edison_visita guidata

Report
Classe 2°N
“STORIE ELETTRICHE”
Scuola secondaria di 1°grado “Luigi
Settembrini”
Visita mostra: storie elettriche
27/01/2014
LE NOSTRE SLIDE
SCOPERTA DELL’ELETTRICITA’
FENOMENI ELETTRICI NOTI DA OLTRE 2000 ANNI
PRIMI STUDI TALETE [600 a.c.] PROPRIETA’ ELETTRICHE AMBRA
CHE COSA SIGNIFICA ELETTRICITA’
DAL GRECO ELEKTRON (AMBRA)  GILBERT ESAMINO’ PROPRIETA’ MATERIALI
LEGGE DI COULOMB
POSITIVO + POSITIVO = X
NEGATIVO + NEGATIVO = X
POSITIVO + NEGATIVO = V
NEGATIVO + POSITIVO = V
FORZE ELETTRICHE
VARI SCIENZIATI
BENJAMIN FRANKLIN
Parafulmine
ALESSANDRO VOLTA
Pila
NIKOLA TESLA
Onde Radio
LUIGI GALVANI
Galvanometro
AUGUSTINE DE COULOMB
Magnetismo
PROGRESSO DELL’INDUSTRIA
ELETTRICITA’ E MATERIA
LEGAME STRETTISSIMO FORZE ELETTRICHE UNISCONO LA MATERIA
EFFETTI ELETTROMAGNETICI E CHIMICI
ELETTROMAGNETICICAMPI MAGNETICI GENERANO CAMPI ELETTRICI
(ES . cellulare)
CHIMICIELETTROLISI
ELETTRICITA’ NELLA SOCIETA’ UMANA
CAMBIAMENTO MODO DI LAVORARE ,INFORMARSI ,TRASCORRERE IL TEMPO
LIBERO E CURARSI [attraverso macchine come trattori]
ELETTRICITA’ PER TRASMETTERE E ANALIZZARE
INFORMAZIONI
WI-FI,ONDE RADIO AURICOLARI BLUETOOTH
in Italia, Edison è un’azienda di rilevanza nazionale nei
settori dell’approvvigionamento, produzione e vendita
di energia elettrica, gas e olio grezzo.
-Che cos’è l’ Edison?
-Quando è nata?
-Le scoperte:
-Progressi:
Edison S.p.A. è stata fondata nel 1884 ed è
la più antica società europea nel settore
dell’energia.
Dopo la seconda guerra mondiale Edison era uno
dei maggiori gruppi elettrici a livello europeo.
Negli anni ’50 Edison investì nella diversificazione
delle sue attività, rafforzandosi in altri settori.
Nel 1966 la società si fuse con
Montecatini da cui poi nacque
Montedison (1969).
PRODUZIONE DELL’ ENERGIA
LE FONTI
-Fonti rinnovabili:
sono quelle fonti di energia non soggette
a esaurimento.
-Fonti non rinnovabili:
sono destinate ad esaurirsi in periodi
lunghi. Per rigenerarle occorrono milioni
di anni, per questo non possono essere
considerate “rinnovabili”.
CENTRALI
-EOLICA
-GEOTERMICA
-TERMOELETTRICA
-NUCLEARE
-IDROELETTRICA
-FOTOVOLTAICA
UTILIZZO E
SVILUPPO
L’ utiizzo deLL’ energia è
raddioppiato nel corso
degli ultimi decenni
grazie alla nostra
grande abiLita’ nello
sfruttamento delle
numerose risorse che ci
sono nel nostro pianeta.
Queste risorse saranno
poi trasformate in
energia che a sua volta
sarà usata da tutti come
bene comune.
Quindi per fare in modo
che tutti possano usare
questo importante bene
comune bisogna fare
meno sprechi in modo tale
di poterlo usare in
qualunque momento di
bisogno.
INTERESSE
GENERALE
 L ‘ energia è un bene comune
perché tutti la possono usare
per esempio l’ elettricita’ nelle
case o i lampioni per le
strade ecc. sono tutte cose che
ognuno ogni giorno può
utilizzare.
RISPARMIO
ENERGETICO
 Il risparmio energetico puo’
essere ottenuto sia
modificando i processi
energetici in modo che ci siano
meno sprechi sia tasformando
l’ energia da una forma all’
altra in modo piu’ efficiente. Lo
spreco deriva dalla perdita del
rendimento termodinamico
che avviene in ogni passaggio
per produrre elettricita’.
Elettricità: precauzione e sicurezza
Pericolo : elettro-conduzione (scossa), che può causare danni anche mortali.
Precauzioni per utilizzare l’elettricità in sicurezza:
• aprire l’interruttore generale prima di intervenire su un impianto elettrico
• assicurarsi che le parti isolanti di fili, spine, coperchi e apparecchi siano sempre integri
• installare il «salvavita»
• evitare il contatto di qualsiasi apparato elettrico con l’acqua
Impatto dell’elettricità sulle comunità, sull’ambiente e sulla salute dell’individuo:
• Impatti positivi: le centrali idroelettriche (prima metà del ‘900) hanno modificato la vita delle
comunità montane (investimenti e occupazione) e delle città (sviluppo manifatturiero e nuove
abitudini di vita). L’acqua viene per questo denominata «il nuovo oro blu».
• Impatti negativi: le centrali termoelettriche (seconda metà del ‘900) hanno portato nuovo sviluppo ma
anche problemi di tutela dell’ambiente e della salute dell’individuo (emissioni di gas inquinanti
derivanti dalla combustione di carbone, olio combustibile e gas in atmosfera).
• I nuovi impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili sono di taglia più piccola e sono
distribuiti sul territorio (pale eoliche e pannelli fotovoltaici).
ITALIA
Forte dipendenza dall’importazione dall’estero
Diminuzione della domanda di energia elettrica  26,1
MLD di KWh nel 2013 (- 2,6% rispetto al 2012)
Borsa Elettrica  mercato elettrico dove si vende
e compra energia elettrica
EUROPA
Mercato Unico dell’energia  liberalizzazione della
domanda e sullo sviluppo della concorrenza
Tutela del Consumatore  mercato transparente e
con prezzi bassi
DG ENER Commissione  Politica Energetica
Europea
Commissario europeo = Gunther Oettinger
Direttore Generale = Dominique Ristori
Unione Europea
OBIETTIVI 20-20-20  da raggiungere entro
il 2020
+ 20% fonti
rinnovabili
+ 20% efficienza
energetica
- 20% emissione
gas serra (C02)
Grafica a cura di :
Lorenzo Di Genova
Valerio Xefteris
Luigi Simonetti
Coordinato da :
Prof.ssa Paola Spinelli
Visita guidata a cura di:
Dott.ssa Lavinia Bellioni
PowerPoint a cura di :
Federico Acquaviva
Clara Auriemma
Livia Bellini
Cecilia Caridi
Eleonora Chiantera
Chiara Cramarossa
Lorenzo Di Genova
Chiara Di Maio
Saverio Fabiani
Giovanni Garone
Ludovica Grasso
Adriana Maggiora Vergano
Matteo Mancinelli
Costanza Mancini
Elena Mele
Lukas Messina
Marzia Michieletto
Francesco Pesiri
Massimo Pini Prato
Martina Pozio
Kathleen Santos
Luigi Simonetti
Elisa Vella
Valerio Xefteris

similar documents