Relazione C.P. Fin. srl

Report
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
MINI BOND
CAMBIALI FINANZIARIE
CROWDFUNDING
1
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
CONTESTO GENERALE
•
•
•
•
•
Basilea 3 (Credit Crunch)
Sistema italiano «banco centrico»
Intermediazione monetaria e finanziaria
DD.LL. 83/2012 (c.d. Decreto Crescita) e 179/2012
Possibilità di emettere Obbligazioni (Mini Bond) e Cambiali
finanziarie (ex commercial paper).
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
NORMATIVA IN PILLOLE
• Possono emettere i «nuovi strumenti finanziari» le società di
capitale diverse dalle banche e dalle microimprese (sono tali
le imprese con organico inf. 10 unità e fatturato inf. 2/m).
• Le norme introdotte eliminano alcuni limiti imposti dalla
preesistente normativa civilistica e fiscale:
1. Limite della somma massima emettibile di obbligazioni
2. Deducibilità degli interessi passivi per gli emittenti
3. Ritenute fiscali in capo ai sottoscrittori
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
TRATTAMENTO FISCALE
• La normativa sancisce l’esenzione dell’imposta di bollo anche
per le cambiali finanziarie se sottoscritte da investitori
qualificati e non soci in forma dematerializzata
• Gli oneri per l’emissione sono deducibili nell’esericizio di
emissione a prescindere dall’imputazione contabile
• Sui proventi relativi a titoli negoziati in UE o paesi White list
non si applica la ritenuta del 20%
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
OBBLIGAZIONI (MINI BOND)
• Esenzione dal limite previsto all’art.2412 comma 1 del codice civile
(doppio della somma del Capitale Sociale + le Riserve risultanti
dall’ultimo bilancio approvato).
• Le regole di calcolo sono fissate all’emissione, sono «personalizzate
e non possono essere variate per tutto il periodo di validità.
• Durata maggiore di 36 mesi.
• Possibilità di contenere clausole di compartecipazione all’utile
dell’impresa.
• Tasso interesse minimo = T.U.R. (Tasso Ufficiale di Riferimento)
• Importo > 2.000.000 €
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
CAMBIALI FINANZIARIE
• Durata tra 1 e 36 mesi
• Le cambiali finanziarie devono essere emesse e girate
esclusivamente a favore di investitori istituzionali non soci
• L’emissione deve essere assistita da uno «sponsor» che deve
mantenere nel suo PTF una quota di titoli emessi
• Importo > 500.000 €
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
REQUISITI
• Bilancio certificato da un revisore legale o da una società di
revisione iscritta nel Registro dei Revisori
• Classificazione dell’emittente con l’attribuzione di un RATING
• Avere un 1) Progetto di investimento (MiniBond) oppure 2)
documentare il fabbisogno di circolante (Cambiali Finanziarie)
• EBITDA accettabile (6%)
• Immobilizzazioni pari al 15% degli attivi
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
•
•
•
•
•
•
•
•
•
VANTAGGI
Accesso a un canale finanziario alternativo alla banca (no CR)
Strumento controllato da Banca Italia
Adattamento dello strumento finanziario alle esigenze società
Costi della provvista svincolati da logiche bancarie
Situazione andamentale annuale stilata dallo «sponsor»
Quotazione quale elemento distintivo e di promozione
Operazione di marketing sul mercato internazionale (ricerca di
nuovi investitori)
Possibilità di strumento revolving
90/120 gg per il collocamento sul mercato
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
GARANZIE
• Di norma non richieste
• Fondo di garanzia – Mediocredito Centrale
• Ipoteca immobili
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
CROWDFUNDING
Il crowdfunding (dall'inglese crowd, folla e funding,
finanziamento) o meglio, in italiano, finanziamento collettivo.
Colui che ha portato alla notorietà il crowdfunding oltreoceano è
Barack Obama, pagando parte della sua campagna elettorale per
la presidenza con i soldi donati dai suoi elettori, i quali erano i
primi portatori di interesse.
Le iniziative di crowdfunding si possono distinguere in iniziative
autonome, sviluppate ad hoc per sostenere cause o progetti
singoli, e piattaforme di crowdfunding
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
• Le piattaforme di crowdfunding sono siti web che facilitano
l’incontro tra la domanda di finanziamenti da parte di chi
promuove dei progetti e l’offerta di denaro da parte degli
utenti. Le piattaforme di crowdfunding si possono distinguere
in generaliste, che raccolgono progetti di ogni area di
interesse, e verticali (o tematiche), specializzate in progetti di
particolari settori.
• Il crowdfunding civico è una delle tipologie di raccolta fondi
dal basso che sta riscuotendo maggior successo. Un numero
crescente di soggetti istituzionali come comuni, enti
provinciali, municipalità etc. se ne sta servendo per finanziare
opere pubbliche e attività di restauro del tessuto urbano.
CPFIn srl – RES Finanza d’Impresa
INTERNAZIONALIZZARSI PER CREARE SVILUPPO LOCALE
Meeting – 26.06.2014
• Il crowdfunding si può riferire a iniziative di qualsiasi genere,
dall'aiuto in occasione di tragedie umanitarie al sostegno
all'arte e ai beni culturali, al giornalismo partecipativo, fino
all'imprenditoria innovativa e alla ricerca scientifica.
• Il crowdfunding è spesso utilizzato per promuovere
l'innovazione e il cambiamento sociale, abbattendo le barriere
tradizionali dell'investimento finanziario.
• Negli ultimi anni, sempre più spesso è stato invocato come
una sorta di panacea per tutti i mali e un'ancora di salvezza
per le economie colpite dalla crisi finanziaria

similar documents