Capone

Report
CASI CLINICI
REVISIONE PARZIALE
NELLE INSTABILITA’
DELLE PROTESI D’ANCA
A. CAPONE, D. PODDA
CLINICA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CAGLIARI
Dir. Prof. Antonio Capone
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CAUSE
1. CORRELATE AL PAZIENTE
2. CORRELATE ALLO
INTERVENTO
CHIRURGICO
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CAUSE
1. CARATTERISTICHE DEL PAZIENTE
•
MALATTIE NEUROLOGICHE
•
ESITI DISPLASIA, ARTRITE REUMATOIDE,
FRATTURE COLLO FEMORE
• PREGRESSI INTERVENTI CHIRURGICI
LOMBARDI J. ARTHROPLASTY, 2006
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CASO CLINICO N. 1
• PAZIENTE DI 80 aa
• FRATTURA COLLO FEMORE
• M. DI PARKINSON IN
TRATTAMENTO FARMACOLOGICO
DA 5 anni
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CASO CLINICO N. 1
• PAZIENTE DI 84 aa
• FRATTURA COLLO FEMORE
• VIA D’ACCESSO POSTERIORE
• PROTESI CEFALICA
BIARTICOLARE
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CASO CLINICO N. 1
• PAZIENTE DI 84 aa
• M. DI PARKINSON
• FRATTURA COLLO FEMORE
• VIA D’ACCESSO POSTERIORE
• V GIORNATA P.O.
LUSSAZIONE POSTERIORE
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
IMPIANTO ACETABOLO SNAP-IN
CASO CLINICO N. 1
• PAZIENTE DI 84 aa
• M. DI PARKINSON
• LUSSAZIONE POSTERIORE
IRRIDUCIBILE
• REVISIONE
CON
ACETABOLO
SNAP-IN
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CASO CLINICO N. 2
• PAZIENTE DI 48 aa
• SCHIZOFRENIA
• ESITI FRATTURA ACETABOLO
• LUSSAZIONE RECIDIVANTE
5 EPISODI IN 1 ANNO
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
IMPIANTO ACETABOLO CONSTRAINED
CASO CLINICO N. 2
• PAZIENTE DI 48 aa
• ESITI FRATTURA ACETABOLO
• LUSSAZIONE RECIDIVANTE
• REVISIONE CON IMPIANTO
INSERTO ACETABOLARE
CONSTRAINED
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
IMPIANTO ACETABOLO CONSTRAINED
CASO CLINICO N. 2
• PAZIENTE DI 48 aa
• ESITI FRATTURA ACETABOLO
• LUSSAZIONE RECIDIVANTE
• REVISIONE CON IMPIANTO INSERTO
ACETABOLARE CONSTRAINED
• CONTROLLO CLINICO E
RADIOGRAFICO A 6 MESI
R.O.M.: 0 – 90 °
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CAUSE
1. CORRELATE AL PAZIENTE
2. CORRELATE ALL’ INTERVENTO
CHIRURGICO
3. CORRELATE ALL’ USURA O
ROTTURA COMPONENTI
ARTICOLARI
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CASO CLINICO N.3
• PAZIENTE DI 60 aa
• OPERATO NEL 1986 DI PTA
BIARTICOLARE
• DA CIRCA 1 ANNO
SENSAZIONE D’INSTABILITA’
ARTICOLARE
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
CASO CLINICO N.3
• PAZIENTE DI 60 aa
• OPERATO NEL 1986 DI PTA
BIARTICOLARE
• DA CIRCA 1 ANNO
SENSAZIONE
D’INSTABILITA’
ARTICOLARE
• USURA POLIETILENE E
TESTINA PROTESICA
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
REVISIONE INSERTO PE E STELO
CASO CLINICO N.3
• PAZIENTE DI 60 aa
• OPERATO NEL 1986 DI PTA
BIARTICOLARE
• USURA POLIETILENE E TESTINA
PROTESICA
• REVISIONE INSERTO PE E
STELO FEMORALE
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
REVISIONE INSERTO PE E STELO
CASO CLINICO N.3
• PAZIENTE DI 60 aa
• RIMOZIONE INSERTO PE
E STELO
• CEMENTAZIONE PE
RETICOLATO
(TECNICA SPIDER WEB)
• TESTA 36 mm
• STELO MODULARE
INSTABILITA’ NELLE PROTESI D’ANCA
REVISIONE INSERTO PE E STELO
CASO CLINICO N.3
• PAZIENTE DI 60 aa
• REVISIONE INSERTO
ACETABOLARE E STELO
3 mesi
6 mesi
12 mesi
TRATTAMENTO DELL’ INSTABILITA’
NELLE PROTESI D’ANCA
CONCLUSIONI
• IDENTIFICAZIONE CAUSA
• VALUTAZIONE FISSAZIONE
COMPONENTI
• VALUTAZIONE ETA’ E RICHIESTE
FUNZIONALI DEL PAZIENTE
PARVIZI ET AL, J.B.J.S., 2008
TRATTAMENTO DELL’ INSTABILITA’
NELLE PROTESI D’ANCA
CONCLUSIONI
REVISIONE PARZIALE POSSIBILE
IN MOLTI CASI
32 mm
36 mm
40 mm
GRAZIE

similar documents