GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Report
GLI
INTERMEDIARI
FINANZIARI
Operatori specializzati nella detenzione-negoziazione
di strumenti finanziari e nella prestazione di servizi a
supporto della conclusione di operazioni finanziarie.
Perché esistono? Che funzioni
hanno?
Nel trasferimento delle risorse tra i diversi operatori finali, gli
intermediari hanno assunto un ruolo fondamentale.
 Hanno un’importante funzione allocativa (ex-ante, ex-post)
 Abbattono i costi di transazione e le asimmetrie informative
 Riducono l’incertezza delle operazioni finanziarie.
La contemporanea presenza di questi fattori strutturali è alla base
dell’esistenza degli intermediari finanziari.
Suddivisione degli intermediari
CANALE INDIRETTO

Intervengono con il proprio bilancio
per conciliare le esigenze degli
operatori finali.

Trasformano rischi e scadenze.

Riducono il livello di aleatorietà delle
operazioni finanziarie.
Vi sono intermediari:

Creditizi (bancari e non bancari)

Di partecipazione ed investimento

Assicurativi e previdenziali
CANALE DIRETTO
Sono definiti Intermediari Mobiliari

Offrono servizi di supporto agli
operatori finali relativi al:

Mkt primario (collocamento di s.f.)

Mkt secondario (trading)

Asset management (consulenza e
gestione di ptf)
Intermediari del canale indiretto 1/4
INTERMEDIARI
CREDITIZI bancari
L’attività tipica consiste nell’esercizio congiunto della concessione di
prestiti, della raccolta di fondi, dalla produzione di proprie passività
(funzione monetaria). I rapporti finanziari sono nettamente
separati, ma coordinati e amministrati in via unitaria a pieno rischio
della banca.
Possono avere assetti societari-organizzativi:
 Federali (capogruppo; banche-rete; società prodotto; società
servizi)
 Divisionali (organizzato per segmenti di clientela)
 div. Retail; div.Corporate; div.Private; div.Istituzioni Finanziarie e Pubblica Amministrazione
Intermediari del canale indiretto 2/4
 GLI INTERMEDIARI CREDITIZI
• Società di leasing
• Società di factoring
• Società di credito al consumo
non bancari:
Sono accomunati dal divieto di raccolta di
risparmio tra il pubblico.
Svolgono un attività specializzata, imperniata sulla
concessione di particolari forme di
finanziamento.
Intermediari del canale indiretto 3/4
GLI
INTERMEDIARI FINANZIARI DI
PARTECIPAZIONE
Svolgono un attività d’intermediazione imperniata
sull’assunzione di partecipazione azionarie in imprese
Società di capitali che effettuano
investimenti mobiliari con il fine
di esercitare il controllo di altre
imprese:
•Holding
Istituzioni finanziarie che
svolgono attività di promozione
dello sviluppo imprese:
•Merchant banks
•Venture capital
•Società finanziarie regionali
Intermediari del canale indiretto 4/4
GLI
INTERMEDIARI ASSICURATIVI
Sotto il profilo tecnico-assicurativo si
dividono:
Assicurazioni ramo vita
Assicurazioni ramo danni
Istituti di previdenza
L’attività di assicurazione comprende anche
un profilo gestionale di natura
patrimoniale
Intermediari del canale diretto 1/2
I SERVIZI DI INTERMEDIAZIONE
MOBILIARE




Servizi all’emissione e al collocamento dei titoli sul
mercato primario
Servizi di ricerca della controparte e di liquidità sul
mercato secondario
Servizi di consulenza e di gestione dell’investimento
titoli
Intermediari del canale diretto 2/2
GLI INTERMEDIARI MOBILIARI
 Imprese
di investimento:
• Società di intermediazione mobiliare (SIM)
• Imprese di investimento comunitarie ed extracomunitarie
 Società
di gestione del risparmio (SGR)
SIM

Costituite in forma azionaria, con sede legale in Italia

Svolgono differenti attività finanziarie:
dealing, underwriting, brokerage, selling

Devono garantire ai clienti requisiti di adeguatezza,
correttezza, trasparenza informativa ed una gestione
sana e prudente delle risorse a loro affidate
SGR

Società per azioni con sede legale in Italia, ed iscritte in
un apposito albo tenuto presso la Banca d’Italia

Svolgono attività di gestione collettiva del risparmio:
 Promozione, istituzione ed organizzazione dei FCI
 Gestione del patrimonio degli organi di investimento collettivo
del risparmio (OICR)
 Servizi di gestione del ptf, fondi pensione e consulenza finanziaria

Come le SIM devono osservare la tutela dell’investitore
Investitori Istituzionali
Sono i cosiddetti organi di investimento collettivi del risparmio
(OICR). Sono classificati in base alla:
Forma giuridica:
•Contrattuale
•Statuaria
Variabilità del patrimonio:
•Aperti
•Chiusi
Natura investimenti:
•Mobiliari
•Immobiliari
•Speculativi
Modalità di sottoscrizione:
•Libera (a discrezione del
sottoscrittore)
•A versamento periodico
Grado di apertura al pubblico:
•Riservati
•Non riservati
I principali OICR

1/2
Fondi comuni mobiliari aperti:
Promossi da SGR che impiegano risorse dei partecipanti
I partecipanti possiedono quote di ugual valore ed diritti
Il patrimonio del fondo è custodito dalla banca depositaria

Fondi comuni mobiliari chiusi:
 Non prevedono la possibilità di sottoscrivere e riscattare quote
in qualsiasi momento
 Consentono il rimborso di quote solo a scadenza determinate
(medio-lungo periodo)
I principali OICR

2/2
Fondi comuni immobiliari:
 Trasformano gli investimenti immobiliari in titoli facilmente
liquidabili
 Possono essere sia aperti che chiusi
 Investimenti di lungo periodo

Società di investimento a capitale variabile
(SICAV)
 Organismi di investimento collettivo in valori mobili di tipo
statutario a capitale variabile

Fondi pensione
Realizzato da:
Mauro De Spirito – 711101
Aziz El Yousfi – 711096
David Bellato – 711487

similar documents