli studi del Dottorato di ricerca, in Italia o all’estero.
Ricordiamo anche che presso il Dipartimento di Matematica
è attivo il Corso di Alta Formazione in Finanza Matematica
(http://www.dm.unibo.it/finanza/), il corso è compatibile con
la frequenza ai Corsi di Laurea o Dottorato; al termine viene
rilasciato un attestato di Alta Formazione che attribuisce 25
Crediti Formativi Universitari che possono concorrere al conseguimento del titolo di Laurea.
crediti formativi in settori di area matematica, fisica e informatica come descritto esaustivamente al link: http://corsi.
unibo.it/magistrale-matematica/Pagine/Presentazione.aspx.
L’ammissione potrà essere subordinata, se necessario, ad
un colloquio atto a verificare l’adeguatezza dei prerequisiti.
Dopo la Laurea Magistrale
Il laureato può inserirsi nel mondo del lavoro in ambito industriale, nello sviluppo di progetti tecnologicamente avanzati,
in ruoli di alto livello nel mercato UE. Potrà esercitare funzioni di elevata responsabilità con compiti di ricerca scientifici
o applicativi, nella elaborazione e sviluppo computazionale
di modelli matematici. La sua attività si potrà svolgere in
ambito ambientale, sanitario, industriale, finanziario, nei
servizi, nella Pubblica Amministrazione, nei settori della
comunicazione della Matematica e più in generale della
Scienza.
Potrà altresì intraprendere:
• il Dottorato di ricerca per l’avvio alla carriera universitaria o
l’inserimento in enti di ricerca nazionali ed internazionali;
• Master di II livello;
• il percorso di abilitazione all’insegnamento previsto dalla
normativa.
Info e contatti
Requisiti di accesso
L’accesso al corso di Laurea Magistrale in Matematica è automatico per chi abbia conseguito una Laurea triennale in
Matematica o in Fisica; per i laureati in altri corsi triennali,
è invece richiesta l’acquisizione di un numero prestabilito di
62
Segreteria Didattica: Dott.ssa Alice Barbieri
Tel +39 051 2094852 | E-mail: [email protected]
Dipartimento di Matematica
P.zza di Porta S. Donato, 5 | 40126 Bologna
Foto: S. Mirabella
PIANO DIDATTICO
I anno
CFU
Curriculum Generale applicativo
Analisi numerica
Analisi superiore 1
Geometria superiore
Probabilità
Corsi opzionali da lista 1
Corsi opzionali da lista 2
Corsi opzionali da lista 3
Curriculum didattico
Calcolo numerico e software didattico
Didattica della matematica
Elementi di algebra e geometria da un punto di vista
superiore (C.I.)
Elementi di analisi e di ricerca operativa da un punto
di vista superiore
6
6
12
6
12
6
6
Storia della matematica
Corsi opzionali
9
12
II anno
Curriculum Generale applicativo
Attività professionalizzante
Prova finale
Corsi a libera scelta
Corsi opzionali da lista 4
Curriculum didattico
Attività professionalizzante
Complementi di probabilità statistica matematica
Didattica e pedagogia speciale
Fondamenti matematici della fisica
Prova finale
Corsi a libera scelta
6
12
12
9
CFU
4
26
12
24
4
6
6
6
26
12
Per le suddette liste 1, 2, 3, 4 si vedano i link alla pagina:
http://corsi.unibo.it/magistrale-matematica/Pagine/PianiDidattici.aspx
63
Scienze e gestione
della natura
corsi.unibo.it/Magistrale/ScienzeGestioneNatura
Coordinatore del corso di studio
Roberto Barbieri
Sede di Bologna · Laurea Magistrale
Finalità del corso
Il corso di studio in Scienze e gestione della natura è rivolto
in primo luogo a naturalisti, biologi, agronomi e ambientalisti interessati alle tematiche del monitoraggio, della protezione e ripristino dei sistemi naturali. Esso è tuttavia aperto
a studenti in possesso di altre lauree, ma con un’idonea
preparazione di base in ambito scientifico che viene valutata
da una commissione appositamente nominata in occasione
della domanda di iscrizione. In questo corso di studio sono
previste lezioni teoriche, attività sperimentali di laboratorio
e di terreno, escursioni didattiche e un tirocinio. Alla prova
finale, che consiste nella preparazione di una tesi redatta in
forma originale sotto la guida di un relatore, è data molta
rilevanza per la formazione del laureato, rappresentando la
prima importante occasione di uso del metodo scientifico.
In sintesi, questo corso di studio intende formare delle figure
professionali in grado di compendiare la solida cultura propria dei percorsi naturalistici con le esigenze della conservazione sia dell’ambiente naturale propriamente detto, sia
delle condizioni ambientali che, variamente modificate dalle
attività antropiche, costituiscono tuttavia il luogo di vita di
molte popolazioni umane (ad esempio campagne sottoposte
a uso agricolo, selvicoltura, ecc.). Per le esigenze di quanto
sopra, questo percorso formativo si avvale di attività laboratoriali e pratiche inserite al fine di fornire conoscenze aggiornate e rapidamente spendibili che si affiancano ad attività in grado di rafforzare lo spessore culturale degli studenti,
anche sviluppandone un adeguato spirito critico.
64
Le principali finalità sono le seguenti:
• impadronirsi del metodo scientifico nell’indagine degli
ambienti naturali e delle loro interazioni;
• apprendere i metodi di conservazione, recupero e valorizzazione del patrimonio naturale, di mitigazione e
controllo dell’impatto antropico sui sistemi naturali,
nonché di gestione di quelli modificati dall’attività umana.
Dopo la Laurea Magistrale
Questo corso di Laurea Magistrale forma esperti in grado di:
• effettuare monitoraggi di ambienti naturali e antropizzati
e per la valutazione d’impatto;
• progettare ed eseguire analisi e rilevamenti sul territorio;
• proporre e gestire l’esecuzione di progetti ambientali per
la protezione di specie viventi e di habitat a rischio.
Il corso di Laurea Magistrale, inoltre, fornisce l’accesso
all’insegnamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, attraverso il sistema di concorsi in vigore, e alla
carriera scientifica attraverso i dottorati di ricerca.
Info e contatti
Dipartimento di Scienze biologiche,
geologiche e ambientali
Piazza di Porta San Donato, 1 | 40126 Bologna
Coordinatore del corso di studio: Prof. Roberto Barbieri
E-mail: [email protected]
Tutor del corso di studio: Martina Vanini
E-mail: [email protected]
Foto: M. Montalbò
PIANO DIDATTICO
I anno
Biogeografia e protezione della fauna
Ecologia del paesaggio
Ecologia della vegetazione
Laboratorio di cartografia numerica e GIS
Gestione ecologica e biomonitoraggio del territorio
Laboratorio di botanica sistematica
Laboratorio di monitoraggio e conservazione
delle piante
Paleobiogeografia
Tirocinio
II anno
CFU
6
6
6
7
7
6
6
6
6
CFU
Biologia della conservazione
Biometria e statistica 2
6
6
Economia dell’ambiente e VIA
6
Corsi a libera scelta
12
Prova finale
34
65
Science for the
conservation - restoration
of cultural heritage (SCoRe)
corsi.unibo.it/scienceforconservation
Programme Director
Silvia Prati
Ravenna Campus
Second cycle degree/Master
Aim of the programme
66
The programme, which is completely taught in English, is
aimed at the education and training of Conservation scientists, that is to say scientists with further knowledge in
conservation (ethics, history, cultural values, historical
technologies, past and present conservation technologies
and practice, specific scientific aspects, etc.) which enables
him/her to contribute to the study and conservation of cultural heritage within an interdisciplinary team. At the end of
the course graduate conservation scientists will be able to:
• study, investigate and monitor cultural heritage and
its environment with respect to conservation and
preservation;
• define, develop and evaluate conservation concepts,
materials, measures, methods and techniques and
develop standards and guidelines;
• provide diagnosis before, during and after conservationrestoration interventions;
• conduct research on causes and mechanisms of
deterioration and interpret scientific results for the
benefit of the conservation of cultural heritage;
• communicate the scientific principles of conservation and
promote scientific research in conservation;
• Co-operate with other disciplines.
matics, etc.) as well as further knowledge in conservation
(archaeology, art history, architectural restoration, etc.). The
admission to the second-level degree course is subordinated to the verification of the candidate’s suitable personal
knowledge that can be verified through the analysis of his/
her curriculum to which an interview can follow according
to fixed modalities and criteria set up by the second-level
Degree Course Council.
Moreover, the following entry requirements are required in
order to be admitted to the second-level degree course:
• a degree in one of the following classes, or a certificate
of study obtained abroad and recognised as being suitable:
- ex-D.M. 270: under graduate degree L-43 -Tecnologie per la conservazione e restauro dei beni culturali
- ex-D.M. 509/99: under graduate degree Classe 41 - Tec nologie per la conservazione e restauro dei beni culturali
- Previgente ordinamento: D.U. “Tecnico per la diagnosti ca applicata al restauro e conservazione dei beni culturali”;
• previous three/four-year University system degree:
- BSc in Art Conservation;
- BSc in Art Restoration (of Cultural heritage);
- BSc in Heritage/Historic preservation;
- BASc/BAS - Bachelor of Applied Science;
- BSc in Science.
Entry requirements
Career opportunities
To profitably attend a second-level degree course in Science for the conservation-restoration of cultural heritage it is
necessary to have acquired basic knowledge in the scientific
disciplines (chemistry, physics, geology, mathematics, infor-
The obtainment of the Master’s degree qualifies students to
be enrolled into PhD studies of the School of Sciences of the
University of Bologna.
Conservation scientists can find career opportunity worldwi-
de in both public and private research bodies and universities. Institutions and offices belonging to Ministries of
Culture and/or Cultural Heritage (museums, conservation
and research department, libraries, archives, etc.) as well as
restoration laboratories and professional organizations and
firms working in the field of diagnostics, conservation and
restoration of cultural heritage represent further placement
opportunities.
Info and contacts
University of Bologna – Degree course Science for the
Conservation-Restoration of Cultural Heritage
Via Guaccimanni, 42 | 48100 Ravenna (Italy)
Tel +39 0544 937156 | Fax +39 0544 937159
Web site: http://corsi.unibo.it/scienceforconservation/
Programme Director: Prof.ssa Silvia Prati
E-mail: [email protected]
Programme secretariat:
E-mail: [email protected]
Course structure diagram
I year
ECTS
Air pollution chemistry
Analytical chemistry of organic materials
6
6
Biodeterioration and degradation of
bioarchaeological materials
12
Characterization of stone materials
Chemistry for restoration
Environmental impact on materials, deterioration
and ageing
Materials preservation for cultural heritage M
II year
8
6
6
10
ECTS
Computer science applications to cultural heritage
Chemical methods of examining cultural property
6
6
Processes in conservation
6
Project
3
Free-choice academic activities
9
Final examination
30
67
68
Tutorato
Ufficio Segreteria Studenti
Tirocini
Opportunità di studio
e tirocinio all’estero
69
Tutorato
Ufficio Segreteria
Studenti
Tutor di accoglienza e orientamento
L’ufficio Segreteria Studenti è la struttura di riferimento che
accompagna gli studenti per tutti gli adempimenti amministrativi lungo l’intero arco della loro carriera universitaria, dall’immatricolazione alla Laurea: iscrizioni alle prove di ammissione,
immatricolazioni, piani di studio e relative modifiche, passaggi
e trasferimenti, domande di Laurea, tasse e benefici.
I tutor di accoglienza e orientamento sono presenti nelle
sedi delle Unità di Servizio Didattico (USD) e svolgono attività di supporto ai servizi agli studenti, in particolare attività di informazione rivolte alle matricole e agli studenti
già iscritti. I tutor forniscono indicazioni sulle modalità di
accesso ai corsi, sull’assolvimento dell’OFA (Obbligo Formativo Aggiuntivo) ed in generale rispondono alle diverse
esigenze che lo studente può incontrare prima di immatricolarsi e durante i primi mesi del percorso universitario. Nel periodo tra luglio e novembre vengono allestiti appositi
punti informativi e di orientamento.
Per i corsi di studio con sede didattica a Bologna presso la
Segreteria Studenti Scienze in Via Zamboni 33, Bologna E-mail: [email protected]
Per i corsi di studio con sede didattica a Cesena presso l’Ufficio
Orientamento del Campus di Cesena in Via Montalti 69, Cesena
E-mail: [email protected]
Per i corsi di studio con sede didattica a Faenza e Ravenna presso l’Ufficio relazioni col pubblico
del Campus di Ravenna in Via Baccarini 27, Ravenna
E-mail: [email protected]
Per i corsi di studio con sede didattica a Rimini presso
l’Ufficio Orientamento, Tirocini e Relazioni con il Pubblico del Campus di Rimini in Via Cattaneo 17, Rimini
E-mail: [email protected]
70
Segreteria Studenti Scienze Bologna
Via Zamboni, 33 | 40126 Bologna
Tel +39 051 2099917 | Fax +39 051 2086227
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 9.00-11.15;
martedì e giovedì 14.30-15.30
Segreteria Studenti Cesena
Via Montalti, 69 | 47521 Cesena
Tel +39 0547 338850 | Fax: +39 0547 338858
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 9.00 - 11.15;
martedì e giovedì 14.30 - 15.30
Segreteria Studenti Ravenna
Via Baccarini, 27 / 33 | 48121 Ravenna
Fax +39 0544 936250
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 9.00 - 11.15;
martedì 9.00 - 11.15/14.30 - 15.30 e giovedì 14.30 - 15.30
Segreteria Studenti Rimini
Via Cattaneo, 17 (primo piano) | 47921 Rimini
Tel +39 0541 4 34234 | Fax: +39 0541.4 34348
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, venerdì 9.00 - 11.15;
martedì 9.00 - 11.15/14.30 - 15.30 e giovedì 14.30 - 15.30
Tirocini
L’Università di Bologna offre ai propri studenti e laureati da
non più di 12 mesi la possibilità di svolgere attività formative
professionalizzanti, tra le quali il tirocinio, volte a favorire
la conoscenza diretta del mondo del lavoro. L’Ufficio Tirocini
offre supporto amministrativo ai tirocinanti e alle strutture
che intendono proporre opportunità di tirocinio, anche per la
preparazione della tesi di Laurea.
Tirocinio curriculare
Il tirocinio rivolto agli studenti che completa il percorso di
studio per il conseguimento del titolo, con attività formative
pratiche svolte in strutture extra-universitarie (aziende, enti
pubblici, studi professionali, etc.) o interne all’Ateneo (laboratori, centri di ricerca, etc.), finalizzato all’acquisizione dei
Crediti Formativi Universitari previsti nella programmazione
didattica. Può essere facoltativo oppure obbligatorio e deve
essere svolto nell’anno di corso previsto dal corso di studio.
Tirocinio formativo e di orientamento
Il tirocinio facoltativo rivolto ai neolaureati da non oltre 12
mesi che consiste in un periodo di orientamento al lavoro
e di formazione, finalizzato a creare un contatto diretto tra
un soggetto ospitante e il tirocinante allo scopo di favorire
l’acquisizione di competenze professionali e l’inserimento
lavorativo.
Ufficio Tirocini Bologna
Via Zamboni, 33 | 40126 Bologna
Tel +39 051 2088552 | Fax +39 051 2086169
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 9.00 - 11.15;
martedì e giovedì 14.30 - 15.30
Ufficio Tirocini e Placement Cesena
Via Montalti, 69 | 47521 Cesena Tel +39 0547 338914 | Fax +39 0547 338903
E-mail [email protected]
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì: 9.00 - 11.15
martedì: 9.00 - 11.15/14.00 - 15.00 - giovedì: 14.00 - 15.00
Ufficio Orientamento Tirocini e Relazioni
Internazionali (International Relations Service)
Ravenna
Via Baccarini, 27/33 | 48121 Ravenna
Tel +39 0544 936258 | Fax +39 0544 936264
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì 9.00 – 12.30;
martedì 9.00 – 12.30/14.30 - 16.30 e giovedì 14.30 - 16.30
Ufficio Orientamento, Tirocini e Relazioni con il
Pubblico (Orientamento) Rimini
Via Cattaneo, 17 | 47921 Rimini
Tel +39 0541 4 34369/370/118 | Fax +39 0541 4 34164
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 9.00 - 11.15;
martedì e giovedì 14.30 - 15.30
71
Opportunità di studio
e tirocinio all’estero
L’Università di Bologna è tra le prime in Italia sul fronte
dell’internazionalizzazione e vanta oggi un numero elevatissimo di accordi con istituzioni scientifiche, Atenei e Governi di tutto il mondo. Studenti e laureati hanno l’opportunità di
frequentare corsi di studio, sostenere esami e partecipare a
programmi di ricerca nelle più rinomate Università europee
ed extraeuropee nonché completare il loro percorso formativo svolgendo stage e tirocini in aziende ed istituzioni estere.
Erasmus + Studio
Il programma Erasmus+, promosso e finanziato dall’Unione
Europea, consente agli studenti di trascorrere un periodo di
studio (da 3 a 12 mesi) presso un’Università europea, usufruendo di un contributo economico. Durante il periodo di
soggiorno, lo studente svolgerà l’attività didattica preventivamente concordata con il proprio corso di studio. L’attività
può consistere nel seguire corsi e sostenere esami, nell’effettuare un tirocinio e/o nella preparazione della tesi di laurea.
http://www.unibo.it/it/internazionale/studiare-all-estero/
erasmus/informazioni-generali-su-erasmus
72
Overseas
L’Overseas è un programma di mobilità destinato agli studenti dell’Ateneo di Bologna che offre la possibilità di trascorrere un periodo di studio in Università di quattro continenti che abbiano sottoscritto accordi di collaborazione
con il nostro Ateneo: Europa, Americhe, Asia e Oceania.
Durante il periodo di soggiorno è possibile frequentare corsi
e/o preparare la tesi di laurea.
http://www.unibo.it/it/internazionale/studiare-all-estero/
informazioni-generali-su-overseas
Erasmus Mundus Azione 2
L’Erasmus Mundus Azione 2 è un programma di cooperazione interuniversitaria finanziato dalla Commissione Europea, che promuove la mobilità di studenti, ricercatori,
personale tecnico amministrativo e docente, tra le Università dei Paesi dell’Unione Europea e dei Paesi extra-europei.
http://www.unibo.it/it/internazionale/studiare-all-estero/
erasmus-mundus-azione-2/progetti-erasmus-mundusazione-2
Erasmus + Mobilità per tirocinio
Altre opportunità di Studio all’estero
Erasmus + Mobilità per tirocinio è un programma promosso e
finanziato dall’Unione Europea che consente agli studenti di
svolgere un periodo di tirocinio della durata di 3 mesi, usufruendo di un contributo economico, presso soggetti ospitanti del settore pubblico o privato in uno dei Paesi europei
partecipanti al Programma.
http://www.unibo.it/it/internazionale/tirocini-estero/informazioni-generali-su-erasmus-mobilita-tirocinio
In linea con gli obiettivi strategici di Ateneo, la Scuola favorisce l’internazionalizzazione con bandi per l’attribuzione
di contributi riservati a laureandi o neolaureati (da non più
di 6 mesi) per la preparazione o il completamento della tesi
di laurea all’estero, offrendo così la possibilità di arricchire
il proprio percorso formativo con esperienze internazionali.
http://www.scienze.unibo.it/it/la-dimensione-internazionale-della-Scuola.
Foto: M. Montalbò
Servizio Mobilità Studentesca internazionale
Bologna
Via Zamboni, 33 | 40126 Bologna
Tel +39 051 20885513 | Fax +39 051 2086169
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 9.00 - 11.15;
martedì e giovedì 14.30 - 15.30
Ufficio Relazioni Internazionali Cesena
Via Montalti, 69 Cesena
Tel +39 0547 33900633 | Fax +39 0547 338903
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì: 9.00 - 11.15;
martedì: 9.00 - 11.15/14.00 - 15.00 giovedì: 14.00 - 15.00
Ufficio Orientamento Tirocini e Relazioni
Internazionali (International Relations Service)
Ravenna
Via Baccarini, 27 / 333 | 48121 Ravenna
Tel +39 0544 9362583 | Fax +39 0544 936264
E-mail: [email protected]
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì 9.00 - 12.30;
martedì 9.00 - 12.30/14.30 - 16.30 e giovedì 14.30 - 16.30
Ufficio Relazioni Internazionali
(Mobilità Internazionale) Rimini
Via Cattaneo, 17 (primo piano) | 47921 Rimini Tel +39 0541 4 34234 | Fax +39 0541 4 34 271
E-mail: [email protected]
Orari: mercoledì: 9.00 - 11.15;
martedì: 9.00 - 11.15/14.00 - 15.00 giovedì: 14.00 - 15.00
Risposta telefonica: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì,
venerdì dalle 12 alle 13
73
Note
Note
Note
www.scienze.unibo.it

similar documents