- Croce Rossa Italiana

Report
MOVIMENTO INTERNAZIONALE
DI CROCE ROSSA E
MEZZA LUNA ROSSA
Istruttore D.I.U
Volontario CRI
Nice Zauli
IL MOVIMENTO INTERNAZIONALE DI
CROCE ROSSA E MEZZA LUNA
ROSSA
è un’organizzazione internazionale, non
governativa, istituzionalizzata nel 1928 dalla
XIII Conferenza Internazionale dell'Aja e
rappresenta la più grande organizzazione
umanitaria mondiale
Obiettivo
coordinare su scala mondiale l’ampio movimento di
soccorso umanitario che agisce sotto l’emblema
della croce rossa e della mezzaluna rossa.
Si tratta dunque di un’associazione tramite la quale
una serie di entità, costituitesi sulla base di differenti
ordinamenti statali e operanti nel campo dell’aiuto
umanitario sulla base di principi fondamentali
comuni, si coordinano e cooperano a livello
transnazionale.
Le Origini
La nascita dell'ideale umanitario del Movimento
Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna
Rossa risale all'opera di Jean Henri Dunant
(1828-1910
•24 Giugno 1859: Seconda Guerra d’Indipendenza
•Esercito austriaco contro quello franco-piemontese ( indicativamente
seimila morti e ventimila feriti)
•Henry Dunant resta profondamente colpito dagli esiti dello scontro
Henri Dunant resta
impressionato dalla
disorganizzazione dei soccorsi
Partecipa personalmente all’azione di
soccorso spontanea anche con la
costituzione di piccoli ospedali da campo
Al rientro in Patria volle
testimoniare quanto aveva visto
e vissuto , scrivendo il libro di
memorie
“ Un Souvenir de
Solferino”
“Un Ricordo di Solferino”
• Scopo del libro è di sensibilizzare la gente alla tragedia
della guerra
• Il libro è diviso in due parti:
1-Descrizione battaglia. Faccia conosciuta della storia
2-Descrizione soccorsi. Faccia sconosciuta della storia
• Pubblicato nel 1862, fu stampato in 1600 copie tutte a
carico dell’autore ed ebbe grande successo in tutta
Europa
“ Qui si svolge una lotta corpo a corpo, orribile,
spaventosa; Austriaci ed Alleati si calpestano, si
scannano sui cadaveri sanguinanti, s’accoppano
con il calcio dei fucili, si spaccano il cranio, si
sventrano con le sciabole o con le baionette; è
una lotta senza quartiere, un macello, un
combattimento di belve, furiose ed ebbre di
sangue; anche i feriti si difendono sino
all’ultimo: chi non ha più un’arma afferra
l’avversario alla gola, dilaniandogliela con i
denti. Il sole del 25 illuminò uno degli spettacoli
più orrendi che si possano immaginare ………..”
UN PRECURSORE
Nel libro Henri Dunant faceva proprie le idee già espresse dal
dott. Ferdinando Palasciano
Ufficiale medico dell’esercito Borbonico
nel 1848, durante l’insurrezione di
Messina, disobbedendo agli ordini,
prestò cure mediche agli insorti feriti
“… bisognerebbe che tutte le Potenze
belligeranti, nella dichiarazione di guerra,
riconoscessero
reciprocamente
il
principio di neutralità dei combattenti
feriti…”
•“ LA MIA MISSIONE DI MEDICO E’ DI GRAN LUNGA
SUPERIORE AL MIO DOVERE DI SOLDATO E UN
FERITO IN GUERRA NON E’ PIU’ UN NEMICO “
• IL GENERALE FILANGERI LO DEFERISCE AL
TRIBUNALE DIGUERRA CHIEDENDO PER LUI LA PENA
DIMORTE MEDIANTE FUCILAZIONE
• RE FERDINANDO COMMUTA LA PENA IN UN ANNO
DICARCERE
NEL 1883 FONDA LA “SOCIETA’
ITALIANA DI CHIRURGIA “
FLORENCE NIGHTINGALE
( Firenze 1820- Londra 1910)
> 1853: guerra di Crimea
> forma e guida 38 infermiere negli ospedali
da campo
> chiamata la Signora con la Lampada
> considerata la fondatrice della professione
di infermiera
Il Comitato dei Cinque
•
Ritornato in Patria Henry Dunant, unitamente ad
altri quattro cittadini svizzeri , creò il “Comitato
ginevrino di soccorso dei militari feriti” meglio
conosciuto come il “Comitato dei Cinque”
Membri
• Commissione ginevrina: il generale Henry Dufour,
i medici Louis Appia e Theodore Maunoir, il
giurista Gustave Moynier ed Henri Dunant
Il Comitato dei cinque si fece promotore delle idee
sostenute da Henry Dunant nel libro di memorie ed
il 26 ottobre 1863 organizzò, a Ginevra, una
Conferenza Internazionale a cui parteciparono
esperti di 16 Stati che sottoscrissero , il 29 ottobre
dello stesso anno, la Prima Carta Fondamentale
contenente dieci risoluzioni volte a definire le
funzioni ed i mezzi dei Comitati di soccorso.
Nasce così il Movimento Internazionale di Croce
Rossa.
IL MOVIMENTO INTERNAZIONALE DELLA CROCE
ROSSA E DELLA MEZZALUNA ROSSA
Lo scopo
>Prevenire e alleviare le sofferenze umane
>Proteggere la vita e la salute
>Assicurare il rispetto della persona umana
>Promuovere il benessere sociale
>Incoraggiare il servizio volontario
>Favorire la pace, la solidarietà e la cooperazione
fra tutti i popoli
I MEMBRI DEL MOVIMENTO DI CROCE
ROSSA EMEZZA LUNA ROSSA
• CICR (Comitato Internazionale della
Croce Rossa)
• FICR (Federazione Internazionale
della Croce Rossa)
• Società Nazionali di Croce Rossa
Organi del Movimento
 Conferenza Internazionale
 Consiglio dei Delegati
 Commissione Permanente
Il Comitato Internazionale di
Croce Rossa (CICR)
è il primo membro del Movimento di
Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, erede del
Comitato dei Cinque nato nel 1863.
E’
un’organizzazione
umanitaria,
imparziale, neutrale e indipendente, che
ha il compito di proteggere la vita e la
dignità delle vittime dei conflitti e di
offrire loro aiuto.
Fondato nel 1863 è una associazione umanitaria
privata di nazionalità svizzera con sede a Ginevra.
La sua essenza internazionale e i compiti che lo
caratterizzano sono sanciti dalle Convenzioni di
Ginevra e dai P.A.
COMPITI FONDAMENTALI DEL CICR
 fornire protezione e assistenza alle vittime
dei conflitti armati
 intrattenersi con i p.g. e gli i.c. per accertare
se le condizioni messe in atto siano rispettose
delle indicazioni delle convenzioni diginevra del
1949
COMPITI DEL C.I.C.R.
 si occupa dello sviluppo e diffusione del diritto
internazionale umanitario
 provvede a riconoscere le nuove Società
Nazionali.
 Pone in essere contatti
diplomatici nei conflitti per
vigilare sul rispetto delle
norme D.I.U. e per porre
fine ad eventuali violazioni.
Attraverso le sue delegazioni
compie
negli Stati teatro di conflitti:
attività specifiche di controllo e protezione
delle persone coinvolte, attraverso visite
agli ospedali, ai campi di prigionia, ed altri
luoghi di detenzione;
relazioni alle potenze detentrici, con i rilievi
di eventuali violazioni delle norme di DIU;
attività di carattere sanitario e di supporto
logistico e tecnico.
l’AgenziA CentrAle delle riCerChe
1870 Agenzia Internazionale
di Informazione e Soccorsi
per i feriti e malati
1940 Sviluppo dell’uso delle
Cartoline di Cattura
1961 prende il nome di
Agenzia delle Ricerche
Ha sede presso il CICR
Agenzia Centrale delle Ricerche
raccoglie informazioni
sull’identità delle vittime,
compilando le liste dei feriti
e dei prigionieri,
registra le notizie ricevute
su apposite schede e
trasmette quanto appreso ai
familiari
cura anche la trasmissione della
corrispondenza tra familiari separatisi in
conseguenza del conflitto o della calamità
si adopera per la ricerca di persone
scomparse.
PREMIO NOBEL PER LA PACE
Il Comitato Internazionale di Croce
Rossa ha ricevuto il premio Nobel
per la pace nel
1917,
1944,
1963.
A partire dal 1919 le società nazionali si sono confederate
nella Lega delle Società della Croce Rossa per coordinare
l’assistenza internazionale alle vittime fuori delle zone in
conflitto grazie all’iniziativa di Henry P.Davidson
Presidente della Croce Rossa Americana .
Nel 1991 la Lega cambia denominazione divenendo la
Federazione Internazionale delle Società della
Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.
FEDERAZIONE INTERNAZIONALE della CROCE
ROSSA E MEZZALUNA ROSSA
La Federazione coordina le azioni di soccorso
d’urgenza in caso di catastrofi naturali e
realizza progetti di cooperazione nei paesi in
via di sviluppo, intervenendo in favore delle
popolazioni civili in difficoltà
La Federazione è composta dall’insieme delle
società nazionali
Le Società Nazionali
• Sono le UNITÀ BASE del Movimento
Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna
Rossa.
• Queste furono create in origine per soccorrere i
soldati in tempo di guerra.
I REQUISITI
• Deve essere costituita nel territorio di uno stato
indipendente
firmatario delle Convenzioni di
Ginevra
• Deve essere
fondazione
l'unica
presente
nello
stato
di
• Godere di autonomia per svolgere la sua attività
secondo i principi del Movimento
• essere riconosciuta dal governo dello stato di
appartenenza come società di soccorso volontaria,
ausiliaria dei pubblici poteri
•
uso dell'emblema
I REQUISITI
• Deve garantire il rispetto dei principi
fondamentali del Movimento
• Aderire allo Statuto del Movimento,
• Operare su tutto il territorio nazionale
• Assicurare l’intervento dell’Associazione
in tempo di pace e di guerra
Compiti delle Società Nazionali in
caso di
Pace
Guerra
Compiti in tempo di pace
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Attività di Soccorso (118, trasporto infermi, dialisi, ecc…)
Diffusione dei Principi Fondamentali e del Diritto Internazionale
Umanitario
Divulgazione dell'educazione sanitaria (scuole, aziende…)
Partecipazione in caso di catastrofe ai soccorsi in patria o
all'estero (Protezione Civile)
Assistenza sociale (anziani… )
Politiche giovanili
Donazione di sangue
Raccolta fondi e promozione dell’immagine
Predisposizione di mezzi e materiali per intervenire in caso di
conflitto
Compiti in tempo di guerra
• Soccorso e cura ai feriti e
agli ammalati
• Assistenza ai prigionieri
di guerra e agli internati
civili
• Allestimento di ricoveri e
distribuzione di viveri e
soccorsi alla popolazione
• Ricerca dei
dispersi
attraverso
l'attivazione
dell’ Agenzia
Nazionale di
Ricerca.
Organi del Movimento
Conferenza Internazionale
 È la massima autorità del Movimento
 Si riunisce ogni quattro anni
 è composta dai rappresentanti di tutte le Società Nazionali , del
C.I.C.R., della Federazione e dai rappresentanti degli Stati firmatari
le Convenzioni di Ginevra .
LE DECISIONI ADOTTATE NELL’AMBITO DELLA CONFERENZA
SONO VINCOLANTI PER IL MOVIMENTO
della Conferenza è garantire l’unità di intenti e
programmatica, di coordinamento e la coerenza dell’azione di tutti i
membri del Movimento Internazionale nel rispetto dei principi del
D.I.U.
SCOPO
Organi del Movimento
Consiglio dei Delegati
 Opera in funzione dell’organizzazione delle Conferenze Internazionali
 monitora l’adempimento delle risoluzioni assunte in sede di
Conferenza Internazionale
 regolarizza eventuali problemi di procedura
E’ COMPOSTO DAI RAPPRESENTANTI DEL C.I.C.R. , DELLA FEDERAZIONE
INTERNAZIONALE E DELLE SOCIETA’ NAZIONALI
Rappresenta un momento di verifica interna al Movimento stesso
Organi del Movimento
Commissione Permanente
 Assicura la continuità nella vita del Movimento nel periodo intercorrente
fra una Conferenza Internazionale e l’altra
 predispone l’ordine del giorno della Conferenza Internazionale
 fissa la sede della Conferenza
 fornisce interpretazioni autentiche in merito allo Statuto del Movimento
E’ COMPOSTA DA NOVE MEMBRI :
→ 5 rappresentanti di Società Nazionali , eletti in sede di Conferenza;
→ 2 rappresentanti del C.I.C.R.;
→ 2 rappresentanti della Federazione Internazionale;
→ 1 rappresentante della Società Nazionale che ospiterà la Conferenza
Internazionale
“… Poiché tutti possono, in un modo o nell’altro,
ciascuno nella sua sfera e secondo le sue forze,
contribuire in qualche misura a questa buona opera. „
Henry Dunant
GRAZIE PER
L’ATTENZIONE

similar documents