Matematica & Realtà nella formazione del cittadino europeo

Report
18,19, 20 ottobre 2013
«Matematica & Realtà nella
formazione del cittadino europeo»
a cura del prof. Domenico Cariello
Esperto di matematica presso
18,19, 20 ottobre 2013
G. Galilei, Il Saggiatore, cap VI -1623
La natura è un libro
scritto in linguaggio
matematico
“…La
filosofia naturale è scritta in questo grandissimo libro
che continuamente ci sta aperto innanzi a gli occhi (io dico
l’universo), ma non si può intendere se prima non s’impara a
intender la lingua e conoscer i caratteri, ne’ quali è scritto. Egli
è scritto in lingua matematica… “
18,19, 20 ottobre 2013
2000: World Maths Year
La Conferenza generale
dell’UNESCO nel 1997 dichiara
il 2000 anno della matematica
e approva all’unanimità una
risoluzione in cui si sottilinea:
“…l’importanza centrale delle matematica e delle sue
applicazioni nel mondo odierno nei riguardi della
scienza, della tecnologia, delle comunicazioni,
dell’economia e di numerosi altri campi… “
18,19, 20 ottobre 2013
PISA - Program for International Student Assessment
2000-2003-2006-2009-2012
Indagine condotta nei paesi OCSE, ma non solo,
ad intervalli di tre anni, che mira a valutare
l’acquisizione e l’utilizzo delle conoscenze
apprese durante il periodo di scolarità
obbligatoria per affrontare la vita quotidiana.
Quadro di riferimento (Framework )
La competenza matematica viene definita dal PISA come:
“La capacità di un individuo di individuare e comprendere il ruolo che
la matematica gioca nel mondo reale, di operare valutazioni fondate e
di utilizzare la matematica e confrontarsi con essa in modi che
rispondono alle esigenze della vita di quell’individuo in quanto
cittadino impegnato, che riflette e che esercita un ruolo costruttivo.”
18,19, 20 ottobre 2013
18,19, 20 ottobre 2013
18,19, 20 ottobre 2013
PIAAC (Programme for the International
Assessment of Adult Competencies)
Competenze matematiche: Capacità di utilizzare in
modo efficace gli strumenti matematici nei diversi
contesti, dalle rappresentazioni dirette ai simboli, dalle
formule alle grandezze, alle variabili.
18,19, 20 ottobre 2013
Nel 2006 è stato deliberato dal Consiglio e dal Parlamento europeo il quadro delle
otto competenze “chiave” necessarie a tutti, in particolare ai giovani, per lo
sviluppo personale, per essere cittadini europei attivi, per l’inclusione sociale e
per l’occupazione.
Ecco le competenze chiave:
1. Comunicazione nella madrelingua.
2. Comunicazione nelle lingue straniere.
3. Competenza matematica e competenze di base in scienze e tecnologia.
4. Competenza digitale.
La
matematica, scientifica e tecnologica è
5. competenza
Imparare a imparare.
6. Competenze
socialiproblemi
e civiche.
saper
risolvere
quotidiani grazie all’uso
7. Spirito di iniziativa e imprenditorialità.
matematici
e delle nuove tecnologie.
8. Consapevolezza ed espressione culturale.
l’abilità nel
di modelli
18,19, 20 ottobre 2013
18,19, 20 ottobre 2013
Quadro di riferimento della prova di matematica 1° Ciclo
18,19, 20 ottobre 2013
Quadro di riferimento della prova di matematica 2° Ciclo
18,19, 20 ottobre 2013
18,19, 20 ottobre 2013
18,19, 20 ottobre 2013
18,19, 20 ottobre 2013
Indicazioni nazionali secondaria 1° grado 2012 (pag.49): MATEMATICA
(…)
18,19, 20 ottobre 2013
Indicazioni nazionali secondaria 2° grado: MATEMATICA
18,19, 20 ottobre 2013
In tutte le sedi istituzionali, da oltre 10 anni, sono state adottate
decisioni finalizzate alla formazione dei cittadini del 3° millennio
(…) Il quadro delle competenze chiave
del 2006 individua e definisce per la
prima volta a livello europeo le
competenze chiave che i cittadini
devono possedere per la propria
realizzazione personale, l’inclusione
sociale, la cittadinanza attiva e
l’occupabilità nella nostra società
basata sulla conoscenza.
http://ec.europa.eu/dgs/education_culture/publ/pdf/ll-learning/keycomp_it.pdf
18,19, 20 ottobre 2013
IN SINTESI
• sviluppa una delle competenze chiave raccomandate dalla UE, la
competenza matematica
• cambia i rapporti tra i docenti, tra gli studenti e soprattutto tra docenti
e studenti
• Consente ai nostri giovani cittadini europei, in grado di confrontarsi con
i loro coetanei
• consente di avere più Europa nella scuola
italiana
Grazie per l’attenzione!
18,19, 20 ottobre 2013
Sitografia

similar documents