Scarica il Quotidiano in PDF

Report
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
NEWS DEL GIORNO
Iscrizione e Variazione Azienda e manuale di classificazione dei lavoratori
di Redazione
NEWS DEL GIORNO
Ripartite le risorse 2016 per il diritto-dovere di istruzione e formazione
di Redazione
NEWS DEL GIORNO
Premio di 800 euro per nascita o adozione: la circolare Inps
di Redazione
NEWS DEL GIORNO
Incitamento a sabotare l’azienda: no al licenziamento
di Redazione
BLOG
Familiari di studenti con DSA: il diritto alla flessibilità dimenticato
di Luca Vannoni
www.eclavoro.it
Page 1/7
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
NEWS DEL GIORNO
Iscrizione e Variazione Azienda e manuale di classificazione dei
lavoratori
di Redazione
L’Inps, con circolare n. 56 dell’8 marzo 2017, ha offerto chiarimenti sulla procedura di
Iscrizione e Variazione Azienda in riferimento alla codifica delle attività non censite dall’Istat e
in riferimento al concetto di unità produttiva. Il documento fornisce anche il manuale di
classificazione dei datori di lavoro aggiornato a gennaio 2017.
Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:
www.eclavoro.it
Page 2/7
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
NEWS DEL GIORNO
Ripartite le risorse 2016 per il diritto-dovere di istruzione e
formazione
di Redazione
Il Ministero del lavoro, in data 27 febbraio 2017, ha pubblicato il decreto direttoriale n. 18721
del 15 dicembre 2016, che ha ripartito le risorse per il diritto-dovere di istruzione e formazione
professionale alle Regioni e Province autonome per l’annualità 2016.
Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:
www.eclavoro.it
Page 3/7
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
NEWS DEL GIORNO
Premio di 800 euro per nascita o adozione: la circolare Inps
di Redazione
L’Inps, con circolare n. 39 del 27 febbraio 2017, ha fornito la disciplina di dettaglio della nuova
misura introdotta dall’articolo 1, comma 353, Legge di Bilancio 2017, che prevede, a far data
dal 1° gennaio 2017, un premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore. Il premio
è corrisposto dall’Inps in unica soluzione, su domanda della futura madre, al compimento del
settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione.
Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:
www.eclavoro.it
Page 4/7
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
NEWS DEL GIORNO
Incitamento a sabotare l’azienda: no al licenziamento
di Redazione
La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 9 febbraio 2017, n. 3484, ha stabilito che
non sussiste il licenziamento per giusta causa del dipendente non sindacalista ma esperto in
materia sindacale, per l’invio dall’indirizzo aziendale di un comunicato ai colleghi incitandoli
al sabotaggio dell’azienda. La mail, anche dai toni forti e accesi, rientra nell’esercizio del
diritto di critica, tutelato dagli articoli 1, 14, e 21, Costituzione, e va inquadrata all’interno di
un contesto conflittuale molto aspro, come documentato anche da molti articoli usciti sulla
stampa.
Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:
www.eclavoro.it
Page 5/7
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
BLOG
Familiari di studenti con DSA: il diritto alla flessibilità dimenticato
di Luca Vannoni
Tra le molte misure previste a tutela dei lavoratori che assistono o affrontano problemi legati
alla salute e alla crescita dei figli, vi è una norma che non ha avuto la giusta attenzione, stante
la finalità, soprattutto da parte delle organizzazioni collettive sindacali e datoriali.
In particolare, mi riferisco alla L. 170/2010, volta a riconoscere ai familiari di primo grado di
studenti del primo ciclo con DSA (dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia quali disturbi
specifici di apprendimento), impegnati nell’assistenza alle attivita? scolastiche a casa, il diritto
a usufruire di orari di lavoro flessibili.
Tale disposizione, in base al comma 2, articolo 6, L. 170/2010, dovrebbe trovare attuazione da
parte dei contratti collettivi nazionali di lavoro. Nella realtà, l’unico Ccnl che ha affrontato la
delega normativa è quello del settore Credito, con 5 giorni di permesso annui, con preavviso di
10 giorni minimo.
Nel silenzio della contrattazione collettiva, stante la portata del comma 1, articolo 6, L.
170/2010, in cui si sottolinea l’esistenza del diritto del lavoratore alla flessibilità, si ritiene che
eventuali rifiuti a richieste di flessibilità oraria, se non motivati da infungibilità produttiva e
organizzativa oggettiva, sono illegittimi e, stante la delicata materia, potrebbero aprire delicati
contenziosi.
Certo, non sempre è semplice delineare il confine di sopportabilità organizzativa in capo al
datore di lavoro, ma, visto che il diritto alla flessibilità oraria si colloca nella fascia
pomeridiana e potrebbero essere sufficienti anche poche ore settimanali di anticipo rispetto al
termine della prestazione, è bene limitare i rifiuti alle situazioni di assoluta incompatibilità
con i ritmi produttivi del datore di lavoro e l’assoluta necessita di presenza del lavoratore
nell’orario aziendale.
Segnaliamo ai lettori che è possibile inviare i propri commenti tramite il form sottostante.
Centro Studi Lavoro e Previdenza – Euroconference ti consiglia:
www.eclavoro.it
Page 6/7
Edizione di giovedì 9 marzo 2017
www.eclavoro.it
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)
Page 7/7

similar documents