La DIVINA COMMEDIA

Report
IL MONDO DI DANTE
Il viaggio di Dante
inizia il 7 e si
conclude il 14
aprile del 1300 a
Gerusalemme dove
egli immagina che
si trovi l’ingresso
per l’Inferno.
Il mondo che conosce
Dante è la metà di
quello che conosciamo
noi oggi e i cui confini
sono ad est il Gange e a
ovest le colonne
d’Ercole.
Al centro vi è
Gerusalemme.
E sotto, allora, cosa c’è?
Ecco il mondo che immagina Dante.
Egli divide il pianeta in due esatte
metà.
C’è un emisfero boreale o delle terre
emerse, abitato e completamente
ricoperto dalla terra ed un emisfero
australe o delle acque, disabitato e
completamente ricoperto dalle
acque. Al centro dell’emisfero
boreale vi è Gerusalemme e vicino ad
essa vi sono la foresta in cui Dante si
smarrisce e l’ingresso all’Inferno.
Come si sono formati l’Inferno e il
Purgatorio?
L’Inferno si è formato perché
Dio scacciò Lucifero, l’angelo
ribelle, dal Paradiso.
Questi precipitò dal cielo per 9
giorni e alla fine si conficcò nel
centro della Terra, aprendo una
grande voragine come un
profondo imbuto. Questo è
diviso in 9 cerchi, nei quali sono
distribuite le anime dei peccatori
in ordine di crescente gravità.
Secondo Dante in origine le terre
erano tutte sparse (fig.1) ma
quando Dio
scacciò Lucifero queste si
spostarono per evitare di entrare in
contatto con lui. (fig.2)
‘’ Fu allora che foreste e campagne,
praterie e paludi, tutta la crosta
della terra, rabbrividì d’orrore, a
sentirsi vicino quell’ardente e
maledetto impasto di superbia, di
rabbia’’
Tutte le terre scappano in alto e l’acqua
si distribuisce i basso
Una volta che Lucifero si è
conficcato al centro della terra si è
creata una voragine ovvero l’Inferno. (fig.1)
La terra, infatti, pur di non toccare Lucifero,
esce, erutta come un vulcano e finisce
per sistemarsi agli antipodi dell’Inferno,
quasi come un tappo, per impedire a
Lucifero di venire fuori.
Questo tappo è il Purgatorio. (fig.2)
Ma da dove è arrivato
Lucifero?
Perché la Terra è divisa
in due emisferi, uno
ricoperto solo di terra e
l’altro solo di acque?
La voragine creata dalla caduta
di Lucifero ha generato,
dall’altro lato della superficie
terrestre, la montagna del
Purgatorio: questo è il regno
delle anime che hanno peccato,
ma che si sono pentite prima
della morte. Le anime purganti
sono distribuite in 7 cornici che
i penitenti devono percorrere
per purificarsi. Sulla cima
del monte vi è il Paradiso
terrestre, una selva incantevole,
in cui Adamo ed Eva vivevano
prima di commettere il peccato
originale.
Il Paradiso è descritto come una
serie di 9 sfere concentriche e
trasparenti che ruotano intorno
alla Terra. Immobile, intorno a
questi 9 cieli, vi è l’Empireo, in cui
risiedono, al cospetto di Dio, tutti
i beati riuniti in una ‘’candida rosa’’
E intorno a Lucifero cosa c’è?
Come possiamo notare l’Inferno
ha due colori. La parte superiore è
dominata dal colore rosso,
mentre la parte inferiore è
dominata dal colore azzurrognolo,
Perché qui c’è ghiaccio.
E come mai?
All’Inferno vi sono tre fiumi:
L’Acheronte, il Flegetonte e lo
Stige, le cui acque attraverso una
cascata precipitano verso il
fondo. Qui si forma un enorme
lago che le enormi ali di Lucifero
fanno ghiacciare. Qui sono
immersi tutti i peccatori più
infami. Ma a cosa serve il lago
ghiacciato? A far sì che la terra
non venga in contatto con il corpo
di Lucifero.
Di solito si pensa che le pene più
terribili siano quelle poste in
alto, in realtà quelle più dure
sono poste in basso, dove ci sono
i traditori. Siccome hanno avuto
un cuore di ghiaccio in vita ora
che sono morti sono immersi nello
stesso ghiaccio.
Il traditore peggiore d tutti è Lucifero
che ha tre bocche. In una bocca sbrana
Bruto, colui che ha ucciso Giulio Cesare,
nella seconda bocca sbrana Cassio,
il compagno di Bruto e nella terza bocca
sbrana Giuda, colui che ha ucciso Gesù
http://youtu.be/MU4q-ZGo_kw

similar documents