Lo scudo di Menandro pptx

Report
Le commedie di Menandro
…
Ἀσπίς
“Lo scudo”
Trama
I^ PARTE: Dialogo fra Davo e Smicrine
• Davo, pedagogo di  Cleostrato
Dialoga con
Smicrine,
esponendo gli
antefatti della
commedia.
era stato
allontanato da
Cleostrato con
l'incarico di mettere
al sicuro le
ricchezze
accumulate
come
durante la sua
bottino
assenzadiilguerra
campo
greco era stato
aggredito,
nottetempo, dai
barbari che avevano
compiuto una strage
Davo aveva trovato
quello che credeva il
corpo sfigurato di
Cleostrato presso il
suo scudo ridotto in
pezzi.
II^ PARTE: La Dea Fortuna
• La Dea Fortuna  spiega al pubblico l'equivoco
Cleostrato è
vivo!
cadavere irriconoscibile visto
da Davo è quello di un altro
combattente che, nella
confusione, aveva preso per
errore lo scudo di Cleostrato.
III^ PARTE: La malafede di Smicrine
• Smicrine , zio di Cleostrato  spietatamente
avido.
ha sentito parlare del
si farà certamente avanti per
bottino di guerra di
Cleostrato
Cherasistrato discute
la situazione con
Cherea, il
fidanzato della
sorella di Cleostrato.
Il buon vecchio
avrebbe voluto dare
la nipote a Cherea e
la propria figlia a
Cleostrato per poi
lasciare alle due
coppie tutte le sue
la
tragedia ha sconvolto i
sostanze,
suoi piani
Cherasistrato,
fratello di Smicrine, si
oppone ma il vecchio
avido è determinato nella
sua decisione
sposare l'ereditiera sorella di
Cleostrato
Cerca Davo, poiché desidera
da lui l'appoggio per il suo
progetto matrimoniale.
Davo, con modestia, rifiuta di
prendere posizione
dichiarando che la faccenda
esula dalle competenze della
sua condizione servile.
IV^ PARTE: La soluzione di Davo
• Davo  propone che Cherasistrato finga di morire, così Smicrine deciderà
di sposarne la figlia.
Una volta celebrato il matrimonio
fra Cherea e la sorella di
Cleostrato, Cherasistrato
"tornerà in vita" e Smicrine
rimarrà a mani vuote.
Resto della commedia MUTILO
Ci rimane una breve scena in cui Smicrine viene informato da Davo e
da un falso medico dell'imminente morte di Cherasistrato ed alcuni
frammenti dai quali si ricava che Cleostrato ritorna a casa e che, infine,
il doppio progetto matrimoniale si realizza felicemente: Cleostrato
sposa la figlia di Cherasistrato e sua sorella sposa Cherea.
La comicità di Menandro
• Il senso del comico mette in risalto i caratteri veri
dell'individuo e non è usato necessariamente per
prendere in giro il personaggio in questione.
Es:
DAVO: Giaceva con accanto lo scudo, ridotto in
pezzi (…) Il nostro buon comandante ci ha
vietato di piangere i morti uno per uno, dicendo
che si sarebbe perso troppo tempo a raccogliere
i cadaveri. Li ha fatti bruciare (…) Ora sai tutto.
SMICRINE: Seicento stateri d'oro, hai detto?
 ( __ avarizia dello zio Smicrine __) 
Caratteristiche della commedia:
• Struttura confusa degli eventi:
All'interno della vicenda vi sono molti intrecci, causati molto spesso da incomprensioni.
Tale struttura
confusa richiama un altro concetto fondamentale: quello della Τύχη. Nelle vicende delle
commedie,
non vi è un ordine razionale delle cose, perché tutto è dettato dal caso.
Il concetto di Τύχη non è quindi negativo, perché ogni commedia ha un lieto fine, né
tende a
screditare la ragione umana. Menandro vuole solo far intendere che nella realtà non c'è
nulla di certo,
che anche nelle vicende più comuni può accadere di tutto.
• Filantropia:
Menandro evidenzia ed auspica il sentimento di unione, fratellanza e amicizia tra gli
uomini, i quali non
devono combattersi tra di loro o odiarsi per il proprio pensiero, la patria di origine o la
Realizzazione a cura di:
Lucia Guglielmino e Carmela
Calvagna III A

similar documents