Costi - its maker

Report
Costi- definizioni
Si definisce costo il prezzo da pagare per ottenere un bene o un servizio,
Ovvero
il valore monetario dei beni e dei servizi impiegati al fine di ottenere dei benefici
(siano essi presenti o futuri)
Costo monetario di produzione:
è dato dalla somma dei valori attribuiti ai fattori impiegati o consumati nei processi
e nelle combinazioni produttive allo scopo di conseguire un determinato risultato
utile (Tessitore, 1974: p.2, Coda, 1968:p.8)
Industrializzazione prodotto
Classificazione dei costi per funzione
Industrializzazione prodotto
Classificazione dei costi/parametrizzazione
Industrializzazione prodotto
Costi fissi e costi variabili- definizioni
Industrializzazione prodotto
Costi- definizioni
COSTO DI UNA OPERAZIONE
Per operazione si intende la successione logica delle lavorazioni effettuate su una macchina
Utensile.
La produzione di un elemento è in genere una serie di operazioni e quindi è necessario
individuare ciascuna di queste e determinarne i costi relativi
COSTO DI PRODUZIONE
Cp = costo di preparazione della macchina
Cm = costo della lavorazione alla macchina
Ccu = costo del cambio utensile
Cu = costo utensile
Industrializzazione prodotto
Costi- definizioni
COSTO DI UNA OPERAZIONE
M costo del posto macchina (€/min) costituito dal costo al minuto della macchina
e dell’operaio che la presidia
costo del posto macchina:
np il numero dei pezzi
è la somma del costo
tp il tempo di preparazione della macchina
dell’operatore e del costo
tm il tempo di macchina,
macchina.
tcu il tempo necessario al cambio utensile
tvu il tempo di durata affilatura utensile
Il costo della macchina è
riferibile al costo di
ammortamento della stessa.
C p = (M∗ t p ) / n p
C m = M∗ t m
C cu = (M∗ t cu ) ∗ t m /t vu
C u = C ut ∗ t m /t vu
Industrializzazione prodotto
Costi- definizioni
Costo delle principali risorse di produzione
Costo della materia prima
Costo della manodopera
Il costo totale della manodopera è dato dalla somma della retribuzione diretta, della
Retribuzione indiretta e dagli oneri sociali a carico del datore di lavoro.
C mt = C md + C mi + C os
Industrializzazione prodotto
Costo della manodopera
C mt = C md + C mi + C os
La retribuzione diretta
comprende:
• stipendio
• premio produzione
• eventuali rimborsi
• eventuali indennità
La retribuzione indiretta
comprende:
• ferie
• tredicesima
• servizi sociali
• accantonamenti (TFR)
Industrializzazione prodotto
Centro di costo- definizioni
Configurazione di costo:
dovendo attribuire il costo ad un prodotto è necessario individuare prima il criterio di
classificazione con cui si vuole operare e poi determinare i costi che contribuiscono a
determinare il costo del prodotto.
Quando ci riferiamo alla distribuzione dei costi sui prodotti evidentemente ci riferiamo ai
costi
indiretti, poichè i costi diretti vengono attribuiti al prodotto nel momento in cui si formano.
La ripartizione può avvenire:
- su base unica aziendale
- su base multipla aziendale
Industrializzazione prodotto
Centro di costo- ripartizione su base unica
Questo metodo prevede di riassumere le singole voci in un unico costo e di suddividerlo
sui prodotti in base ad un coefficiente di ripartizione.
Un metodo assai semplice usato in molte aziende di piccole e medie dimensioni:
raggruppare tutti i costi indiretti nell’anno e di suddividere tale costo totale su tutte le ore
effettuate in produzione durante l’anno, in tal modo otteniamo l’incidenza €/h delle spese
generali
Questo metodo è assai semplice ma ha validità quando le produzioni all’interno
dell’azienda sono omogenee e quindi le spese generali sono distribuite a pioggia su tutte
le produzioni indipendentemente dal loro valore.
Industrializzazione prodotto
Centro di costo- ripartizione su base multipla
Questo metodo prevede che i costi collaterali alla produzione (ausiliari, amministrativi,
finanziari e di distribuzione) vengano suddivisi su tutti i settori produttivi a cui si riferiscono.
Questi settori costituiscono i centri di costo.
Il metodo è ovviamente più complesso del precedente.
E’ bene sottolineare che i costi debbono essere valutati completamente, poi il metodo di
ripartizione è una scelta di politica aziendale.
Industrializzazione prodotto
Costi fissi e costi variabili - definizioni
Costi variabili
sono i costi che variano in modo proporzionale al variare del livello di attività
Costi fissi
sono i costi che non variano al variare del livello di attività
Nella prassi, un costo è solitamente considerato diretto se, nello stesso tempo:
- è possibile misurare oggettivamente il consumo del fattore produttivo a cui
si riferisce il costo
- è conveniente effettuare tale misurazione
Pertanto:
“i costi speciali possono essere diretti o indiretti quelli comuni sono sempre indiretti”
Industrializzazione prodotto
Costi diretti ed indiretti - esempi
L’energia elettrica, con riferimento agli impianti, è un costo speciale poichè e
oggettivamente riferibile ad ogni impianto utilizzato.
Alcune aziende però preferiscono imputarla indirettamente ai singoli impianti,
poichè il costo per un’imputazione diretta (sotto-contatori) comporta costi non
giustificati dai benefici informativi della misurazione oggettiva
Industrializzazione prodotto
Costi della qualità
Industrializzazione prodotto

similar documents