Nasce a Rossano consulta amministratrici locali Cosenza

Report
Nasce a Rossano consulta amministratrici locali Cosenza
Sindaci e presidenti consiglio: vogliamo parlare di sviluppo
mercoledì 8 marzo 2017 19:00
di COMUNICATO STAMPA
Quando le donne esercitano del potere lo
fanno non finalizzato alla conservazione del
potere ma per determinare cambiamento.
La maggiore responsabilità dell’assenza
delle donne nelle istituzioni in ruoli apicali è
delle donne stesse. Sono le donne possono
rivoluzionare per davvero la Calabria,
iniziando ad esempio a sfatare il mito che il
prossimo Presidente della Regione Calabria
non possa essere una donna. Se e quando
si denuncia subalternità delle donne in tutti
i ruoli questa è dalle donne stessa
consentita. Non vogliamo parlare soltanto
di opportunità di genere o di contrasto alla violenza ma anche e soprattutto di politiche di
sviluppo, di ambiente, di infrastrutture, insomma di progettualità. Troppe risorse
pubbliche regionali sprecate sulla duplicazione di iniziative analoghe (pari opportunità o
violenza di genere) e che rischiano di ghettizzare il ruolo della donna in politica e nelle
istituzioni. Più donne che parlano di politica rappresentano un traduttore simultaneo per i
cittadini perché esse esprimono spesso più coscienza, più preparazione, più concretezza,
più capacità di ascolto e di problem solving, in generale testimoniano lontananza dal
grande qualunquismo predominante di questi ultimi decenni. La differenza non è in ogni
caso di genere ma di competenze. La qualità si misura oltre le quote di genere imposte
ex lege. Anche e soprattutto in assenza di prescrizioni normative dobbiamo abituarci a
vederci donne in politica e nelle istituzioni, recuperando un gap che noi stesse abbiamo
contribuito a generare, svegliandoci soltanto adesso.
Sono, questi, alcuni dei concetti e delle affermazioni principali emersi nel primo riuscito
Forum dei Sindaci e dei Presidenti di Consiglio Comunale donna della provincia di
Cosenza, promosso dal Presidente del Consiglio Comunale Rosellina MADEO ed ospitato
questa mattina (MERCOLEDÌ 8 MARZO/GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA)
nella Sala del Consiglio Comunale a Rossano.
Unanimi i ringraziamenti e l’apprezzamento per l’iniziativa assunta dalla Presidente
MADEO e unanime il giudizio positivo espresso dalle amministratrici partecipanti su
quella che è stata definita da tutte una virtuosa esperienza di dialogo e di confronto,
prima ed unica nel suo genere nella storia provinciale e regionale, da istituzionalizzare in
una consulta permanente ed itinerante. – L’assenza di una donna tra gli eletti di secondo
grado nel nuovo consiglio provinciale – è emerso nel corso del dibattito – testimonia
qualora ve ne fosse bisogna che, al di la della assenza o meno di quote di genere, il
percorso pedagogico e di consapevolezza da fare è ancora lungo. Ed esso chiama
direttamente in causa le stesse donne. Le quali – è stato ribadito in quasi tutti gli
interventi – per votarsi, devono iniziare a vedersi, conoscersi e confrontarsi di più
confrontandosi in utilissimi momenti come questo odierno.
Coordinati da Lenin MONTESANTO, responsabile comunicazione strategica e marketing
territoriale del Comune, sul tema del GOVERNO DEI TERRITORI E delle DONNE AI
VERTICI DELLE ISTITUZIONI LOCALI sono intervenuti i sindaci di CANNA Giovanna
PANARACE, di CARIATI Filomena GRECO, di CASTIGLIONE COSENTINO Dora LIO, di
PARENTI Donatella DEPOSITO, di PEDIVIGLIANO Antonella LEONE, di ROSETO C.S.
Rosanna MAZZIA, di SAN MARCO ARGENTANO Virginia MARIOTTI e di ZUMPANO Maria
LUCENTE; e i presidenti del consiglio comunale di CASTROLIBERO Nicoletta PERROTTI
nella sua qualità anche di referente della commissione regionale delle pari opportunità, di
MENDICINO Nathalie CREA, di ROSETO C.S. Sabrina FRANCO, di S.VINCENZO LA COSTA
Stefania DI BIASE e SAN MARCO ARGENTANO Aquilina MILETI; le assessori di ROCCA
IMPERIALE Rosaria SURIANO e di ALBIDONA Caterina MUNNO. Per il Comune di Rossano
sono intervenute gli assessori Serena FLOTTA, Dora MAURO e Angela STELLA. Presente
anche l’assessore Giovanni DE SIMONE. – Hanno fatto pervenire, inoltre, messaggi di
auguri di buon lavoro, scusandosi per l’assenza dovuta a concomitanti impegni
istituzionali e complimentandosi con la Presidente MADEO per l’iniziativa i sindaci di
LATTARICO Antonella BLANDI, di PATERNO CALABRO Lucia PAPAIANNI, di SERRA
D’AIELLO Giovanna CARUSO, gli assessori di CORIGLIANO Marisa CHIURCO e Alessandra
CAPALBO, di CASSANO Paola GROSSO, di VILLAPIANA Stefania CELESTE, le presidenti
del consiglio comunale di SAN LUCIDO Adelina NESCI, di LUNGRO Adelina CUCCI, di SAN
DONATO DI NINEA Antonella Ilaria CONSOLI, di PAOLA Emira CIODARO e di Aiello
Calabro Eleonora PUCCI e la vicesindaco di COSENZA Jole SANTELLI.
(Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying)
© CORIGLIANO Informa | Sibaritide

similar documents