Slide intervento Prof. Tagliavini – Università degli

Report
Manuale di finanza popolare
Competenze e sensibilità per affrontare i
problemi finanziari della famiglia in tempi di crisi
e non solo
A cura di Ugo Biggeri - Giulio Tagliavini
Investire con i piedi per terra
• Il nostro progetto è in coerenza con uno degli obiettivi del
Forum per la finanza sostenibile: Investire con i piedi per
terra (Stimoliamo la comprensione dei mezzi migliori per lo
sviluppo e diffusione dei prodotti finanziari sostenibili e
responsabili presso gli investitori reali).
• Proponiamo una inversione nel processo di scelta degli
investimenti: prima i ragionamenti di senso (valori, ricadute
positive e negative sui terzi) e poi i ragionamenti tecnici.
• L’SRI deve essere fondato su un approccio concreto a
monte alla scelta degli investimenti, non un mero
perfezionamento a valle.
Gli Autori
Non un approccio moralistico ma proprio
un manuale
•
•
•
•
•
•
Il volume vuole dare degli strumenti per affrontare i problemi concreti delle
persone nel campo dei comportamenti e delle decisioni finanziarie.
Quindi non ragiona proprio sul piano: il mercato finanziario funziona male,
sfavorisce questo e favorisce quello, e così via … ma suggerisce quello che è
opportuno fare
E’ strutturato per temi raggruppati per tipo di persona, in modo completamente
fuori schema rispetto ai manuali universitari e alle guide operative esistenti
La regola morale che invece rileva è la seguente: il profilo finanziario di una
famiglia è importante e va gestito bene; è una responsabilità morale delle persone
adulte che governano lo sviluppo di una famiglia. Un poco come i vecchi manuali di
economia domestica, purtroppo scomparsi.
Quindi, come schema di base, assume quello che c’è in giro (istituzioni, prodotti,
comportamenti) e fornisce una guida per evitare gli errori e cogliere le opportunità.
Il manuale poi mira a dare indicazioni su 3 piani:
– Informazioni e nozioni tecniche
– Indicazioni di saggezza finanziaria generale
– Indicazioni in merito all’attenzione necessaria e al modo con cui è opportuno organizzare
questa attenzione
Inversione completa …
• … non abbiamo descritto prodotti che sono
alla ricerca di clienti
• … ma clienti che sono alla ricerca di prodotti !
Il volume nasce come conseguenza della
condivisione delle seguenti riflessioni.
• Poter disporre di qualche competenza finanziaria è importante per
la tranquillità e il benessere della propria famiglia.
• In particolare, le migliori decisioni finanziarie sono quelle che
evitano i problemi e le minacce. Una buona gestione finanziaria
della famiglia è mirata in massima misura a evitare o attenuare
problemi, più che a raggiungere risultati strabilianti connessi ad una
particolare sagacia. Una strategia volta a conseguire straordinari
risultati infatti si rivela essere, nel concreto, una velleità. Mentre la
possibilità di incorrere in guai seri risulta essere reale e frequente.
• Maturare le suddette competenze non è semplice e non ci sono
strade agevoli e dirette per farlo.
• Le decisioni finanziarie delle famiglie sono importanti per esse
stesse ma hanno riflessi importanti per la comunità intera.
… continua ...
• Le competenze necessarie sono in qualche misura di carattere tecnico, ma
ancor di più di carattere generale, a livello di "buon senso" finanziario.
• Le innovazioni hanno reso le decisioni finanziarie più complesse, ma non
parimenti più efficaci, rispetto ai desideri e alle necessità degli investitori.
Di conseguenza, un largo numero di innovazioni è finito per essere più una
minaccia che una opportunità per i destinatari.
• Gli strumenti formativi già disponibili per costruire o rafforzare le proprie
competenze nel campo finanziario, in particolare a livello "popolare", sono
a nostro parere insoddisfacenti. Per questa ragione presentiamo qui la
nostra proposta.
• Possedere qualche competenza finanziaria è particolarmente importante
in momenti di recessione e di ridefinizione dei parametri di
funzionamento dell'economia. Un atteggiamento attento e disincantato,
lontano da ogni ricetta facile e precostituita, può essere assai utile e può
evitare problemi assai delicati in una fase di contrazione del reddito e delle
spese (almeno nei termini della media generale).
Non un manuale di finanza etica o di SRI
• Il volume non è focalizzato sulle sensibilità della finanza etica o sul
SRI, ma interviene «a monte» rispetto a questi temi
• Più accortamente presenta in via defilata e aggiuntiva i
ragionamenti specifici della finanza socialmente orientata, con una
logica del tipo «inoltre, gli autori vi devono dire che secondo il loro
punto di vista sarebbe meglio questo e quest’altro …»
• Il volume presenta esempi di errori e di gestione invece opportuna
(revolving, fidejussioni, ma anche microcredito o fondi a buon
rendimento)
• Il volume cerca di sottolineare, quando il caso, la dimensione
«collettiva» dell’investimento finanziario. Quando ci sono
ripercussioni collettive positive o negative.
Organizzazione logica per tipo di
bisogno informativo
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Minima premessa tecnica complessiva
I bambini
I ragazzi
Le nuove famiglie
Le famiglie «sistemate»
Le famiglie in difficoltà
Il periodo post lavorativo
Gli immigrati
Le persone non autosufficienti
Implicazioni per l’offerta
• Sul fonte banca
• Sul fronte mercato dei capitali
• Sul fronte assicurativo
• Non accettiamo l’espressione «retail banking»
o «piccolo risparmio», ma preferiamo
«risparmio popolare»
Perché risparmio «popolare» ?
• Articolo 47 Costituzione
• La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio
in tutte le sue forme; disciplina, coordina e
controlla l'esercizio del credito.
• Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla
proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta
coltivatrice e al diretto e indiretto
investimento azionario nei grandi complessi
produttivi del Paese.
La versione che conosciamo dell’art. 47 è stata proposta
e sostenuta da Tommaso Zerbi
Vedi i lavori dell’Assemblea Costituente qui:
http://www.nascitacostituzione.it/02p1/03t3/047/index.htm?art047016.htm&2
Vedi la figura di Tommaso Zerbi qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Tommaso_Zerbi
Le formula editoriale
• Versione ebook gratuita in download libero
http://www.lulu.com/shop/giulio-tagliavini-and-ugobiggeri/manuale-di-finanza-popolare/ebook/product20454168.html
•
•
•
•
Numero download: 1200 nel primo anno
Versione stampata in vendita
Prima edizione: ottobre 2012
Seconda edizione: in fase di presentazione, con
integrazione di nuove parti
Sommario
• Introduzione dei curatori
• Lezione zero: perché le banche servono (molto)
• I profili tecnico giuridici basilari
•
•
•
•
•
•
•
•
L’educazione finanziaria dei bambini
I problemi partono con la maggiore età
I problemi finanziari legati alla propria autonomia
I problemi finanziari della piena tranquillità economica
I problemi finanziari legati ai momenti di difficoltà
Le vittime dell’usura
I problemi finanziari delle persone in pensione
I problemi degli immigrati
Introduzione dei curatori
• Per quale ragione occorre disporre di qualche
competenza finanziaria
• Quali sono le conseguenze di una insufficiente livello di
educazione finanziaria
– A livello singolo
– A livello collettivo
• Con quali sensibilità risolvere i problemi della propria
famiglia e trarre soddisfazioni dalla realizzazione di un
certo risparmio e dal suo corretto investimento
• Come tenere in conto le conseguenze collettive dei
propri comportamenti finanziari
Lezione zero – Perché ci servono le
banche
•
•
•
•
•
•
Cosa sono gli scambi finanziari
Perché risparmiare ?
Cosa offrono gli operatori finanziari ?
Regole di base
I rischi
La protezione del risparmiatore
I problemi partono con la maggiore età
• Idee e sensibilità relative alla finanza
necessarie a un/una diciottenne
– Perché mi serve una banca ?
– Cosa vuol dire avere un budget personale ?
– Quanto devo risparmiare ?
– Quanto debito posso avere ?
I problemi finanziari legati alla propria
autonomia
• Idee e sensibilità relative alla finanza
necessarie dai trent'anni in su
– Come controllare il budget famigliare ?
– Quali sono i prodotti finanziari che servono ?
– Quanto debito posso avere e in quali casi è
opportuno accendere un nuovo debito ?
– Come affrontare il problema previdenziale ?
– Quali sono le assicurazioni che servono ?
I problemi finanziari di coloro che
diventano ricchi
• Idee e sensibilità relative alla finanza
necessarie quando le cose vanno bene
– Come strutturare gli investimenti mobiliari ?
– Come investire in immobili ?
– Come sistemare il problema previdenziale ?
I problemi finanziari
legati ai momenti di difficoltà
• Idee e sensibilità relative ai momenti nei quali
si affrontano ristrettezze
– Come riprendere il controllo del proprio budget ?
– Dove trovare aiuto e suggerimenti ?
– Come comportarsi nei riguardi alla propria banca ?
– Come abbassare il costo dei servizi finanziari che
comunque servono
– Quali sono le assicurazioni che veramente servono
?
I problemi finanziari
delle persone in pensione
• Idee e sensibilità relative alla finanza che bisogna
considerare dopo il pensionamento
– Come dimensionare le proprie spese ?
– Perché, quanto, quando aiutare finanziariamente i
propri figli ?
– Quali sono le assicurazioni che veramente servono ?
– Come preparare il trasferimento della casa e dei
propri soldi agli eredi
– Il problema del «dopo di noi»: la presenza di problemi
di non autosufficienza e la necessità di un
amministrazione di sostegno
Riflessione post volume 1 edizione
• I problemi i educazione finanziaria non si
riducono a profili tecnici
• Occorre entrare fin da subito su contenuti non
tecnici, con molta attenzione alle conseguenze
non economiche delle scelte finanziarie
• Una buona educazione finanziaria, che crei
consapevolezza sugli strumenti e le
conseguenze ai vari livelli, è un presupposto
importante al rafforzamento dell’SRI.

similar documents