pptx

Report
Approfondimento di italiano:
Baiguera Alberto
Rutigliano Fabio
• Nasce da Ugo Edoardo Poli e Felicita Rachele Cohen
• Abbandonato dal padre prima della nascita
• È affidato alla nutrice, Peppa  “Il piccolo Berto” (1931)
• 51564564
• Primi sintomi della nevrosi
• Presta due anni di leva militare  “Versi militari”
• Sposa Carolina Wolfler
• Acquista una libreria antiquaria
• 51564564
• Prima edizione del Canzoniere
• Nevrosi sempre più pressante  scoperta psicoanalisi
• Persecuzioni razziali  continue fughe e peregrinazioni
• Ritorno a Trieste, la salute peggiora  “Ernesto” (1953)
• Muore a Gorizia.
Statua di Umberto Saba a Trieste
 Rifiuto di ogni tipo di sperimentalismo formale:
→ la poesia è onesta ricerca della verità
→ la verità al posto della bellezza
 La poesia non ha uno scopo estetico
 Ricerca di una comunicazione autentica
 Fiducia nel potere della poesia di trasmettere verità
attraverso la sua onestà
Incontro con Edoardo Weiss
Importanza esperienze infantili
nella formazione della
personalità
Freud  “maestri di vita”
Rapporto
profondo
Trieste
Simbiosi
non solo
sentimental
e ma anche
fisica
Città
inquieta
 Fiducia nelle forme metriche della tradizione
 Forte uso di enjambements che frantumano la metrica
 Originale accostamento di un lessico iperletterario a un lessico
quotidiano e familiare
 Ciò consente una nobilitazione del quotidiano e dell’umile
 La verità è assicurata dai nomi concreti e comuni delle cose
- Prima edizione 1921
- Seconda edizione 1945
-Terza edizione 1948
- Quarta edizione 1951
- Quinta edizione 1961
Schema metrico: sonetto con schema delle rime ABBA ABBA CDC DEE
Se sparando mi appiatto entro il profondo
bosco, o sfuggo di corsa ove il sentiero
s’apre, è un gioco bellissimo che invero
la superficie m’innova del mondo.
Pensa: è un cespuglio, è un ciottolo rotondo
che nascondere deve il corpo intero.
Quel che più pesa diventa leggero,
dico il soldato col suo grave pondo.
Il volo che nel grano entra e poi scatta,
la pecora ricorda che i ginocchi
piega, indi pare che tutta s’abbatta.
E vedono il terreno oggi i miei occhi
come artista non mai, credo, lo scorse.
Così le bestie lo vedono forse.
Schema metrico: canzone libera composta di sei strofe di lunghezza
variabile,prevalgono settenari sugli endecasillabi, ai quali si aggiungono alcuni quinari e
altre misure libere.
Introduzione
Struttura
Messaggio
religioso
Il ritratto
della moglie
Schema metrico: tre strofe di settenari ed endecasillabi
Ho parlato a una capra.
Era sola sul prato, era legata.
Sazia d'erba, bagnata
dalla pioggia, belava.
Quell'uguale belato era fraterno
al mio dolore. Ed io risposi, prima
per celia, poi perché il dolore è eterno,
ha una voce e non varia.
Questa voce sentiva
gemere in una capra solitaria.
In una capra dal viso semita
sentiva querelarsi ogni altro male,
ogni altra vita.
.
Schema metrico: tre strofe di versi di varie misure, liberamente rimati
Ho attraversato tutta la città.
Poi ho salita un'erta,
popolosa in principio, in là deserta,
chiusa da un muricciolo:
un cantuccio in cui solo
siedo; e mi pare che dove esso termina
termini la città.
Trieste ha una scontrosa
grazia. Se piace,
è come un ragazzaccio aspro e vorace,
con gli occhi azzurri e mani troppo grandi
per regalare un fiore;
come un amore
con gelosia.
Da quest'erta ogni chiesa, ogni sua via
scopro, se mena all'ingombrata spiaggia,
o alla collina cui, sulla sassosa
cima, una casa, l'ultima, s'aggrappa.
Intorno
circola ad ogni cosa
un'aria strana, un'aria
tormentosa,
l'aria natia.
La mia città che in ogni parte è
viva,
ha il cantuccio a me fatto, alla
mia vita
pensosa e schiva
Struttura
Trama
Tema principale
• Iniziato nel 1953
• Romanzo incompiuto
• Ragazzo di 16 anni
• Lavora come impiegato in un ditta
• Prima esperienza sessuale con una
donna
• Licenziato e racconta la verità alla
madre
• Incontro con un ragazzo al concerto
• Scoperta sessualità
• Tabù dell’omosessualità

similar documents