Scarica il file allegato

Report
LA GUERRA IN CASA
Marliana tra Armistizio e Liberazione
Marliana, 4/5 Marzo 2017
Il programma
Sabato 4 marzo
ore 10
Inaugurazione
Intervento del sindaco di Marliana Marco Traversari
Presentazione dell’associazione Ultimo Fronte 1945 in divisa Wehrmacht
ore 10.30Visita libera alla mostra fotografica
ore 16
Incontro sul tema “La guerra e l’occupazione dei paesi montani”
Intervengono:
Marco Traversari – sindaco del Comune di Marliana
Fabio Danesi – assessore alla cultura del Comune di Marliana
Aurora Culebras, Andrea Russo, Marco Reali – Ass. Ultimo Fronte 1945
Calogero Armato – Edizioni Il Metato
Domenica 5 marzo
ore 10
Visita libera alla mostra fotografica
Orario: la mostra sarà aperta dalle 10 alle 19 con orario continuato
La mostra
La grande Storia, anche quando i libri non lo raccontano, irrompe sempre nel vissuto quotidiano
delle singole comunità, intrecciandosi alle vicende individuali per cambiarne definitivamente il
significato e le prospettive. Il progetto fotografico La guerra in casa, realizzato da Sara Bonelli
con la collaborazione dell’associazione di ricostruzione storica Ultimo Fronte 1945, nasce dalla
volontà di approfondire alcuni aspetti di questa relazione. Concentrandosi, nello specifico, su di
un periodo particolare della storia novecentesca di Marliana, quando il secondo conflitto mondiale
si trasformò improvvisamente in una guerra civile e le truppe tedesche occuparono il paese
entrando prepotentemente nella vita della popolazione. Un pezzo di storia consumato minuto per
minuto da donne, uomini, bambini, ragazzi, ragazze e anziani, le cui esistenze sono state segnate
indelebilmente per tutto il tempo intercorso tra l’Armistizio e la Liberazione.Gli scatti intendono
indagare quelle scene di vita in parte dimenticate, come l’acquartieramento dei soldati nelle case
dei civili, i pranzi in comune e altro ancora, cercando di renderle vivide e reali nel rispetto della
cronologia storica e coerentemente con le testimonianze raccolte.La riproduzione dei dettagli,
della casa e dei vestiti è la più verosimile possibile e per essa si ringrazia l’associazione Ultimo
Fronte 1945 che ha provveduto a reperire la maggior parte degli elementi necessari.
Sara Bonelli
Si interessa di fotografia fin dal Liceo, affiancando agli studi Classici la passione per l'arte di
fissare il tempo con la luce. Dopo il diploma si iscrive alla Scuola Internazionale di Fotografia
APAB di Firenze e consegue la classifica di fotografa professionista. Nel frattempo collabora con
la testata giornalistica Pistoia Sport. Lavora presso lo studio fotografico Lenzi&Bonelli e la
Società Aglianese Pallavolo.
Associazione Ultimo Fronte 1945
L’Associazione Culturale di Ricostruzione Storica “Ultimo Fronte 1945 – Die Leztze Front 1945”
nasce dall’idea di alcuni amici accomunati dalla passione per la storia e per il re-enactment,
attività che si basa sulla passione per la storia militare e che porta ad uno studio storico ed
uniformologico molto approfondito, ottenuto attraverso la ricerca di materiale originale
dell’epoca, libri, visite a musei con l’ausilio di storici e, per quanto riguarda la storia più vicina,
attraverso i racconti di reduci o persone che hanno visto e vissuto in prima persona quei momenti.

similar documents