Allegato_A_2013

Report
__________________________________________
Allegato “D” al verbale di Assemblea del 5 giugno 2013
“Genova 2021 - città della tecnologia”
Associazione
5 giugno2013
_______________________________________
Premessa
__________________________________________
Confindustria Genova e Dixet – club delle aziende tecnologiche genovesi - hanno
deciso di lavorare insieme al Progetto “Genova 2021”.
Oggi rappresentiamo nell’alta tecnologia:
 150 imprese manifatturiere e non
 Oltre 14.000 dipendenti
 Oltre 4 miliardi di euro di fatturato
Genova ha una struttura industriale nelle alte tecnologie basata soprattutto sulla
piattaforma elettronico-informatica, con caratteristiche uniche in Italia. Si
contraddistingue per una forte densità di aziende, manifatturiere e non, e per la
compresenza di 4 segmenti strategici: grandi aziende del Gruppo Finmeccanica,
grandi multinazionali estere, medie aziende tecnologiche, piccole, piccolissime
imprese e numerose start-up.
Il Progetto 2021 nasce dalla volontà delle imprese ed è questa la peculiarità e la
specificità dell’iniziativa di Genova.
E’ tuttavia evidente che per realizzare gli obiettivi ambiziosi del Progetto questo
presuppone l’assoluta necessità di un coinvolgimento di tutti i partner pubblici e
privati.
_______________________________________
1
Premessa
__________________________________________
Oltre alla struttura industriale nell’high-tech Genova possiede alcuni oggettivi fattori di
eccellenza:
 un capitale umano paragonabile a quello delle principali aree metropolitane
europee in termini di scolarità e professionalità;
 un porto in cui la tecnologia ha assunto e assumerà sempre di più un ruolo
strategico, non solo in termini operativi (riduzione del lavoro fisico, ecc.), ma
anche per lo sviluppo di specifiche tecnologie high – tech;
 una struttura di formazione universitaria e di ricerca tecnologica di alto livello,
che ha come suoi punti qualificanti l’Istituto Italiano della Tecnologia – IIT, il
CNR e l’Università (specificatamente con la Scuola Politecnica);
 un Parco Scientifico e Tecnologico - Erzelli, destinato ad ospitare attività
produttive, di ricerca, di formazione e di servizi alle imprese in un contesto
unico nel panorama nazionale e tra i più avanzati e fruibili a livello
internazionale;
 rilevanti iniziative di partnership pubblico-privato, che hanno già conseguito
importanti riconoscimenti nell’ambito europeo “Smart Cities”;
_______________________________________
2
Premessa
__________________________________________
 una società con un forte senso civico, culturalmente orientata al
progresso scientifico e tecnologico, sede del Festival della Scienza,
inserita in un territorio di grandissimo pregio ambientale.
 Infine, va ricordato che Genova, nel corso degli ultimi 150 anni, è stata
sede di un imponente sviluppo industriale, caratterizzato in prevalenza
dai grandi insediamenti di industrie manifatturiere “pesanti”, nei
settori siderurgici, meccanici, elettromeccanici e navali, degli
armamenti e delle telecomunicazioni.
Si può aggiungere che, dalla metà del 1800, Genova è stato il primo
grande insediamento industriale italiano (a partire dall’Ansaldo) nei
settori che allora connotavano l’industria moderna: l’industria
metalmeccanica.
_______________________________________
3
__________________________________________
_______________________________________
4
__________________________________________
_______________________________________
5
La
costituzione dell’Associazione Genova 2021 - città
__________________________________________
della tecnologia
Dixet e Confindustria Genova hanno costituito il 13 maggio 2013 presso il Notaio
Donatella Tedeschi l’Associazione Genova 2021, Città della Tecnologia.
L’Associazione ha sede in Genova, Via San Vincenzo 2, presso Confindustria Genova, che
assicura il necessario supporto di logistica e segreteria.
L’Associazione opera nell’ambito della regione Liguria e ne richiederà il relativo
riconoscimento.
L’Associazione (art.2 dello statuto) ha il seguente scopo:
 lo sviluppo, la promozione e il coordinamento delle attività e delle iniziative
finalizzate alla crescita dei settori ad alta tecnologia costituiti dalle imprese,
manifatturiere e non, ubicate nell'area metropolitana di Genova.
_______________________________________
6
La
costituzione dell’Associazione Genova 2021 __________________________________________
città della tecnologia (segue art. 2 Statuto)
In particolare l'Associazione, attraverso la predisposizione e l'attuazione di progetti
pluriennali promuove:
a)
lo studio degli scenari tecnologici internazionali, in relazione al contesto delle
tecnologie caratterizzanti l'area metropolitana di Genova e definizione di
conseguenti linee di sviluppo;
b)
l'incremento delle capacità tecnologiche di ricerca, di sviluppo e di innovazione
del sistema delle imprese, anche attraverso la collaborazione con le Istituzioni,
l'Università, gli Enti di ricerca e il Parco Scientifico e Tecnologico di Genova
Erzelli e di tutte le organizzazioni presenti sul territorio genovese quali ad esempio
Distretto Tecnologico, Poli di innovazione, Associazione Smart City;
c)
l'ideazione e la realizzazione di progetti comuni a più imprese, in particolare se
finalizzati all'aggregazione delle stesse e/o alla realizzazione di servizi, laboratori,
strutture industriali e infrastrutture comuni o al miglior utilizzo di quanto presente
sul territorio;
d)
la formazione, l'aggiornamento e la valorizzazione delle risorse umane e
l'inserimento dei giovani nei settori ad alta tecnologia
_______________________________________
7
La costituzione dell’Associazione Genova 2021 __________________________________________
città della tecnologia (segue art. 2 Statuto)
e) lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali - spin-off e start up -, anche in
collaborazione con le istituzioni della formazione e della ricerca;
f) la costituzione di gruppi di lavoro, enti associativi, consorzi, società consortili,
raggruppamenti temporanei tra le imprese e tra queste ed Enti pubblici e/o privati per la
realizzazione di progetti condivisi
g) la partecipazione a bandi nazionali e internazionali in associazione con imprese, enti,
associazioni di ricerca e formazione
h) la partecipazione e l'organizzazione di convegni, seminari, mostre ed eventi finalizzati
a promuovere le imprese tecnologicamente avanzate e le loro attività;
i) l'individuazione e il reperimento di risorse finanziarie, contributi, agevolazioni e
sponsorizzazioni da parte di Enti Pubblici e/o privati per il co-finanziamento delle
attività e dei progetti di cui sopra;
j) ogni altra attività integrativa o complementare alle precedenti che abbia per finalità lo
sviluppo e la promozione dell'Associazione e delle iniziative
intraprese.
_______________________________________
8
La costituzione dell’Associazione Genova 2021 __________________________________________
città della tecnologia (segue)
L'Associazione inoltre favorisce il confronto tra le organizzazioni presenti sul territorio
complementari per missione ed oggetto, attuando specifici momenti di approfondimento
sulle rispettive attività.
È altresì obiettivo dell'Associazione, in accordo con le Istituzioni locali, nazionali ed
europee, pervenire al riconoscimento, entro il 2021, di "Genova, Città Europea della
Tecnologia" e, a tal fine, intraprendere, organizzare e/o partecipare ad una serie di
iniziative e manifestazioni.
Nel rapporto elaborato nel 2011 dal Comitato Scientifico promosso da Dixet veniva
indicato l’obiettivo nel 2021 di una crescita a Genova sia delle imprese high-tech da
150-190 unità sia degli occupati da 14.000 a 21.000 addetti: un traguardo molto
“ambizioso” ma potenzialmente raggiungibile.
_______________________________________
9
La
costituzione dell’Associazione Genova 2021 __________________________________________
città della tecnologia
Associati
a) Soci fondatori: Dixet – Club delle Imprese Tecnologiche e Confindustria Genova
Tutte le aziende che sono associate a Dixet (90 imprese) e a Confindustria Genova (circa
1.000) di diritto possono partecipare alle attività dell’Associazione Genova 2021, a titolo
gratuito.
b) Soci promotori:
 Banca IntesaSanpaolo
 Carige S.p.A.
 Finmeccanica S.p.A.
 Telecom S.p.A.
Possono aderire, in qualità di Soci Promotori, industrie ed istituzioni finanziarie e creditizie
che condividano le finalità dell'Associazione ed intendano contribuire alla promozione ed
allo sviluppo dell’Associazione “Genova 2021 – Città della Tecnologia”.
_______________________________________
10
La
costituzione dell’Associazione Genova 2021 __________________________________________
città della tecnologia
Organi dell’Associazione
I Soci fondatori, in occasione della costituzione della società, hanno deliberato la nomina
del Presidente nella persona dell’ing. Fabrizio Ferrari, Presidente Aitek
Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è formato dal Presidente e da 10 membri.
Dixet ha designato tre membri:
- prof. Carlo Castellano, Presidente Esaote
- ing. Federico Golla, Amministratore Delegato Siemens Italia S.p.A.
- Ing. Aldo Loiaconi, Presidente Gruppo Sigla
I tre membri di Confindustria sono in fase di designazione.
Per i Soci promotori sono stati designati:
 Telecom: ing. Gianfilippo D’Agostino, Responsabile Divisione Business Area Territoriale Nord
Ovest
 Banca IntesaSanpaolo : dott. Dante Campioni, Direttore Area – Direttore Banca dei Territori
 Carige S.p.A.: dott. Gianfranco Lertora, Dirigente - Pianificazione Commerciale e Marketing
 Finmeccanica S.p.A.: ing. Paolo Piccini – Responsabile Divisione “Security and Smart Systems”
_______________________________________
11
Strutture associative
_____________________________
_____________
Coordinatore Scientifico. L’Associazione nominerà entro l’autunno del 2013
un “coordinatore scientifico” che avrà il compito di gestire e coordinare le
attività scientifiche e tecnologiche dell’Associazione e dei Project Team dei vari
settori tecnologici, che saranno composti da esperti applicativi di ricerca e di
marketing.
Segretario dell’Associazione: dott. Luigino Caterino, Ad di Auranet.
Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da 4 membri.
Dixet ha designato:
 Francesco Cinaglia
 Stefano Quaglia
Confindustria ha designato :
 Massimo Sola
 Maurizio Bregante
_______________________________________
12
Finanziamento, inizio attività e logo
__________________________________________
Finanziamento. Le entrate dell’Associazione saranno inizialmente costituite
dalle quote associative dei soci fondatori e dei soci promotori.
Inizio attività. Lunedì 27 maggio 2013 l’Associazione ha iniziatol’attività
operativa.
All’Associazione è stato attribuito il Codice Fiscale: 95165760109
Logo. Sono stati registrati i domini:
 Genova2021 - Cittadellatecnologia.it;
 Genova2021 - Cittadellatecnologia.com ;
 Genova2021 - Cittadellatecnologia.eu
e il dominio
 Genova2021.it
Il marchio e il logo Genova 2021 – città della tecnologia – sono stati già
registrati.
_______________________________________
13
Linee di azione
__________________________________________
Per fare di Genova entro il 2021 una “Città della tecnologia” l’Associazione intende:
1. Attivare una condivisione efficace con le Istituzioni, in particolare l’Università, i
centri pubblici di ricerca (CNR e IIT) e le Istituzioni (Regione, Comune, Autorità
Portuale, Camera di Commercio);
2. Facilitare l’instaurarsi di rapporti di collaborazione e di rete tra le imprese
tecnologiche, specificamente tra le grandi, le medie, piccole e piccolissime imprese
(comprese le start-up che, pur avendo un grosso potenziale occupazionale e innovativo
hanno bisogno di un sostegno concreto per garantirne la crescita). E la “rete” va intesa
non solo a livello del territorio ligure ma anche in una prospettiva europea.
3. Favorire l’incontro tra le imprese high-tech e il mondo del lavoro, specie quello
giovanile e adeguatamente skilled.
4. Puntare sulla completa realizzazione del Parco Scientifico e Tecnologico degli Erzelli:
iniziativa promossa dagli imprenditori e con caratteristiche innovative a livello
internazionale.
5. Favorire ed incentivare la partecipazione del sistema high-tech ligure ai
programmi comunitari di ricerca Horizon 2014-2020.
_______________________________________
14
Fare rete nell’high-tech
__________________________________________
L’associazione avvia da subito alcuni Project Team.
Nella riunione del 27 maggio il Direttivo ha deciso di avviare da subito il
seguente progetto di carattere verticale – tecnologie.
 fabbrica intelligente e “nuovi” modi di produrre, nominando come
coordinatore l’ing. Giorgio Cuttica. Nella prevista riunione del Consiglio
Direttivo
Nella riunione di venerdì 21 giugno il Consiglio Direttivo esaminerà le proposte
di nuovi project Team, tra cui
 automazione navale e portuale
 sicurezza
 smart grid
 mobilità e dematerializzazione
 home care
_______________________________________
15
Fare rete nell’high-tech (segue)
___________________________________
Si intende avviare anche Project Team di carattere orizzontale.
Nella riunione di lunedì 27 maggio sono stati proposti:
 nuove imprenditorialità nell’high-tech
 giovani e Over 50
 sviluppo imprese
 cluster nuovi business
 agenda digitale
 finanziamenti per R&S e Innovazione
 Horizon 2020
 credito
Nella riunione del 21 giugno verranno esaminati e prescelti i temi prioritari.
_______________________________________
16
Fare rete nell’high-tech
__________________________________________
Il ruolo dei Project Team è:
1. Raccordare domanda e offerta di specifiche tecnologie, con particolare
attenzione all’Innovazione e alla Internazionalizzazione;
2. Raccordare al proprio interno l’offerta locale, facendo in modo che tra
diverse imprese – e di diversa classe dimensionale – si crei una vera
collaborazione intorno a progetti di comune interesse, come è avvenuto
nell’iniziativa pubblico – privato “smart city”.
3. Promuovere lo sviluppo di iniziative high-tech nell’ambito dell’area
metropolitana genovese.
4. Coordinarsi con le iniziative nazionali ed europee ad esse contigue ad
esempio sul tema Fabbrica Intelligente è importante avere una forte
integrazione con il Cluster Nazionale Fabbrica Intelligente in cui peraltro
sono presenti alcune grandi aziende, oltre ad alcuni PMI e l'università di
Genova.
_______________________________________
17
Genova metropolitana
__________________________________________
 La tecnologia e l’innovazione si sviluppano dove c’è una concentrazione di
saperi che dialogano tra loro e una reciproca contaminazione. Questo è il
ruolo di una città, meglio di una città metropolitana che per dimensioni e
capacità di relazioni è in grado di attivare importanti economie di scala.
 Genova non ha altra scelta che quella di valorizzare al massimo livello le
proprie capacità di generare valore in un contesto competitivo che è ormai
diventato completamente globale ed è per questo che è necessario alzare lo
sguardo oltre ai confini cittadini per aprirli al mondo.
_______________________________________
18
Genova 2021: città europea della tecnologia
__________________________________________
 L’Associazione, in accordo con le Istituzioni locali, nazionali ed europee, si
pone l’obiettivo di pervenire al riconoscimento, entro il 2021, di “Genova,
Città Europea della Tecnologia” e, a tal fine, intraprendere, organizzare e/o
partecipare ad una serie di iniziative e manifestazioni.
Si ritiene infatti che le istituzioni comunitarie, che hanno istituito il
modello di “città della cultura europea” debbano e possano riconoscere
anche le “città della tecnologia europea” e Genova si propone di essere la
prima ad essere riconosciuta.
Per Genova è il momento di guardare lontano, di superare la “paura”
per il futuro ed esprimere una forte visione per la crescita della città in
un settore strategico quale è l’high-tech. Genova non deve rimandare
scelte vitali per il suo futuro.
_______________________________________
19

similar documents