Manovra di estricazione rapida

Report
CROCE AZZURRA COMO
PROTOCOLLI TRAUMA
A DUE SOCCORRITORI +
ASTANTE
Per PRONOSUPINAZIONE su
spinale con astante, utilizzare
preferibilmente:
personale delle forze dell’ordine;
personale dei Vigili del Fuoco.
Fornire a questa figura eventuali
DPI (guanti ecc. ecc.) e precise
istruzioni sia sulla manovra da
eseguire sia sul suo compito per
l’esecuzione corretta della
pronosupinazione.
Utilizzare l’astante
(preferibilmente personale VVF o
Forze dell’Ordine) solo nel caso i
parametri vitali del Pz siano:
 nella norma e
 NON assenti o in fase evolutiva.
A questo punto, prima di
effettuare la manovra di
pronosupinazione su spinale con
astante, richiedere l’autorizzazione
alla C.O. per l’esecuzione di tale
manovra!!!
PRONOSUPINAZIONE su spinale
a due soccorritori + astante
Il primo soccorritore si pone alle spalle del
paziente e immobilizza la testa stando
leggermente spostato verso il lato verso il
quale verrà girato il paziente.
Per bloccare la testa, il soccorritore
appoggia una mano sul lato ‘’libero’’, in
posizione normale , e con l’altra
immobilizza la parte della testa che
appoggia per terra.
Il 2° soccorritore riallinea gli arti e si mette
in ginocchio sul lato verso il quale verrà
girato il paziente.
Il 2° soccorritore posiziona una mano sulla
spalla e l’altra sul bacino tenendo all’
interno anche il braccio del paziente.
L’astante mette una mano sul torace,
incrociando posteriormente il braccio
del 2°, e l’altra mano sulla coscia
appena sopra il ginocchio.
Astante
Soccorritore
Al via del soccorritore alla testa si inizia
la manovra. Nella fase di rotazione la
mano sotto la testa deve essere spostata
delicatamente, in modo di arrivare alla
fine con la presa del capo ottimale.
Quando il paziente è girato di 90°, il 2°
soccorritore e l’astante appoggiano il
paziente sulle proprie ginocchia,
il
soccorritore porta il palmo della mano, più
distale alla testa, dietro al paziente al
centro della colonna per sorreggerla.
Senza muovere le altre.
Accompagnare il paziente a terra
indietreggiando e completare cosi la
manovra.
La manovra di prono - supinazione
deve essere eseguita prima di ogni
altra cosa:
• Rimozione del casco
• Immobilizzazione fratture
• Applicazione collare cervicale
E’ possibile effettuare la manovra e
caricare subito il paziente su tavola
spinale quando questa non ha un
eccessivo spessore e lo spazio lo
consente.
In questo caso i due soccorritori
saliranno sul presidio con un
ginocchio e con l’altro lo mantengono
in posizione.
DOMANDE???
CROCE AZZURRA COMO
PROTOCOLLI TRAUMA
A DUE SOCCORRITORI
SENZA ASTANTI
PRONOSUPINAZIONE su spinale a
due soccorritori, nel caso:
 non fosse disponibile un
astante;
 i parametri del Pz siano assenti
(ACC) o a rischio.
PRONOSUPINAZIONE su spinale
a due soccorritori
Il primo soccorritore si pone alle spalle del
paziente e immobilizza la testa stando
leggermente spostato verso il lato verso il
quale verrà girato il paziente.
Per bloccare la testa, il soccorritore
appoggia una mano sul lato ‘’libero’’ in
posizione normale e con l’altra
immobilizza la parte della testa che
appoggia per terra.
Il 2° soccorritore riallinea gli arti e si mette
in ginocchio sul lato verso il quale verrà
girato il paziente.
Il 2° soccorritore posiziona una mano sulla
spalla e l’altra sul bacino, tenendo all’
interno anche il braccio del paziente.
Al via del soccorritore alla testa si inizia la
manovra. Nella fase di rotazione, che
dovrà essere lenta per evitare l’eccessiva
rotazione del rachide lombare dovuto al
peso delle gambe lasciate libere, la mano
sotto la testa deve essere spostata
delicatamente, in modo di arrivare alla
fine con la presa del capo ottimale.
Soccorritore
Quando il paziente è girato di 90°, il 2°
soccorritore appoggia il paziente sulle
proprie ginocchia e porta il palmo della
mano, più distale alla testa, dietro al
paziente al centro della colonna per
sorreggerla. Senza muovere le altre.
Accompagnare il paziente a
terra indietreggiando e
completare così la manovra.
A questo punto rivalutare i
parametri del pz e, qualora fosse
in ACC, iniziare subito le procedure
DAE e CTE.
Ricordarsi SEMPRE di comunicare
alla C.O. l’ACC e l’esecuzione della
manovra a due soccorritori!!!
PZ IN ACC
Nel caso di ACC in pz traumatico,
una volta posizionato supino su
piano rigido, prediligere le
manovre rianimatorie (DAE+CTE)
rispetto all’immobilizzazione del
rachide.
DOMANDE???
ESTRICAZIONE RAPIDA
Qualora l’equipaggio a due
soccorritori si trovasse nella
situazione di dover estrarre uno o
più pz da un’auto, non potendo
applicare il KED in due soccorritori,
previa autorizzazione della C.O.,
procederà alla manovra di
estricazione rapida.
Manovra di estricazione rapida
Far scorrere il proprio braccio dietro la
testa e sotto l’ascella più lontana e
afferrare l’ avambraccio del paziente a
lui più vicino.
Infilare l’ altra mano sotto l’ ascella più
vicina e bloccare la testa a livello della
mandibola. Far appoggiare la testa sulla
propria spalla e tirare il paziente verso di
se appoggiandolo sul proprio torace.
ESTRICAZIONE RAPIDA
Il 2° soccorritore aiuterà il 1°
agevolando l’uscita delle gambe e
predisporrà la spinale dove,
aiutando il 1°, andrà adagiato il Pz.
PZ IN ACC
Nel caso di ACC in pz traumatico,
una volta posizionato supino su
piano rigido, prediligere le
manovre rianimatorie (DAE+CTE)
rispetto all’immobilizzazione del
rachide.
DOMANDE???

similar documents