Prendiamo il volo alla scoperta del mondo

Report
Scuola dell’Infanzia
“Maria S.S. Bambina”
Roggiano. 2013 - 2014
Finalità di questo
progetto
I nostri bambini sono nati e vivono in un mondo molto diverso da quello dove siamo cresciuti
noi. Nella società sono presenti diverse culture , che si sono integrate con la nostra, proprio
per questo è importante conoscerle .
E’ necessario dare ai bambini spiegazioni costruttive, aiutarli a leggere la realtà in modo che
possano vivere serenamente la loro vita sociale. Lo scopo di questo progetto è far
comprendere ai nostri bambini che già vivono in un paese multietnico, come la diversità se
accettata può diventare normalità nel rispetto di ciascuno.
Accettare l’altro per quello che è, nelle sue tradizioni nel suo modo di vestire, di mangiare .
Accettare le tradizioni del paese dove si va a vivere ,cercando di mantenere le proprie.
Nella prima parte del progetto lavoreremo sulla conoscenza di se , dell’ambiente dove viviamo
e nella seconda parte attraverso un racconto fantastico, partiremo per un viaggio virtuale
alla scoperta del mondo per vivere nuove esperienze, sia nell’ambito scientifico ( scoperta di
animali e paesaggi diversi) che nell’ambito culturale( usi e costumi di alcuni popoli).
TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA
Il se e l'altro (l’ambiente sociale,
il vivere insieme,le domande dei bambini)

Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi,
sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini.

Sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti,
sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato.

Sa di avere una storia personale e familiare, conosce le tradizioni della famiglia, della
comunità e le mette a confronto con altre.

Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini.

Pone domande sui temi esistenziali e religiosi, sulle diversità culturali, su ciò che è bene o
male, sulla giustizia, e ha raggiunto una prima consapevolezza dei propri diritti e doveri, delle
regole del vivere insieme.

Si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente, futuro e si muove con crescente
sicurezza e autonomia nei percorsi più familiari,modulando progressivamente voce e
movimento anche in rapporto con gli altri e con le regole condivise.

Riconosce i più importanti segni della sua cultura e del territorio, le istituzioni, i servizi
pubblici, il funzionamento delle città e delle piccole comunità.
Il corpo in movimento (Identità
autonomia e salute)

Il bambino vive pienamente la propria corporeità, ,ne percepisce il potenziale comunicativo ed
espressivo, matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella gestione della
giornata a scuola.

Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e adotta
pratiche corrette di cura di sé, di igiene e di sana alimentazione.

Prova piacere nel movimento e sperimenta schemi posturali e motori, li applica nei giochi
individuali e di gruppo, anche con l’uso di piccoli attrezzi ed è in grado di adattarli alle
situazioni ambientali all’interno della scuola e all’aperto.

Controlla l’esecuzione del gesto, valuta il rischio, si coordina con gli altri nei giochi di
movimento, nella danza, nella comunicazione espressiva.

Conosce il proprio corpo, le sue diverse parti e rappresenta il corpo in stasi e in movimento.
Immagini, suoni, colori (Linguaggi, creatività, espressione)

Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il
linguaggio del corpo consente.

Inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre
attività manipolative; utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative; esplora le
potenzialità offerte dalle tecnologie.

Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, visivi, di animazione );
sviluppa interesse per l’ascolto della musica e per la fruizione di opere d’arte.

Scopre il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale utilizzando
voce, corpo e oggetti.

Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoromusicali.

Esplora i primi alfabeti musicali, utilizzando anche i simboli di una notazione informale per
codificare i suoni percepiti e riprodurli.
I discorsi e le parole
(Comunicazione, lingua, cultura )

Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e
discorsi, fa ipotesi sui significati.

Sa esprimere e comunicare agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il
linguaggio verbale che utilizza in differenti situazioni comunicative.

Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e
analogie tra i suoni e i significati.

Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il
linguaggio per progettare attività e per definirne regole.

Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità
dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia.

Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso
la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media.
La conoscenza del mondo (
oggetti,fenomeni, viventi.Numero e spazio)

Il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune
proprietà, confronta e valuta quantità; utilizza simboli per registrarle; esegue misurazioni
usando strumenti alla sua portata.

Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana.

Riferisce correttamente eventi del passato recente; sa dire cosa potrà succedere in un
futuro immediato e prossimo

Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali,
accorgendosi dei loro cambiamenti.

Si interessa a macchine e strumenti tecnologici, sa scoprirne le funzioni e i possibili usi.

Ha familiarità sia con le strategie del contare e dell’operare con i numeri sia con quelle
necessarie per eseguire le prime misurazioni di lunghezze, pesi, e altre quantità.

Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come avanti/dietro,
sopra/sotto, destra/sinistra, ecc.; segue correttamente un percorso sulla base di indicazioni
verbali.
Percorso didattico Settembre-Novembre
La scuola come punto d’incontro.
Mi presento: il mio nome, come sono,
caratteristiche somatiche attraverso
una foto . Dove abito.
Parlo della mia famiglia dei suoi
componenti e conosco quella dei
compagni .
La scuola ,per conoscere nuovi amici.
Racconto
Franklin una simpatica tartaruga che
con i suoi amici ci insegna il
significato della vera amicizia
UNA SCUOLA
PER TUTTI
La scuola per giocare
Giochiamo insieme, rispettiamo le
regole che ci fanno vivere bene nei
vari ambienti.
Impariamo il rispetto e la
condivisione.
La scuola per imparare
Conosco a livello scientifico come
sono e dove vivono Franklin
tartaruga e i suoi amici :
Il maestro Gufo, l’Orso BU ,
La volpe Gina , il castoro jack il
coniglio Rabbi
Percorso didattico Gennaio- Maggio
Scopriamo ambienti diversi,
paesaggi differenti dal
nostro
I continenti
Facciamo conoscenza di
alcuni animali che
vivono negli altri
continenti:
Tigre leone elefante
pellicano pinguino
Orso Panda
Scopriamo gli abitanti
degli altri continenti.
Caratteristiche somatiche
PRENDIAMO IL
VOLO ALLA
SCOPERTA DEL
MONDO .
Un viaggio tra scienza
e cultura
Impariamo l’importanza del
rispetto dell’ambiente che ci
circonda . Protezione e
salvaguardia dell’ambiente
W.W.F.
Scopriamo la diversità
fra di noi .
Usi e costumi,
alimentazione.
Obiettivi formativi
 Ascoltare le spiegazioni e intervenire rispettando i tempi della









conversazione
Acquisire la conoscenza di se stessi e dell’altro, cercando di
maturare un’immagine
positiva di sé nel rispetto reciproco
Scoprire le proprie potenzialità, che possono essere diverse da
quelle del compagno, ma capaci di arricchire l’altro
Scoprire di aver sentimenti diversi e capacità di affrontare i
problemi in modo diverso.
Comprendere l’importanza del rispetto dei sentimenti altrui.
Scoprire la diversità tra gli esseri viventi apprezzandone
l’importanza.
Lavorare in gruppo rispettando gli altri.
Giocare in modo costruttivo e creativo con gli altri
Comunicare i propri pensieri le proprie emozioni
 Scoprire il proprio corpo e le sue caratteristiche
 Riconoscere le parti del corpo e rappresentarle
 Ascoltare racconti e filastrocche inerenti






all’argomento.
Memorizzare semplici filastrocche
Osservare con attenzione per imparare
Conoscere le caratteristiche degli animali
Saper imitare a livello corporeo alcuni animali
Utilizzare la voce per imitare gli animali
Rappresentare gli animali attraverso il disegno














Capacità di compiere semplici raggruppamenti.
Operare con le quantità numeriche
Mettere in sequenza logica
Ordinare in successione logica - temporale
Imparare i principali momenti della giornata
Compiere associazioni in base a caratteristiche diverse (forma, colore,
dimensione ecc.)
Compiere classificazioni
Sperimentare e manipolare i colori.
Utilizzare materiali diversi
Rappresentare attraverso il disegno un’esperienza.
Esercitare la coordinazione oculo-manuale.
Manipolare materiali diversi
Esprimere verbalmente i contenuti appresi, registrando con il disegno.
Muoversi con destrezza nello spazio circostante e nel gioco, coordinando
i movimenti
Alcune procedure
delle attività didattiche
UNA SCUOLA PER TUTTI
SETTEMBRE










Arriviamo a scuola, ci presentiamo
Scopriamo la bellezza dell’amicizia
Conosco nuovi amici anche diversi da me
Ci presentiamo dicendo il nostro nome, giochiamo utilizzando i diversi
toni di voce per dire il nostro nome.
Ricerchiamo le lettere del nostro nome componiamo il nostro nome.
Vedi laboratorio Raffaello pag. 136- 146
Racconto “ Tutti in viaggio alla scoperta di nuovi amici”
Conversazione
Disegno sul racconto
Colorazione, ritaglio, riordino in ordine logico del racconto
Conosciamo Franklin , i suoi amici che vanno a scuola come noi.
 Racconto pag. 62 “ La tartaruga smemorata” libro rosa
 Disegniamo liberamente il racconto ascoltato
 Durante il periodo estivo siamo cresciuti. Quanti anni abbiamo?
 Ieri avevo … oggi ho ….
 Prendiamo il cartoncino con il numero corrispondente alla nostra età.
 Ricerchiamo tanti oggetti quanti sono i nostri anni
 Ricerchiamo tra i vari numeri quello che corrisponde alla nostra età
 Coloriamo il numero che corrisponde ai nostri anni La torta con le
candeline
 Contiamo con le dita quanti anni abbiamo.
 Racconto l’orsetto disordinato pag. 925 libro rosa
 Ordiniamo secondo un criterio preciso
OTTOBRE - NOVEMBRE
 Facciamo conoscenza degli amici Franklin a livello scientifico
 La tartaruga. Scopriamo come è fatta, dove vive, quali sono le varie specie









esistenti.
Lavoro cooperativo attraverso la lettura delle immagini fornite ai bambini
Lezione frontale per integrare le scoperte fatte dai bambini
Coloriamo la tartaruga utilizzando diverse tecniche e materiali diversi
Classifichiamo le varie specie di tartarughe
Lavoriamo sulle quantità
Giochiamo facendo dei percorsi ( veloce lento)
Visione del documentario sulla tartaruga
Facciamo la maschera della tartaruga
Scriviamo la parola tartaruga e cerchiamo nella scatola delle lettere quelle
che servono per comporre la parola.
 Il Castoro
 Scopriamo come è fatto, dove vive.
 Lavoro cooperativo attraverso la lettura delle immagini fornite ai













bambini
Lezione frontale per integrare le scoperte fatte dai bambini
Coloriamo il castoro utilizzando tecniche e materiali diversi.
Costruiamo la tana del castoro utilizzando i legnetti
Impariamo una filastrocca sul castoro
Facciamo la tana del castoro in palestra utilizzando i vari materiali
Imitiamo il castoro giocando con i vari percorsi
Lavoriamo sviluppando i concetti di dentro fuori sopra- sotto, tanti
quanti di più di meno.
Ordiniamo in successione logica la costruzione della tana del castoro
Coloro ritaglio incollo il castoro nell’ambiente giusto
Facciamo la maschera del castoro
Visione del documentario
Disegno libero
Scriviamo la parola castoro e cerchiamo nella scatola delle lettere
quelle che servono per comporre la parola.
 La volpe
 Scopriamo come è fatta, dove vive, quali sono le varie specie esistenti.
 Lavoro cooperativo attraverso la lettura delle immagini fornite ai












bambini
Lezione frontale per integrare le scoperte fatte dai bambini
Scopriamo ed osserviamo la tana della volpe sotto terra attraverso delle
immagini
Disegniamo la tana della volpe con tutte le gallerie
Realizziamo dei puzzle : taglia i pezzi e ricomponi
Giochiamo insieme la volpe e il cacciatore
Lavoriamo sui percorsi a livello grafico
Pregrafismo
Facciamo la maschera della volpe
Canto La volpe
Racconti che parlano della volpe: La volpe e l’uva, Red e Toby
Visione documentario e cartoni animatiti dei racconti
Scriviamo la parola volpe e cerchiamo nella scatola delle lettere quelle
che servono per comporre la parola.
Il gufo
 Scopriamo come è fatto, dove vive.
 Lavoro cooperativo attraverso la lettura delle immagini fornite ai
bambini
 Lezione frontale per integrare le scoperte fatte dai bambini
 Coloriamo il gufo
 Facciamo il gufo utilizzando le penne vere
 Il gufo caccia di notte scopriamo la differenza tra il giorno e la notte e
le azioni differenti che si compiono.
 Coloro ritaglio incollo il gufo al posto giusto Gufo sveglio gufo che dorme
 Mettiamo la storia del gufo che va a caccia in ordine logico temporale
 Il gufo e i suoi piccoli : lavoriamo sulle quantità e sulle corrispondenze
 Scriviamo la parola gufo e cerchiamo nella scatola delle lettere quelle
che servono per comporre la parola.
 Visione del documentario
 Disegno libero
L’Orso bruno
 Scopriamo come è fatto, dove vive.
 Lavoro cooperativo attraverso la lettura delle immagini fornite ai bambini
 Lezione frontale per integrare le scoperte fatte dai bambini
 Visione del documentario
 Scopriamo le varie specie di orsi e formiamo gli insiemi secondo la specie a
cui appartengono.
 Colorazione dell’orso utilizzando diversi materiali
 L’orso va in letargo scopriamo che cosa significa questa parola quali altri
animali si comportano in questo modo
 Racconto. “ la giornata di Orso BU’
 Coloro e metto in ordine logico la storia dell’orsetto
 Invento una storia che ha come protagonista un orso
 Disegno la storia che ho inventato
 Mamma orsa porta i pesci ai sui cuccioli Scopri chi ha mangiato più pesci
contando e metti in relazione .
 Scriviamo la parola orso e cerchiamo nella scatola delle lettere quelle che
servono per comporre la parola.
Il







coniglio
Scopriamo come è fatto, dove vive.
Lavoro cooperativo attraverso la lettura delle immagini fornite ai bambini
Lezione frontale per integrare le scoperte fatte dai bambini
Portiamo in classe il coniglio e osserviamolo
Realizziamo il coniglio utilizzando varie tecniche
Facciamo la maschera del coniglio
Scriviamo la parola coniglio e cerchiamo nella scatola delle lettere quelle che
servono per comporre la parola.
 Racconto : “Tippy coniglietto speciale, conosce il mondo”
 Realizzazione di un piccolo libretto da portare a casa che racconta la
storia del coniglio Tippy.
 Il coniglio in gabbia.
 Giochi motori : percorsi, labirinti, imitazione del movimento del coniglio
 Canzoncina “ Il coniglietto Tippy”
 Apprendimento in inglese del nome del coniglio e di alcune sue
caratteristiche.
Alcune procedure
delle attività didattiche
Prendiamo il volo alla scoperta del mondo
 Partiamo virtualmente a bordo di una mongolfiera alla scoperta dei 5
continenti
Alla scoperta dell’Africa
 Scopriamo il paesaggio naturale attraverso foto e visione di documentari
 Rappresentiamo il paesaggio africano utilizzando diversi materiali
 Scopriamo la popolazione , le caratteristiche somatiche il modo di
vestire l’abitazione.
 La musica le danze
 Scopriamo il volto del bambino africano scopriamo differenze e
uguaglianze con il nostro viso
 Coloriamo i due volti
 Scopriamo alcuni animali che vivono in Africa
 Il leone
 L’elefante
Alla scoperta dell’Asia ( India Cina)
 Scopriamo il paesaggio naturale attraverso foto e visione di documentari
 Rappresentiamo il paesaggio africano utilizzando diversi materiali
 Scopriamo la popolazione , le caratteristiche somatiche il modo di
vestire l’abitazione.
 La musica le danze
 Scopriamo il volto del bambino asiatico scopriamo differenze e
uguaglianze con il nostro viso
 Coloriamo i due volti
 Scopriamo alcuni animali che vivono in Asia e in Cina


La tigre
Il Panda
Alla scoperta dell’ America
 Scopriamo il paesaggio naturale attraverso foto e visione di







documentari
Rappresentiamo il paesaggio americano utilizzando diversi materiali
Scopriamo la popolazione , le caratteristiche somatiche il modo di
vestire l’abitazione.
La musica le danze
Scopriamo il volto del bambino americano scopriamo differenze e
uguaglianze con il nostro viso
Coloriamo i due volti
Scopriamo alcuni animali che vivono in America
Il Pellicano
Alla scoperta dell’ Australia
 Scopriamo il paesaggio naturale attraverso foto e visione di documentari
 Rappresentiamo il paesaggio australiano utilizzando diversi materiali
 Scopriamo la popolazione , le caratteristiche somatiche il modo di
vestire l’abitazione.
 La musica le danze
 Scopriamo il volto del bambino australiano scopriamo differenze e
uguaglianze con il nostro viso
 Coloriamo i due volti
 Scopriamo alcuni animali che vivono in Australia
 Il canguro
Alla scoperta dell’ Antardide
 Scopriamo il paesaggio naturale attraverso foto e visione di documentari
 Rappresentiamo il paesaggio australiano utilizzando diversi materiali
 Il pinguino
 Alla scoperta dell’ Artide
 Scopriamo il paesaggio naturale attraverso foto e visione di documentari
 Rappresentiamo il paesaggio australiano utilizzando diversi materiali
 Scopriamo la popolazione , le caratteristiche somatiche il modo di
vestire l’abitazione.
Metodologia
Per i bambini dei tre anni
L’insegnante stimola i bambini a porsi domande sull’argomento
proposto,cercando di incuriosirli e partendo dalle loro conoscenze,
presenterà l’argomento attraverso la lezione frontale.
Attività operative di laboratorio
Il bambino elaborerà nei vari linguaggi
(espressivo, motorio. linguistico, grafico pittorico) ciò che ha acquisito
attraverso attività individuali e di gruppo, dove ognuno collabora per la
realizzazione di un lavoro comune.
Per i bambini dei quattro - cinque anni
L’insegnante stimola i bambini, suddivisi in gruppi da quattro a porsi
domande sull’argomento proposto, cercando di incuriosirli.
Dopo aver distribuito tutto il materiale necessario potranno lavorare
insieme secondo il metodo del Cooperative Learning:
ognuno svolge il lavoro con il proprio gruppo, con dei ruoli precisi, al
termine ogni gruppo condivide con gli altri gruppi le scoperte fatte.
Al termine del lavoro l’insegnante annoterà tutte le notizie
presentate da ogni gruppo e verificandole integrerà l’argomento
attraverso la lezione frontale.

similar documents