VademecumScuola - "Torraca" – MATERA

Report
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Istituto Comprensivo ex S.M. “Torraca”
Via A. Moro n. 6 – 75100 Matera – tel. 0835-333201
Cod. Fisc. 93051580772 - Cod. Mecc. MTIC82500P
[email protected][email protected]
http://www.comprensivotorracamatera.gov.it/
Vademecum per una corretta Convivenza Civile e Sicurezza
La scuola
La scuola è l’ambiente educativo e di apprendimento in cui si promuove la formazione di ogni
alunno attraverso l’interazione sociale in un contesto relazionale positivo nella prospettiva del
pieno sviluppo della persona e della scoperta dei propri talenti.
La scuola pone in essere le condizioni per assicurare un ambiente favorevole alla crescita
integrale della persona e garantire una offerta formativa di qualità nella prospettiva della continuità
dell'apprendimento.
Gli Alunni
Gli alunni godono del diritto allo studio e compiono il proprio dovere studiando, svolgendo con
diligenza ed impegno i compiti assegnati per casa e tutte le attività proposte dagli insegnanti; per la
buona riuscita negli studi è importante essere ordinati ed organizzati nel proprio lavoro, portare
sempre a scuola l’occorrente per l’attività programmata.
Gli alunni sono responsabili personalmente delle proprie cose e suppellettili che, quindi, dovranno
custodire con cura personale.
Gli alunni dovranno sempre avere cura di:
1. Essere puntuali a scuola.
2. Tenere sempre un atteggiamento responsabile e rispettoso verso le persone, gli ambienti,
gli arredi e le suppellettili scolastiche.
1. Adottare un abbigliamento decoroso e adeguato alla vita scolastica, curando anche l’igiene
personale.
2. Portare a scuola tutto il materiale occorrente per la giornata, come da indicazione dei
docenti.
3. All’ingresso e all’uscita non spingere i compagni ed evitare di correre, specialmente sulle
scale.
4. Mantenere la nostra scuola pulita, usando sempre il cestino o i contenitori per la raccolta.
5. Usare gli strumenti di lavoro correttamente e secondo le istruzioni degli insegnanti; se si fa
uso di colle, solventi, colori ecc, rammentare che possono essere infiammabili o tossici:
usarli sempre con cautela e osservare le istruzioni dell’insegnante.
6. Non dimenticare che è tassativamente VIETATO FUMARE ed USARE IL TELEFONO
CELLULARE.
Gli alunni, relativamente alla sicurezza, dovranno sempre avere cura di:
7. Osservare tutte le norme di sicurezza vigenti
8. Non portare a scuola oggetti pericolosi.
9. Non lanciare mai oggetti: porgerli o riporli nei luoghi di custodia
10. Non modificare, alterare, danneggiare gli strumenti della scuola: potrebbero diventare un
pericolo per gli altri.
11. Assicurarsi sempre che zaino, riga e altri strumenti sporgenti non colpiscano i compagni.
12. Nell’aula, disporre lo zaino in modo che non costituisca ostacolo al passaggio delle persone
13. Quando ci si muove, ricordarsi che quasi sempre c’è qualcuno vicino.
14. Quando ci si muove nei locali scolastici fare attenzione a termosifoni e arredi sporgenti e
alle finestre aperte all’interno.
15. Nel corso delle ore di lezione, non andare in giro per la scuola, andando da un piano
all’altro, se non espressamente autorizzato dal docente di classe per lo svolgimento di
specifici compiti.
Per qualunque problema, timore, dubbio ecc, chiedere sempre aiuto agli adulti - docenti,
collaboratori scolastici o dirigente.
Accesso all'edificio
L'ingresso nelle aule è previsto
A partire
 dalle ore 8.00 per la Scuola dell’Infanzia
 alle ore 8.30 per la Scuola Primaria
 alle ore 8.20 per la scuola Secondaria di 1° Grado
I ritardi, che influiscono sul voto di comportamento, devono essere sempre giustificati.
Vigilanza degli alunni durante la giornata scolastica
I docenti accolgono gli alunni in classe ogni mattina.
La vigilanza è obbligo che coinvolge in via primaria il personale docente ma anche i collaboratori
scolastici, in particolare in quei momenti della giornata scolastica in cui possono maggiormente
verificarsi situazioni "a rischio": ingresso e uscita, intervalli dentro e fuori l'edificio scolastico, uso
dei servizi igienici, attesa dell'insegnante durante il cambio d'ora, spostamenti della classe in
palestra e\o nei vari laboratori.
Negli spostamenti nei laboratori ed in palestra, gli alunni sono accompagnati dal docente ed in
laboratorio non accedono da soli.
L’ascensore può essere utilizzato dagli alunni solo per casi eccezionali e accompagnati dal
collaboratore scolastico addetto.
Le scale di sicurezza sono adibite esclusivamente all'emergenza ed ogni eventuale infortunio sul
pianerottolo e sulle scale di emergenza non è coperto da assicurazione, se usati impropriamente.
La scuola assicura gli alunni per tutte le attività curriculari ed extracurriculari svolte in modo
didatticamente programmato, pertanto è necessario organizzare con congruo anticipo ogni uscita
e curare la comunicazione con le famiglie e la sistemazione degli alunni non partecipanti alle
attività.
Qualora un alunno debba lasciare la scuola prima del termine delle lezioni dovrà essere prelevato
da uno dei genitori o da qualche familiare appositamente delegato, previa autorizzazione
dell’Ufficio di Dirigenza.
Accesso ai locali scolastici dei genitori e degli estranei
Al fine di garantire il sereno e regolare svolgimento delle lezioni è necessario che l'accesso alla
scuola ai genitori e alle persone estranee venga consentito solo in caso di assoluta necessità e si
svolga nel rigoroso rispetto di quanto disposto dal regolamento di Istituto.
Non è affatto opportuno da parte dei genitori entrare nelle aule durante l'orario delle lezioni.
Per qualsiasi esigenza, che va comunicata al collaboratore scolastico addetto, bisogna attendere
nell'atrio, poiché non è consentito al genitore o all'estraneo di poter circolare senza vigilanza e
senza autorizzazione all'interno della scuola.
I colloqui straordinari docenti-famiglie
avranno luogo in tempi non coincidenti con l'orario di
lezione dei docenti interessati, se non in situazione di particolare gravità.
Qualora i docenti ritengano utile invitare in classe altre persone in funzione di “esperti” a supporto
dell'attività didattica chiederanno, di volta in volta, l'autorizzazione al responsabile del Plesso o
all'Ufficio di Dirigenza. La completa responsabilità didattica e di vigilanza della classe resta del
docente.
Gli amministratori del Comune, i funzionari e gli addetti alle manutenzioni comunali potranno
accedere ai locali per effettuare ispezioni e lavori di manutenzione, ma il collaboratore scolastico
che li riceve dovrà immediatamente informare il responsabile del plesso.

similar documents