a) Gestione caratteristica corrente

Report
definizioni
Cosa s’intende per DINAMICA FINANZIARIA?
Lo studio della dinamica finanziaria ha come
obiettivo la quantificazione del FABBISOGNO
FINANZIARIO periodale, lo studio delle sue
determinanti e l’analisi delle FONTI utilizzate per
la sua copertura.
In particolare si occupa di individuare le operazioni
di gestione che hanno influenzato (ottica
consuntiva), o influenzeranno (ottica previsionale)
l’evoluzione dimensionale delle risorse finanziarie.
Cosa s’intende per RISORSA FINANZIARIA?
definizioni
L’ OIC 12 identifica le risorse finanziarie con due
modalità alternative:
a) DISPONIBILITA’ LIQUIDE IN CASSA E
PRESSO BANCHE;
b) CAPITALE CIRCOLANTE NETTO (CCN):
= ATTIVITÀ A BREVE – PASSIVITÀ A BREVE
(approccio finanziario)
= ATTIVITÀ CORRENTI – PASSIVITÀ CORRENTI
(approccio operativo)
definizioni
IMPIEGO:
ATTIVITÀ
PASSIVITÀ E NETTO
FONTI:
ATTIVITÀ
PASSIVITÀ E NETTO
definizioni
RISULTATO FINANZIARIO ≠ RISULTATO ECONOMICO
= Entrate monetarie
– Uscite monetarie
= Reddito netto d’esercizio
(RN)
= EM - UM
= ricavi di competenza
- costi di competenza
RF > 0 + risorse finanziarie
RF < 0 - risorse finanziarie
RN > 0 Utile
RN < 0 Perdita
Il Rendiconto Finanziario
Cos’ è il RENDICONTO FINANZIARIO?
Il rendiconto finanziario è un prospetto avente
come obiettivo quello di esaminare la dinamica
finanziaria di un’impresa in un dato arco
temporale.
In particolare studia la variazione intervenuta, nel
periodo considerato, nella cassa e nelle
disponibilità liquide.
INDIVIDUA LE RELAZIONI TRA CAPACITÀ DI
PRODURRE REDDITO E DI GENERARE CASSA!
Il Rendiconto Finanziario
Analisi delle entrate/uscite di casa in funzione
delle aree gestionali:
a) Gestione caratteristica corrente;
b) Area degli investimenti/disinvestimenti operativi;
c) Area degli investimenti/disinvestimenti non
operativi;
d) Area delle remunerazioni finanziarie e delle
gestioni accessorie;
e) Area dei finanziamenti e dei rimborsi
La gestione caratteristica corrente
a) Gestione caratteristica corrente
Obiettivo:
determinare il flusso di cassa della gestione caratteristica
corrente (FCgc)
Quali flussi considerare?
I flussi derivanti da operazioni tipiche (caratteristica) che si
ripetono nel tempo (corrente)
FCgc rappresenta l’autofinanziamento effettivo
generato dall’attività tipica dell’impresa.
La gestione caratteristica corrente
Come si ottiene il FCgc ?
FCgc può essere determinato in modo:
1. DIRETTO:
FCgc = EMgc – UMgc
2. INDIRETTO:
FCgc = FCCNgc - ΔCCN
La gestione caratteristica corrente
1. DIRETTO:
FCgc = EMgc – Umgc
= (RMgc – ΔAC) – (CMgc – ΔPC)
Sono RMgc e CMgc se rispettano due condizioni:
a) sono generatati da operazioni tipiche e ripetitive di acquisto,
produzione e vendita;
b) hanno rilevanza finanziaria.
Esempi:
-Ricavi di vendita
-Acquisto merci
-Rimanenze
-Costi per servizi
-Salari e stipendi
-Altri oneri gestione caratteristica
-Accantonamento TFR
-Accantonamenti fondi inclusi nel
CCN
-Imposte
La gestione caratteristica corrente
CAPITALE CIRCOLANTE NETTO (CCN) operativo:
Attività correnti
rimanenze
crediti vs clienti
ratei e risconti attivi
Passività correnti
debiti vs fornitori
debiti tributari
debiti diversi
fondo TFR
fondo imposte
fondo svalutazione crediti
ratei e risconti passivi
2. INDIRETTO:
La gestione caratteristica corrente
FCgc = FCCNgc - ΔCCN
Il FCCNgc rappresenta la variazione intervenuta,
nel periodo di tempo considerato, nel CCN
operativo e nelle disponibilità liquide per effetto
delle operazioni di gestione...
FCCNgc = FCgc + ΔCCN
… mentre il FCgc indica la variazione intervenuta
nelle disponibilità liquide
FCgc = FCCNgc - ΔCCN
Due metodi di calcolo del FCCNgc :
a) Sintetico;
b) Analitico.
La gestione caratteristica corrente
a) Sintetico:
FCCNgc = R.E. + CNM – RNM + CMgnc – RMgnc
CNM = Costi non monetari
CMgnc= Costi monetari estranei alla gestione
caratteristica
RNM = Ricavi non monetari
RMgnc= Ricavi monetari estranei alla gestione
caratteristica
La gestione caratteristica corrente
b) Analitico:
FCCNgc = RMgc – CMgc
RMgc = Ricavi monetari gestione caratteristica
CMgc = Costi monetari gestione caratteristica
Esercizio 1. Calcolo del FCCNgc
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 1
Il conto economico dell’impresa X per l’esercizio 2009
risultava essere il seguente:
Conto economico
Ricavi di vendita
acq. di mat. prime
amm.ti imm.ni mat.
amm.ti imm.ni immat.
salari e stipendi
acc.to f.do TFR
REDDITO OPERATIVO
oneri finanziari
proventi finanziari
REDDITO LORDO
imposte
RISULTATO ESERC.
280.000
-103.000
-10.000
-2.500
-42.000
-6.000
116.500
-23.500
2.400
95.400
-31.500
63.900
Determinare il FCCNgc con il metodo sintetico e analitico.
Soluzione:
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 1
a) Sintetico:
FCCNgc = R.E. + CNM – RNM + CMgnc – RMgnc
RISULTATO ESERC.
+ CNM
- RNM
+ CMgnc
- RMgnc
FCCNgc
63.900
12.500 Σ amm.ti
0
23.500 Oneri fin.
-2.400 Proventi fin.
97.500
Soluzione:
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 1
a) Analitico
FCCNgc = RMgc – CMgc
Ricavi di vendita
acq. di mat. prime
salari e stipendi
acc.to f.do TFR
imposte
FCCNgc
280.000
-103.000
-42.000
-6.000
-31.500
97.500
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 2
Esercizio 2. Calcolo del FCgc
L’impresa X, per gli anni 2008-2009 presentava i seguenti
valori nello stato patrimoniale:
ATTIVO
2008
2009
PASSIVO
2008
Capitale fisso 480.000 520.000Mezzi propri
AC
416.000 500.500PC
disp. liquide
39.000
34.000P. non correnti
Tot. Attivo
935.000 1.054.500Tot. Passivo
2009
450.000 491.000
276.000 316.200
209.000 247.300
935.000 1.054.500
Considerando i dati dell’esercizio 1, calcolare il FCgc con il
metodo diretto e indiretto.
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 2
Soluzione
1. DIRETTO:
FCgc = EMgc – Umgc
= (RMgc – ΔAC) – (CMgc – ΔPC)
RMgc = 280.000
ΔAC = AC 2009 – AC 2008 = 500.500 – 416.000
= 84.500
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 2
CMgc = acq. di mat. Prime
+ salari e stipendi
+ acc.to f.do TFR
+ imposte
103.000
42.000
6.000
31.500
182.500
ΔPC = PC 2009 – PC 2008 = 316.200 – 276.000
= 40.200
FCgc = (RMgc – ΔAC) – (CMgc – ΔPC)
= (280.000 – 84.500) – (182.500 – 40.200)
= 53.200
2. INDIRETTO:
La gestione caratteristica corrente
Esercizio 2
FCgc = FCCNgc - ΔCCN
FCCNgc = 97.500
ΔCCN = ΔAC – ΔPC
= 84.500 – 40.200
= 44.300
FCgc = 97.500 – 44.300
= 53.200
La gestione caratteristica corrente
RISULTATO REDDITUALEgc = RISULTATO FINANZIARIOgc
Se e solo se
tutti i costi e tutti i ricavi sono rilevanti dal
punto di vista finanziario
CONDIZIONE IMPOSSIBILE
La gestione caratteristica corrente
Significato del FCCNgc
REDDITUALE
FINANZIARIO
Tanto più redditizia è
la gc tanto più elevato
è tale flusso
Contributo della gc
alla formazione del
capitale circolante
Grandezza di raccordo tra il profilo
economico e quello monetario
La gestione caratteristica corrente
FCgc = FCCNgc - ΔCCN
ΔCCN > 0
impieghi > fonti
assorbimento risorse
ΔCCN < 0
impieghi < fonti
generazione risorse
ΔCCN = 0
impieghi = fonti
nessuna variazione
ΔCCN > 0 FCgc < FCCNgc
ΔCCN < 0 FCgc > FCCNgc
ΔCCN = 0 FCgc = FCCNgc
FCCNgc ha un significato finanziario, ma non
monetario
Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
b) Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
Si riferisce ai movimenti delle risorse finanziarie per
effetto di investimenti/disinvestimenti in attività
patrimoniali funzionali allo svolgimento dell’attività
tipica.
N.B.
Alcune Δ contabili NON determinano Δ di liquidità!!
Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
Esempio: DISINVESTIMENTO
(+) PLUSVALENZA
VENDITA – VNC =
(-) MINUSVALENZA
Flussi di cassa
Valori contabili
ENTRATA = VNC + PLUSVALENZA
ENTRATA = VNC - MINUSVALENZA
Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
Esercizio 3
Esercizio 3. Movimenti finanziari generati dalla
gestione delle immobilizzazioni tecniche
L’impresa X presenta i seguenti dati relativi agli
impianti presenti in azienda:
Costo storico
F.do amm.to
2008
2009
380.000 570.000
273.600 359.100
minusvalenza
10.000
Si tenga presente che nel corso del 2009 è stato venduto un
impianto del costo storico di 200.000 ammortizzato per un
valore pari al 75%.
Individuare i movimenti finanziari associati agli impianti.
Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
Esercizio 3
Soluzione
VNC = Costo storico – f.do amm.to
= 200.000 – (200.000 * 75%)
= 200.000 – 150.000
= 50.000
ENTRATA = VNC – MINUSVALENZA
= 50.000 – 10.000
= 40.000
FONTE
Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
Esercizio 3
Costo storico
2008
380.000
2009
Δ
570.000 190.000
impianti
2008
380.000
Disinv.to (2009)
-200.000 180.000
570.000 – 180.000 = 390.000
INVESTIMENTO:
Acquisto nuovo impianto
Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
c) Area degli investimenti/disinvestimenti operativi
Si riferisce ai movimenti delle risorse finanziarie per
effetto di investimenti/disinvestimenti in attività di
natura non operativa.
Tipicamente:
 attività finanziarie (obbligazioni e azioni);
 attività immobiliari non strumentali.
Area delle remunerazioni finanziarie e delle
gestioni accessorie
d) Area delle remunerazioni finanziarie e delle
gestioni accessorie
In tale area sono ricompresi i movimenti finanziari
riconducibili alle operazioni di finanziamento e alle
operazioni di natura extracaratteristica.
Tipicamente:
 interessi passivi e attivi;
 oneri bancari;
 dividendi da distribuire e percepiti;
 fitti attivi (gestione accessoria).
Area dei finanziamenti e dei rimborsi
e) Area dei finanziamenti e dei rimborsi
Rientrano in tale area i movimenti finanziari relativi
alle operazioni per la raccolta di capitali esterni sotto
forma di capitale proprio o a titolo di debito.
 nuovi prestiti;
 rimborso prestiti;
 nuovi conferimenti capitale proprio;
 rimborso mezzi propri.
ATTENZIONE: non rientrano in tale area i debiti
commerciali!!!
Area dei finanziamenti e dei rimborsi
Operazioni contabili che non determinano Δ
monetarie:
 aumento gratuito di capitale;
 conversione di riserve in capitale sociale;
 perdite.
Area dei finanziamenti e dei rimborsi
Esercizio 4
Esercizio 4. Finanziamenti e rimborsi di capitale
Nel bilancio dell’impresa X erano presenti i seguenti
valori dei mutui e del capitale sociale:
Mutui
Capitale sociale
2008
60.000
60.000
2009
75.000
10.000
Nel corso del 2009 è stato contratto un nuovo mutuo
per 30.000, inoltre è stato realizzato un aumento
gratuito di capitale sociale per 10.000. Determinare i
movimenti finanziari relativi alle voci sopraindicate.
Area dei finanziamenti e dei rimborsi
Esercizio 4
Soluzione
Δ Mutui = + 15.000
nuovo mutuo per 30.000
mutui
2008
60.000
fonte
Nuovi (2009)
+ 30.000 90.000
… MA nel 2009 mutui = 75.000
75.000 – 90.000 = - 15.000
Rimborso mutui:
IMPIEGO
Area dei finanziamenti e dei rimborsi
Esercizio 4
Δ C.S. = 40.000
Aumento gratuito di C.S. per 10.000
NO variazione monetaria
40.000 – 10.000 = 30.000
FONTE
REDAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO
Dalla somma algebrica dei flussi di cassa delle
diverse aree otteniamo il flusso di cassa totale.
Schema 1.
FCCNgc
- ΔCCN
= +/-FCgc
+/- FC area investimenti/disinv.ti operativi
= +/- FC gestione operativa
+/- FC area investimenti/disinv.ti non operativi
+/- FC area remunerazioni finanziarie e gestioni accessorie
+/- FC area finanziamenti e rimborsi
= Δ Cassa e c/c bancari attivi
Schema 2.
FCCNgc
- ΔCCN
= +/-FCgc
+/- FC area investimenti/disinv.ti operativi
= +/- FC gestione operativa
+/- FC area investimenti/disinv.ti non operativi
+/- FC area remunerazioni finanziarie e gestioni accessorie
- impieghi finanziamenti e rimborsi
= surplus finanziario (fabbisogno finanziario esterno)
+ fonti area finanziamenti e rimborsi: nuovo capitale di debito
+ fonti area finanziamenti e rimborsi: nuovo capitale proprio
= Δ Cassa e c/c bancari attivi

similar documents