Tecniche per la coltura dei Batteri

Report
Tecniche per la coltura dei Batteri
Roma, 12 marzo 2013
Classi 3 E – 3 I
Con questa esercitazione abbiamo calcolato il
numero di batteri (Escherichia Coli) presenti in
una coltura (conta vitale) e ne abbiamo saggiato
la resistenza a vari antibiotici (antibiogramma)
La conta vitale
Con questa tecnica si contano solo le cellule in grado di dividersi e di dare
origine a progenie.
Presupposto:
ogni colonia si è generata da una singola cellula batterica.
Necessita di terreni di coltura appropriati
• piastramento di superficie
• piastramento da inclusione
in entrambi i metodi per ottenere un conteggio valido devono essere
presenti sulla piastra da 30 a 300 colonie.
Piastramento di superficie
Si prelevano 0,1ml dalla sospensione batterica opportunamente diluita e si
deposita su piastra Petri contenente il terreno di coltura appropriato, dopo
qualche giorno è possibile osservare le colonie e contarle.
Antibiogramma: con questa analisi si misura la sensibilità di un
microrganismo in coltura nei riguardi di diversi antibiotici.
Piastramento da inclusione
Operativamente si inocula un terreno di crescita con un
microrganismo e si valuta l’effetto inibente la crescita microbica
nell’area circostante i vari dischetti di carta contenenti gli
antibiotici.
L’ampiezza dell’alone di inibizione della crescita del microrganismo
dipende dalla sensibilità dell’agente patogeno al particolare
antibiotico e dalla sua concentrazione.
Antibiogramma
Si utilizza per determinare
l’attività di un antibiotico verso
un microrganismo patogeno
Analisi degli aloni di inibizione
I batteri crescono nel terreno formando una patina opaca. L’antibiotico
presente nel dischetto diffonde impedendo la crescita dei batteri
Piastre utilizzate per la
conta vitale dei batteri
250 colonie
Piastra con antibiogramma
• Antibiotici utilizzati:
– Ampicillina (Ap)
– Kanamicina (Km)
– Tetraciclina (Tc)
– Streptomicina (Sm)
• Le concentrazioni di
antibiotico contenute
nei dischetti sono
dosate sulla base delle
rispettive quantità
utilizzabili in terapia
I nostri risultati
Dati Sperimentali
Conclusioni
• Antibiotico migliore per effettuare la terapia:
Ampicillina (alone dell’inibizione della crescita dei
batteri statisticamente e sistematicamente
maggiore per tutti i gruppi di lavoro)
• In base alla loro efficienza statistica relativa la
scelta di un antibiotico alternativo cadrebbe
dapprima sulla Kanamicina e infine sulla
Tetraciclina
• Batteri resistenti alla Streptomicina (assenza di
alone di inibizione batterica)

similar documents