Presentazione gran sasso1 - Istituto Comprensivo n.1 G.Mazzini

Report
PROGETTO “
ARIA, TERRA,ACQUA, FUOCO “
CLASSI 2^A e 2^B
SCUOLA PRIMARIA DI VIA MAZZINI
PRIMO PREMIO CONCORSO
“ANCH’IO SCIENZIATO”
Docenti: Anna Paola Sisi, Giovanna Dell’Olio, Emma Francesconi
CLASSE 2^A
ALESSIA ALONZO, GIULIA BONDATTI, AUGUSTO BUTTARI, ILARIA CHIRILA , NICOLO’ CIANCIUSI,
GAIA D’AMICO , ALICE DE CESARE, ALESSANDRA DE CRISTOFARO, SARA FRANI, DAVIDE
LIBERTINI, ILARIA LO RE, IRENE LUCCI, ENZO MACCALLINI, ELEONORA MORETTI, LUCA
MORETTI, ELISABETTA MORGANTE, LORENZO PACCHIAROTTA, TOMMASO PACILLI, SIRIA
PERSIA, NICCOLO SANSONE’, TOMMASO SANTOMAGGIO, SIMONE SCAFATI, LORENZO SORGI,
MARIO VENDITTI, SARA VITALE, SERENA VITALE, MATTIA VOLPE.
CLASSE 2^B
Classe II B
Angelini Sara
Cianciusi Luca
Coletti Gaia
Conte Matteo
Contestabile Marcello
D’Orazio Riccardo
De Michelis Alessio
Del Signore Chiara
Di Paolo Andrea
Di Pietro Alberto
Gallipoli Manuel
Gentile Filippo
Lodico Leonardo
Maselli Erika
Palleschi Ludovica
Palma Antonio
Restaino Gabriele
Scatena Francesca
Sebastiani Noemi
Secondino Lorenzo
Simone Giulia
Taranto Viviana
Turri Arianna
IL PROGETTO
Le docenti delle due classi hanno attivato, in un progetto biennale, percorsi
interdisciplinari, multisensoriali, pluriesperienziali “intorno” ai quattro elementi
naturali per ampliare la conoscenza dell’ambiente attraverso l’esplorazione euristica
e creativa dei suoi elementi di base.
L’ambiente è un campo di esperienza che ha coinvolto i bambini nella scoperta e nella
conoscenza di se stessi e del mondo.
La natura ha rappresentato il luogo interiore e più immediato per apprendere
concetti e per elaborare pensieri.
Sulla base del rapporto fra ”ambiente interno” del bambino e “ambiente esterno” al
bambino le docenti hanno impostato un progetto sui quattro elementi naturali (aria –
acqua – fuoco – terra) sollecitando, attraverso diverse attività didattiche, motivazioni,
curiosità, esperienze esplorative, scientifiche ed emozionali.
I bambini “interagendo” con la natura, concentrandosi sulle proprietà, le funzioni e le
caratteristiche dei suoi elementi, hanno costruito una progressiva ed equilibrata
strutturazione delle relazioni Io-Mondo.
Obiettivi del progetto
Stimolare la capacità di osservazione e la creatività.
Promuovere comportamenti più consapevoli e responsabili nei confronti dell’ambiente.
Sviluppare un approccio sensoriale per conoscere i quattro elementi naturali.
Conoscere l’ambiente e i suoi valori attraverso il corpo, il gioco creativo e le scienze.
Attività
Laboratori creativi con materiale di recupero.
Esperienze e scoperte scientifiche.
Laboratori di rilassamento, concentrazione, immaginazione.
Uscite didattiche
PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE
Open Day 2011 - 29 maggio
...una giornata di scienza e gioco...
PRIMO PREMIO AI BAMBINI
DELLA MAZZINI!!!
ore 10.30 PREMIAZIONE DEL
CONCORSO "Anch'Io Scienziato ..."
Auditorium "Enrico Fermi"
Alle ore 10:30 si è svolta la premiazione
dei vincitori del concorso “Anch’io
Scienziato 2011” alla presenza del
direttore del Laboratorio Nazionale del
Gran Sasso, la professoressa Lucia
Votano, dei dirigenti scolastici, degli
insegnanti premiati e di illustri docenti,
ricercatori e scienziati provenienti da tutto
il mondo. Al concorso hanno partecipato
migliaia di ragazzi provenienti dalle
scuole di ogni ordine e grado della
Regione Abruzzo,
AUDITORIUM “ENRICO FERMI”
ore 12.00 "GEOLOGO PER UN GIORNO "
Giochiamo con il Pianeta TERRA
Prof. Enrico Miccadei - Dipartimento di
Geotecnologie dell'Università di Chieti
Auditorium "Enrico Fermi"
ore 14.30 "RIFIUTI: GETTIAMO
VIA...MA DOV'E' IL VIA?"
Dove vanno a finire i rifiuti? Quali
conseguenze per il nostro pianeta e per
noi stessi?
Prof. Mauro Bologna - Dipartimento di
Medicina Sperimentale - Università di
L'Aquila
Auditorium "Enrico Fermi"
ore 16.00 "ASTRI E PARTICELLE:LE
PAROLE DELL'UNIVERSO"
Prof. ROBERTO BATTISTON - Dipartimento
di Fisica Sezione INFN - Università di
Perugia
Auditorium "Enrico Fermi"
ore 17.30 "LE STELLE ALL'ORA DEL
THE"
Chiacchierata con l'esperto su stelle,
costellazioni e oggetti celesti
Dott. Walter Riva - Osservatorio Astronomico
del Righi - Genova
Auditorium "Enrico Fermi"
Per tutta la giornata:
"Fisica all'aperto" Si può imparare la fisica in
un modo divertente?
Strumenti facili e curiosi per chi ha voglia di
sperimentare.
Gli esperimenti sono stati presentati dai
ragazzi e dai docenti dell'AIF - Associazione
per l'Insegnamento della Fisica
"4 chiacchiere con
acqua, aria, sassi,
piante e animali"
con gli esperti del
Parco del Gran Sasso
e Monti della Laga"
...e ancora...
In orbita - in occasione dei 50 anni dal lancio di Jurij Gagarin, primo uomo in orbita nello
spazio, una serie di attività e installazioni dedicate all'esplorazione dello spazio...
Lancia razzi - Un po’ d’acqua e due bottiglie per creare un razzo da lanciare in aria e
scoprire i meccanismi alla base del lancio in orbita dei più moderni razzi...
Morbidi atterraggi - Costruzione di paracadute e sistemi di protezione per l'atterraggio di
sonde o navicelle su superfici extraterrestri. Piccoli e grandi si sono sfidati a scoprire il
miglior stratagemma per proteggere un uovo che deve atterrare sano e salvo dopo esser
caduto da molto in alto....
La conquista dello spazio - Serie di pannelli illustrativi che raccontano la corsa alla
conquista dello spazio attraverso immagini, storie e titoli di riviste e giornali d'epoca.....
Spettacoli di giocoleria - 2 giocolieri si sono esibiti in spettacoli della durata variabile da 20
a 40 minuti in cui l'abilità si unisce alla dimostrazione di alcuni dei principi fisici che stanno
alla base della dinamica e dell'equilibrio dei corpi....
Giochi di abilità per il pubblico - I giochi hanno permesso ai bambini di sperimentare
direttamente alcune delle attività presentate dai giocolieri negli spettacoli.
Planetario - Proiezioni del cielo stellato.
Visite guidate ai laboratori di Chimica, Meccanica ed Elettronica dove è stato
possibile veder nascere un rivelatore per la Fisica delle Particelle.
In occasione dei 50 anni dal lancio di Jurij Gagarin,
primo uomo in orbita terrestre, speciali attività e
installazioni sono state dedicate all’esplorazione dello
spazio. Lanciare razzi sembra difficile. Basta un po’
d’acqua e due bottiglie per creare un razzo da lanciare
in aria e scoprire i meccanismi alla base del lancio in
orbita dei più moderni razzi. E inoltre i bambini hanno
potuto effettuare morbidi atterraggi con la costruzione
di paracadute e di sistemi di protezione per l’atterraggio
di sonde o navicelle su superfici extraterrestri.
Piccoli e grandi si sono sfidati a scoprire il miglior
stratagemma per proteggere un uovo che doveva
atterrare sano e salvo dopo esser caduto da molto in
alto. Per la sezione “La conquista dello spazio”, una
serie di pannelli illustrativi hanno raccontato la corsa
alla conquista dell’Universo attraverso immagini, storie
e titoli di riviste e giornali d’epoca. Due acrobati si sono
esibiti in spettacoli in cui l’abilità si è unita alla
dimostrazione di alcuni dei principi fisici che stanno
alla base della dinamica e dell’equilibrio dei corpi.
Alcuni giochi hanno permesso di sperimentare
direttamente alcune delle attività presentate dai
giocolieri nelle varie esperienze. Nel Planetario è stato
possibile assistere a proiezioni del cielo stellato. Molto
interessante è stata la visita ai Laboratori Nazionali
Infn sotto il Gran Sasso, lungo un percorso didatticodivulgativo, insieme ai ricercatori dei neutrini e della
materia oscura. Tra i profondi cunicoli del Laboratorio
più importante al mondo, sotto un cielo di roccia viva di
1.400 metri, si sono svelati i segreti della materia
visibile e invisibile.
Nelle visite guidate ai laboratori di chimica, meccanica
ed elettronica è stato possibile vedere nascere un
rivelatore per la fisica delle particelle.
PICCOLI SCIENZIATI
Ogni passo avanti nella scienza è partito da un nuovo
spunto dell'immaginazione.
John Dewey

similar documents