Document

Report
A CURA DI:
 Lorenzo Cason
 Anna Cesarano
 Chiara Ruberti
 Greta Sturabotti
L'atomo è la più piccola parte stabile di
un elemento chimico che conserva le proprietà
dell'elemento stesso.
Un atomo è costituito da : •Protoni(+)
•Neutroni
•Elettroni(-)
Nucleo
Orbitano intorno
al nucleo
Numero atomico = numero di protoni nel nucleo
Numero di massa = numero dei protoni e dei neutroni
nel nucleo
Il cuore di un atomo è formato da un nucleo che contiene quasi
tutta la sua massa e dagli elettroni, che sono esterni al nucleo.
Gli elettroni sono numericamente uguali ai protoni, ma hanno
una massa molto piccola.
Ione è un atomo (o una o più molecole ) che cede
o acquista uno o più elettroni
È un'entità molecolare elettricamente
carica.
La radioattività non è stata prodotta dall'uomo, anzi, al contrario, l'uomo
è esposto alla radioattività fin dal momento della sua apparizione sulla
Terra. La radioattività è presente ovunque:
nelle Stelle, nella Terra e nei nostri stessi corpi.
I principali tipi di decadimento radioattivo, che si
differenziano per il tipo di particella emessa
sono:
Decadimento alfa
Decadimento gamma e X
Decadimento beta
Come si misura la radioattività?
Come si misura la radioattività?
L'unità di misura della radioattività è il becquerel (Bq).
1 Bq =1 disintegrazione al secondo. (Poiché questa unità di
misura è assai piccola, la radioattività si esprime molto
spesso in multipli di Bq: il kilo-becquerel (kBq) = 103 Bq, il
Mega-becquerel (MBq) = 106 Bq ecc)
In precedenza era il Curie (Ci) definita come la quantità di
radioattività presente in un grammo di radio.
Irraggiatore di
sorgenti ionizzanti
Rilevatore
Geiger-Muller
MISURA
Taratura Americio
241
ERRORE
(µGy/h)
RATEO DI DOSE
(µGy/h)
C/m
10000
DEV.ST.
(c/m)
(c/m)
y = 306.96x - 166.28
2
R
200 = 0.9997
20,2
1,0
6000
50009,1
0,5
2700
150
0,5
1500
100
0
5,6
0.00
3,7
5.00
10.00
0,3
2,7
0,2
2,2
0,1
15.00
μGy/h
20.00
1000
25.00
100
700
50
500
50
RATEO DI DOSE
ERRORE
Cesio
(µGy/h) Taratura
(µGy/h)
461
23
40000
C/m
30000
20000
10000
0
0
MISURA
137(c/m)
35822
DEV.ST.
(c/m)
377
297
15
24262
208
10
17350
153
8
y = 78.532x + 415.47
291
2
R = 0.9985
12963
244
33
2
3439
141
16
1
1530
80
9
0,5
889
75
6
0,3
593
53
4
0,2
438
59
500
322
40
100
3
200
300
0,2
μGy/h
400
346
Taratura Cobalto 60
RATEO DI DOSE
10000
(µGy/h)
ERRORE
(µGy/h)
MISURA
(c/m)
DEV.ST.
y = 117,77x
+ 80,511
(c/m)
9000
8000
7000
C/m
6000
5000
4000
3000
2000
1000
0
0.00
80,0
35,7
20,0
12,7
8,8
7,0
6,4
3,4
1,7
1,1
0,8 20.00
0,6
4,0
1,8
1,0
0,6
0,4
0,4
0,3
0,2
0,1
0,1
40.00 0,0
μGy/h
0,0
60.00
9466
4344
2490
1616
1140
936
851
435
268
194
80.00
158
129
100.00
R² = 0,9998
211
139
129
93
90
86
66
47
40
32
33
28
CESIO
COBALTO
AMERICIO
100000
Conteggi(c/m)
10000
1000
100
10
1
0
500
1,000
1,500
2,000
2,500
Distanza(mm)
3,000
3,500
4,000
Inoltre abbiamo analizzato la relazione
che intercorre tra le sorgenti stesse e le
schermature poste tra l’irraggiatore e il
rilevatore.
Per le schermature
(di vario spessore)
abbiamo utilizzato
Schermature
Rame
Schermature
piombo
Nel caso dell’Americio 241 con il
nostro strumento, è bastato 1 cm
di rame, per schermare
completamente la sorgente quindi
non è stato possibile procedere
con l’elaborazione dei dati
COLPI
COLPI
AL
AL
MINUTO
MINUTO
DEV.ST
DEV.ST
95985
99284
73490
52002
51221
35250
22449
24058
12528
17000
15773
7068
500500
470
430
450
500270
370
320270
290
200
SPESSORE(cm)
SPESSORE(cm)
0,0
1,0
2,0
3,0
4,1
5,2
5,7
0,0
1,0
2,1
2,9
4,1
VALORE
DEV.ST
DISTANZA
1060
83
0,0
725
63
1,0
536
46
2,0
366
45
3,1
268
40
4,1
Conclusioni:
 Abbiamo osservato che la Taratura del nostro
Geiger-Muller ha l’efficienza massima di conteggio
all’energia dell’Americio.
 Inoltre la Distanza influisce sulla radiazione come
l’inverso del quadrato. Quindi la distanza è un
fattore di protezione utile.
 L’ultima conclusione che è stata possibile ricavare
riguarda la Schermatura, quindi più il materiale è
denso e più è schermante.
Un ringraziamento speciale va ai
nostri tutor:
•Maurizio Chiti
•Giuseppe Carinci

similar documents