LE PIANTE E GLI ANIMALI^

Report
LE PIANTE E GLI ANIMALI
Christian Martinelli
Classe 4^
a. s. 2011/2012
Il ciclo vitale
Il ciclo vitale delle piante inizia con il
seme, continua con la nascita e la crescita,
si evolve con la maturazione e la
riproduzione e termina con la morte.
Il ciclo vitale degli animali inizia con
l’uovo, continua con la nascita e la
crescita, si evolve con la maturazione e la
riproduzione e termina con la morte.
La nutrizione
Le piante sono organismi autotrofi,
cioè si fabbricano da soli il proprio
nutrimento usando le sostanze
presenti nel terreno. Le piante
producono l’ossigeno necessario agli
animali per vivere.
Gli animali sono organismi eterotrofi,
cioè non sono in grado di produrre da
sé il proprio nutrimento. Gli animali
possono essere erbivori, carnivori o
onnivori.
La respirazione
Tutte le piante e tutti gli animali
respirano. Con la respirazione i viventi
assumono l’ossigeno dall’ambiente ed
eliminano l’anidride carbonica. Le
alghe e gli animali acquatici prelevano
l’ossigeno disciolto nell’acqua.
Il movimento
Le piante non possono spostarsi da un luogo
all’altro come fanno gli animali, ma molti vegetali
crescono, si allungano,si muovono alla ricerca della
luce. Gli animali,si spostano per cercare il cibo,per
fuggire da un eventuale pericolo,per riprodursi e
accudire i piccoli.
La riproduzione
Gli esseri viventi possiedono la capacità di
riprodursi,cioè di dare origine a esseri della
propria specie. La maggior parte delle piante si
riproduce a partire da un seme,da cui
nasceranno alcune piantine. Gli animali ovipari
si sviluppano nell’uovo deposto dalla femmina e
fecondato dal maschio,mentre i vivipari
partoriscono piccoli vivi e ben sviluppati.
Le relazioni con
l’ambiente
Gli esseri viventi si adattano ai cambiamenti delle
condizioni climatiche dell’ambiente. In
primavera,per esempio,in diversi alberi spuntano
foglie verdi,mentre in inverno alcuni animali
vanno in letargo,uno stato di sonno
prolungato,più o meno profondo.
Le radici e il fusto
Le piante possono essere diverse tra loro per
l’aspetto,le dimensioni e l’ambiente in cui
vivono. Tutte le piante,però,hanno le radici e il
fusto,che svolgono delle funzioni precise. La
maggior parte delle pinte produce fiori,frutti e
semi.
Le radici
Le radici svolgono due importanti funzioni:
fissano la pianta al terreno e assorbono l’acqua e
i sali minerali necessari alla sua vita. Perciò si
sviluppano sottoterra e penetrano nel terreno.
Ci sono diversi tipi di radici: fascicolate,a fittone
e aeree.
Il fusto
Il fusto è la struttura che sostiene la pianta e
che collega le radici alle foglie. Al suo interno
è attraversato da una rete di sottilissimi
canali in cui scorrono le sostanze di cui la
piante si nutre. Gli alberi più grandi hanno un
fusto di legno,chiamato tronco,dal quale
partono i rami a una certa altezza dal suolo.
Anche gli arbusti presentano un fusto
legnoso,ma hanno i rami che spuntano
all’altezza del terreno. Nelle erbe e nei
fiori,generalmente,il fusto è verde e flessibile
e si chiama stelo.
Le foglie
Grazie alle foglie la pianta può nutrirsi,respirare
ed eliminare le sostanze di rifiuto. Sono formate
da:
La lamina,la parte estesa della foglia,è
composta da due superfici: una pagina superire
e una pagina inferiore,ricca di stomi;
Le nervature costituiscono la rete di canali in
cui scorre il nutrimento;
Il picciolo tiene la foglia attaccata al ramo.
La fotosintesi clorofilliana
Le piante producono da sole il proprio nutrimento
attraverso un importante processo: la fotosintesi
clorofilliana. Questo processo avviene solo in presenza
della luce del Sole,grazie alla clorofilla. Questa è una
sostanza verde che si trova nelle foglie e che cattura
l’energia solare usandola per le trasformazioni necessarie
alla vita della pianta. Attraverso la fotosintesi,le foglie
trasformano in zuccheri l’anidride carbonica dell’aria e la
linfa grezza,cioè la miscela di acqua e sali minerali che le
piante assorbono dal terreno. Si forma così la linfa
elaborata,che viene distribuita in tutta la pianta e la nutre.
Durate la fotosintesi le foglie liberano nell’aria l’ossigeno
attraverso gli stomi.
Respirazione e traspirazione
Come tutti gli esseri viventi,anche le piante
nella respirazione assorbono l’ossigeno dell’aria
ed emettono l’anidride carbonica. Questo
scambio di gas avviene nelle foglie,sia di giorno
sia di notte. Attraverso gli stomi delle foglie
avviene anche il fenomeno della
traspirazione,cioè l’eliminazione dell’acqua in
eccesso sotto forma di minuscole gocce.
Il legno
Il legno è diviso in varie parti:
La corteccia,è costituita dalle parti morte del libro, è
dura e scagliosa;
Il libro,è la parte più periferica,fornisce il nutrimento al
cambio;
Il cambio,è una parte esterna che ogni anno aggiunge
un nuovo strato di legno;
L’alburno,la parte esterna più chiara,formata da cellule
vive che trasportano l’acqua assorbita dal terreno;
Il durame,la parte interna più scura,formata da cellule
morte da molti anni,dure e compatte.

similar documents