Donna Diritto-lavoro comunicato

Report
La donna nel Diritto e i diritti delle donne, il lavoro femminile, temi dell’incontro su
cittadinanza e legalità all’ITE G. Ferraris con Franca Panuccio e Nausica Sbarra
In continuità educativa ed etica con il messaggio rivolto nelle scorse settimane da don Luigi Ciotti
di Libera e dal sindaco Giuseppe Falcomatà ai giovani studenti di sentirsi “cittadini non ad
intermittenza”, ma di “unire l’impegno per la legalità con quello per la cultura e la giustizia”,
giovedì 9 marzo alle ore 11 nell’aula Magna dell’ITE G. Ferraris reggino si terrà un incontro dal
titolo suggestivo: Percorsi possibili di legalità, giustizia, cittadinanza, responsabilità: tutelare la
dignità della donna per prevenire la violenza di genere. “I diritti tuoi sono i doveri miei”.
Nell’apertura del mondo scolastico alle competenze delle istituzioni accademiche e alla
esperienza qualificata delle forze sociali positivamente operanti nel territorio, la prof.ssa Franca
Panuccio, Università di Messina interverrà su La donna nel Diritto e i diritti delle donne, mentre la
dott.ssa Nausica Sbarra, Coordinamento Donne CISL, tratterà di Lavoro femminile, opportunità,
tutela e promozione.
Oltre certi slogan ed enfasi dell’8 marzo, il confronto con le Esperte, quale tempo “non da
sottrarre alle materie ma per arricchirle”, costituisce un tassello dello sforzo di innovazione
progettuale e di riqualificazione quotidiana del curriculo che amplia il bagaglio culturale
professionalizzante e l’orientamento alle scelte future di studio e di vita.
L’incontro diventa quindi uno strumento di “conoscenza dei diritti e dei doveri per accompagnare
la cultura del cambiamento”, come sottolinea alla comunità studentesca la D.S. Giuseppina Princi,
circa il servizio fondamentale della Scuola a fare “conoscere per diventare protagonisti“ di
relazioni interpersonali, economiche e sociali, improntate ai valori costituzionali di giustizia, dignità
e reciprocità di diritti e doveri tra uomini e donne, a partire proprio dai banchi scolastici.
L’iniziativa, non isolata, s’inserisce nell’ampliamento dell’offerta formativa promossa con il
progetto annuale di Educazione alla legalità e alla cittadinanza, curato dal prof. Giorgio Bellieni,
che vede valorizzato il responsabile e costruttivo protagonismo dei ragazzi, anche attraverso un
Cineforum realizzato in collaborazione con la Comunità Ministeriale della giustizia Minorile, che
vedrà prossimamente gli studenti a confronto don il P.M. dott. Stefano Musolino, e la successiva
condivisione ideale della Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime
delle mafie, simbolicamente promossa a Locri il primo giorno di primavera ed ora istituzionalizzata
con legge del Parlamento italiano.
Il patto di corresponsabilità formativa che l’Istituzione scolastica assume ogni anno con le famiglie,
si allarga così alla cooperazione permanente con le istituzioni e le categorie sociali-culturali e
professionali del territorio, per realizzare anche a Reggio l’idea della società civile intera come
comunità educante.

similar documents