Caso clinico - SUMAI Cosenza

Report
CASO CLINICO
▪ Uomo di 54 anni, lavoro sedentario, 98 Kg di peso e 1,70 di altezza (BMI
33,9) circonferenza vita 115 cm, ex fumatore, figlio di madre diabetica.
▪ 5 anni fa IMA trattato con 3 stents e attualmente in terapia con nitroderivati
, cardioaspirina, antipertensivi (antagonisti dell’angiotensina II) e statine
▪ Da due mesi accusa episodi di dolore retrosternale che lo hanno portato al
PS dove sono risultati enzimi cardiaci ed ECG nella norma.
▪ (L’ultima coronarografia un anno fa nella norma)
▪ In PS sono stati osservati valori di PA 160/85 glicemia 120, colesterolo 280,
HDL 40
▪ Da qualche mese non assume con regolarità le statine
DOMANDE
▪ Caratteristiche e circostanze del dolore retrosternale?
▪ Cosa significa non fa la terapia regolarmente? (ha interrotto le statine
e anche gli eventuali PPI?)
▪ Qual è stato l’andamento ponderale nell’ultimo anno?
▪ Si preoccupa della dieta?
▪ Svolge attività fisica?
▪ Ha ripreso a fumare?
RIASSUNTO
▪ Paziente obeso, ipercolesterolemico, con pregresso IMA trattato 5 anni fa
con stent e attualmente in terapia con nitroderivati, cardio0aspirin e
statine accusa episodi di dolore retrosternale ricorrente trafittivo,
irradiato alla schiena che spesso lo sveglia la notte
▪ Ha interrotto le statine da qualche mese e assume i PPI dopo pranzo
perché al mattino se lo dimentica
▪ Non ha più ripreso a fumare, non fa attenzione alla dieta e non fa più
attività fisica perché non ha tempo ed è aumentato di 10 Kg nell’ultimo
anno.
DIAGNOSI CLINICA
▪ MALATTIA DA REFLUSSO
GASTROESOFAGEO
ACCERTAMENTI
▪ EGDS
▪ ECG SOTTO SFORZO ED EVENTUALE MIOCARDIOSCINTIGRAFIA
SOTTO SFORZO
▪ Glicemia, Hb glicata, assetto lipidico, epatico e CPK dopo correzione
dietetica
RISULTATI
▪ EGDS : ipotonia cardiale, esofagite di grado B secondo Los Angeles
(erosioni superiori ai 5 mm ma non confluenti)
▪ ECG sotto sforzo negativo per ischemia cosi come la scintigrafia
DIAGNOSI
▪ MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO CON ESOFAGITE
TERAPIA
▪ Somministrazione a doppio dosaggio di PPI per almeno un mese e
con modalità corrette
▪ Terapia regolare con statine
▪ Dieta ipocalorica, ipolipidica con pochi zuccheri semplici.
▪ Pasti di poca quantità e frequenti
▪ Non coricarsi subito dopo i pasti
▪ Fare moderata attività fisica (ECG da sforzo negativo)
DIETA
▪ 1400-1700 Kcalorie (variabile)
▪ Distribuzione calorica
20% - 10% - 30% - 10% - 30%
▪ COLAZIONE: 2-3 Fette biscottate integrali al mattino con latte o
yogurt e un frutto fresco e di stagione (eccetto banane , uva, fichi e
caki) oppure: cereali con fibre e latte p.s. più un frutto
▪ META’ MATTINO : un frutto / una spremuta senza zucchero / o uno
yogurt/ un pacchetto di crackers integrali
DIETA
▪ PRANZO: - 80 gr di pasta (integrale ) cotta al dente (ridurre il riso o la
polenta) condita con sughi a base di pomodoro (licopene) con
zucchine/piselli/funghi/vongole e un cucchiaio di olio e un cucchiaino di
pecorino
- mezza porzione di secondo (100 gr di pesce /pollo/ tacchino/tonno
al naturale/ ricotta/formaggi magri /80 grammi di carne rossa/ 50 gr di
bresaola o prosciutto crudo sgrassato (solo una volta a settimana per il
sodio ; 2.700 mg)
- contorno : libero in quantità eccetto patate, legumi e mais con
mezzo cucchiaio di olio con verdure di stagione e fresche
DIETA
▪ POMERIGGIO: un frutto/ una macedonia / uno yogurt
▪ CENA : - minestra di verdura o passato senza pasta né cereali né olio
con un cucchiaino di parmigiano
- secondo (150 gr di pesce /pollo/tacchino senza pelle/ 100 gr di
carne rossa (in totale 2 volte a settimana) / 160 gr di tonno, 140 gr di
formaggi magri
- (un contorno al posto della minestra con un cucchiaio di olio)
DIETA
▪ Eliminare formaggi stagionati (solo saltuariamente pecorino o
caprino), burro, panna, crema, uova, fritti, grassi visibili
▪ Abolire dolci, zucchero, marmellata, miele. Solo saltuariamente
cioccolato amaro
▪ Fare attività fisica (in questo caso 1700 Kcal)
CONCLUSIONI
▪ Dopo un mese il paziente ha perso 4 kg, si sente meglio, ha iniziato a
camminare 2 volte a settimana mezz’ora su tapis roulant
▪ Soltanto una notte si è svegliato di notte con dolore retrosternale e
forte acidità (dopo aver trasgredito con una cena abbondante)
▪ Si è messo la sveglia per ricordarsi di prendere il PPI a digiuno al
mattino
▪ Glicemia 110 mg%, coleterolo tot 240 mg%, HDL 60
▪ Vi ringrazia …… un po’ a denti stretti perché ha avuto molta fame la
prima settimana ma adesso si va abituando e gli sembra che “gli si sia
un pò chiuso lo stomaco”, anche se ogni tanto trasgredisce

similar documents