Politica energetica europea e nazionale. Normative su accise, CO2

Report
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media, NGV Italy
Oil&nonoil – 2a Giornata del Metano
Roma – Palazzo dei Congressi
9 ottobre 2013
Europa
•
•
•
•
•
Direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici (ETD)
Regolamento 443/2009
Clean Power for transport
Direttiva sulla qualità dell’aria
Cars 2020
Italia
•
•
•
•
Fiscalità ambientale
DDL «semplificazioni»
DDL Saglia, «Cresci-Italia» e «Fare»
Le Regioni
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Direttiva sulla tassazione
dei prodotti energetici (ETD)
•
Il 13 aprile 2011 la Commissione europea ha pubblicato una proposta volta a ridefinire le norme
obsolete in materia di tassazione dei prodotti energetici e dell'elettricità nell'UE, nell’intento di
rimuovere gli squilibri attuali e prendere in considerazione le emissioni di CO2 e il contenuto
energetico. Si intende in tal modo favorire il ricorso alle fonti rinnovabili e il consumo di prodotti
più compatibili con l'ambiente, oltre ad evitare distorsioni della concorrenza nel mercato unico.
•
La procedura prevista è quella della consultazione: il Consiglio dell'Unione Europea delibera dopo
aver ricevuto il parere non vincolante del Parlamento europeo
•
Il Parlamento si è espresso ad aprile 2012.
•
Il Working Party on Tax Questions del Consiglio UE ha esaminato il testo durante le Presidenze
Ungherese, Polacca, Danese, Cipriota, Irlandese e Lituana.
•
Al momento il testo è ancora in discussione al Consiglio.
•
All’ECOFIN del 21 giugno 2013, l’ultimo sotto Presidenza Irlandese, è stato adottato un report
riguardante lo stato dei lavori, e contenente un elenco dei punti ancora aperti sui quali si
continuerà a discutere.
•
Sotto la Presidenza Lituana (luglio-dicembre 2013) c’è stato finora un solo incontro. I negoziati
sembrano ancora molto lontani dal termine a causa di posizioni tecniche e politiche divergenti tra
gli Stati membri: necessaria l’unanimità !
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Direttiva sulla tassazione
dei prodotti energetici (ETD)
•
•
Rispetto alla proposta originaria:
– E’ stato definitivamente accantonato il “principio di neutralità fiscale” che avrebbe
imposto uno stesso livello di tassazione - ambientale e soprattutto energetico - a tutti i
prodotti commercializzati per lo stesso uso, con ricadute pesantissime sulla fiscalità
applicata ali carburanti gassosi
– Si ritorna, quindi, all’armonizzazione dei livelli di tassazione applicati negli Stati
Membri attraverso la sola imposizione di minimi comunitari.
– Inoltre, gli Stati Membri saranno di liberi di esprimere le accise nazionali in elementi
separati, ambientale ed energetico, o come unica aliquota in euro per quantità di
prodotto, così come previsto attualmente.
– Per i carburanti gassosi, l’eliminazione del principio di neutralità ha scongiurato il
pericolo di una tassazione insostenibile in Italia
– Rimane, quindi, il solo vincolo del rispetto dei minimo comunitario,
Tuttavia, va osservato che il minimo proposto sarebbe superiore o molto superiore ai livelli
applicati nella maggior parte dei Paesi europei, molti dei quali presentano mercati ancora
in fase di start-up, il cui sviluppo potrebbe essere definitivamente ostacolato.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Regolamento 443/2009
•
Il 443 è un regolamento del 2009 già approvato e passato in Gazzetta; non si tratta di
tassazione, ma di emissioni di CO2.
•
Il regolamento 443/2009 definisce i livelli di prestazione in materia di emissioni delle
autovetture nuove nell’ambito dell’approccio comunitario integrato finalizzato a ridurre le
emissioni di CO2 dei veicoli leggeri, ha lo scopo di incentivare l’industria automobilistica ad
investire nelle nuove tecnologie che permettano una riduzione delle quantità di CO2
immesse nell’aria, e sul regolamento 725/2011 che stabilisce una procedura di
approvazione e certificazione di tecnologie innovative per la riduzione delle emissioni di
CO2 delle autovetture a norma del regolamento (CE) n. 443/2009.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Regolamento 443/2009
Fonte: European Federation for Transport
and Environment (T&E)
• Il regolamento EU/443 stabilisce che nelle auto bi-fuel, il carburante che fa testo per le emissioni di CO2 è quello
alternativo.
• Poiché il gas naturale compresso emette almeno il 20% di CO2 in meno rispetto alla benzina, è deducibile che le Case
Auto sfruttino le vendite di auto a gas allo scopo di ridurre le emissioni medie del proprio immatricolato, così da
utilizzare una strategia in più nel raggiungimento dei propri obiettivi ecologici (evitando le pesanti sanzioni !)
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Clean Power for transport
•
La proposta di Direttiva sulla realizzazione di un'infrastruttura per i combustibili alternativi
contenuta nel pacchetto Clean Power for Transport si trova ora all’attenzione delle istituzioni
europee.
•
La direttiva chiede agli Stati membri di adottare politiche nazionali per lo sviluppo del mercato
dei combustibili alternativi e delle loro infrastrutture, fissa obiettivi vincolanti per la costruzione
di infrastrutture per i carburanti alternativi, comprese le specifiche tecniche comuni, e definisce il
modo di etichettatura del carburante presso i punti di rifornimento e sui veicoli al fine di garantire
la chiarezza per il consumatore in merito alle informazioni sulla compatibilità tra carburante e
veicolo.
•
Il relatore, On. Fidanza, ha affermato di condividere la posizione della Commissione sulla
necessità di investire in carburanti alternativi per ridurre la dipendenza dal petrolio e
l’inquinamento dell’aria. Inizialmente l’attenzione della proposta era focalizzata sul settore
elettrico, nel suo rapporto invece si riserva maggiore attenzione a tutti i combustibili alternativi ai
carburanti fossili. Fidanza ha infatti evidenziato l’importanza del mantenimento del principio di
neutralità tecnologica, affermando che bisogna mantenere aperta questa proposta per consentire
l’inclusione di qualunque tecnologia utile allo scopo.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Clean Power for transport
•
L’On. Fidanza ha poi esposto rapidamente i punti chiave della bozza di relazione:
– potenziamento dei quadri strategici nazionali in favore dello sviluppo di carburanti
alternativi entro il 2020;
– inserimento di target intermedi per monitorare i passi legati all’implementazione della
direttiva;
– grande importanza riservata al gas naturale, nella versione compressa e liquida. LNG
soluzione interessante. Necessità di favorire lo sviluppo della rete di gas naturale
compresso.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Direttiva sulla qualità dell’aria
•
•
•
•
•
Il 27 marzo 2013 la Commissione europea ha pubblicato il Libro verde sul quadro al 2030
per le politiche del clima e dell’energia.
E’ il primo passo verso la definizione delle politiche europee in coerenza con gli obiettivi di
de-carbonizzazione al 2050 e con il libro bianco sui trasporti.
Obiettivi principali:
– ridurre le emissioni di gas a effetto serra
– garantire l'approvvigionamento energetico e sostenere la crescita, la competitività e
l'occupazione tramite un approccio fondato sull'alta tecnologia ed efficiente in termini
di costi.
Entro la fine di quest’anno, sulla base delle opinioni espresse da Stati membri, istituzioni
europee e portatori di interesse, la Commissione intende proporre un quadro strategico
per il 2030 in materia di clima ed energia.
La consultazione è stata strutturata anche in preparazione della nuova direttiva sulla
Qualità dell’Aria, che verrà pubblicata ad ottobre
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Cars 2020
•
CARS 2020 è una Comunicazione del 2012 con la quale la Commissione europea, basandosi
sulle raccomandazioni del gruppo CARS 21, presenta il proprio piano d'azione per il settore
automobilistico
•
Il gruppo di alto livello CARS 21, inizialmente istituito nel 2005 e rilanciato alla fine del 2010
dalla Commissione europea, costituito da sette commissari, nove rappresentanti degli Stati
membri e una compagine vasta ed equilibrata di soggetti interessati (compresi
rappresentanti dell'industria e ONG), ha adottato la sua relazione finale a giugno 2012. Tale
documento è stato usato come base per la redazione di CARS 2020.
•
Avviando il processo CARS 2020 la Commissione intende seguire e valutare periodicamente
lo stato di attuazione delle raccomandazioni di CARS 21 e del piano d'azione, che
comprende proposte concrete di iniziative politiche tra cui la promozione degli investimenti
nelle tecnologie avanzate e nell'innovazione in funzione per i veicoli puliti
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Fiscalità ambientale
•
•
•
•
Il DDL punta alla riforma del sistema fiscale
E’ in esame presso la Commissione Finanze della Camera dei Deputati
Il disegno di legge delega il Governo entro 12 mesi dall’approvazione ad adottare dei
decreti legislativi, che poi saranno approvati previo parere del Parlamento.
Nel testo viene introdotta la cd. fiscalità ambientale (art. 15):
In considerazione delle politiche e delle misure adottate dall’Unione europea per lo sviluppo sostenibile
e per la green economy, il Governo è delegato ad introdurre, con i decreti legislativi di cui all’articolo 1,
nuove forme di fiscalità, finalizzate a preservare e a garantire l’equilibrio ambientale, e a rivedere la
disciplina delle accise sui prodotti energetici, anche in funzione del contenuto di carbonio, in
conformità con i princìpi che verranno adottati con l’approvazione della proposta di modifica della
direttiva 2003/96/CE di cui alla comunicazione COM (2011) 169, del 13 aprile 2011, prevedendo che il
maggior gettito sia destinato prioritariamente alla riduzione della tassazione sui redditi, in particolare
sul lavoro, e al finanziamento delle tecnologie a basso contenuto di carbonio, nonché alla revisione del
finanziamento dei sussidi alle fonti di energia rinnovabili. La decorrenza degli effetti delle disposizioni
contenute nei decreti legislativi adottati in attuazione del presente articolo è coordinata con la data di
recepimento, negli Stati membri dell’Unione europea, della disciplina armonizzata stabilita dalla citata
proposta di direttiva.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
DDL «semplificazioni»
•
Il DDL “Misure di semplificazione degli adempimenti per i cittadini e le imprese e di
riordino normativo” di iniziativa governativa, approvato nel Consiglio dei Ministri del 19
giugno scorso, è stato trasmesso dal Governo al Senato per l’avvio dell’iter parlamentare. Il
disegno di legge (AS 958) è stato assegnato alla Commissione I “Affari Costituzionali”.
•
Il DDL contiene, in 39 articoli, una serie di misure di semplificazione che arricchiscono il
quadro degli interventi di sburocratizzazione dell’amministrazione.
•
L’articolo 3 disciplina la delega al Governo volta alla codificazione in materia ambientale da
esercitarsi entro due anni. Al tal riguardo, il governo adotta uno o più decreti legislativi
volti a correggere o integrare le norme in materia di tutela ambientale
•
Al comma 1, si individuano, tra i molti principi e criteri direttivi:
– tutela e qualità dell’aria e riduzione delle emissioni in atmosfera
– fiscalità ambientale
– commercio di emissioni inquinanti
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
DDL Saglia
•
•
•
•
•
Nel corso delle passate Legislature sono stati presentati vari testi per la razionalizzazione
della rete di distribuzione del metano per autotrazione.
Il tentativo più avanzato è stato quello dell’On. Saglia (2009)
Il testo è stato approvato dalla Camera dei Deputati nel settembre 2011
Il suo iter si è fermato al Senato a causa della caduta del Governo Berlusconi
Tra i punti principali:
– obbligo di installazione di impianti di distribuzione del metano in rapporto alla densità
abitativa
– obbligo di autorizzazione di nuovi impianti di distribuzione, con particolare riguardo
alle aree urbane e alla rete autostradale, che prevedono punti di rifornimento a
metano
– semplificazione delle procedure di autorizzazione per la realizzazione di nuovi impianti
di distribuzione del metano e per l'adeguamento di quelli esistenti
– eliminazione delle penali per esubero di capacità giornaliera e volume annuale,
quando previsto dai codici di rete della condotta di allacciamento
– favorire e promuovere la produzione e l'uso di biometano come carburante per
autotrazione
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
DDL Saglia … → «Cresci Italia»
•
Il Governo Monti è intervenuto nella liberalizzazione del settore della distribuzione mediante il
decreto cd. “Cresci Italia” (DL 1/2012) con l’articolo 17, tra i cui commi:
– 5. All'articolo 83-bis, comma 17, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con
modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, sono aggiunte, in fine, le seguenti parole:
"che prevedano obbligatoriamente la presenza contestuale di più tipologie di carburanti, ivi
incluso il metano per autotrazione, se tale ultimo obbligo comporta ostacoli tecnici o oneri
economici eccessivi e non proporzionali alle finalità dell'obbligo".
– 6. Al metano per autotrazione è riconosciuta la caratteristica merceologica di carburante.
– 8. Il Ministro dello sviluppo economico …. stabilisce i principi generali per l'attuazione dei
piani regionali di sviluppo della rete degli impianti di distribuzione del metano …. I piani,
tenuto conto dello sviluppo del mercato di tale carburante e dell'esistenza di adeguate reti di
gasdotti, devono prevedere la semplificazione delle procedure di autorizzazione per la
realizzazione di nuovi impianti di distribuzione del metano e per l'adeguamento di quelli
esistenti.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
DDL Saglia … → «Cresci Italia»
– 9. …. favorire e promuovere la produzione e l'uso di biometano come carburante per
autotrazione …. anche in realtà geografiche dove la rete del metano non è presente… i
piani regionali sul sistema distributivo dei carburanti prevedono per i comuni la possibilità
di autorizzare con iter semplificato la realizzazione di impianti di distribuzione e di
rifornimento di biometano anche presso gli impianti di produzione di biogas, purché' sia
garantita la qualità del biometano.
– 10. Il Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico … nel
rispetto degli standard di sicurezza e della normativa tecnica in vigore… individua criteri e
modalità per:
–
a) l'erogazione self-service negli impianti di distribuzione del metano … e presso gli
impianti di compressione domestici di metano
–
b) l'erogazione contemporanea di carburanti liquidi e gassosi …. negli impianti di
rifornimento multi-prodotto
– 11. L'Autorità per l'energia elettrica e il gas …. adotta misure affinché' nei codici di rete e di
distribuzione … siano previste modalità per accelerare i tempi di allacciamento dei nuovi
impianti di distribuzione di metano per uso autotrazione alla rete di trasporto o di
distribuzione di gas, per ridurre gli stessi oneri di allacciamento, in particolare per le aree
dove tali impianti siano presenti in misura limitata, nonché' per la riduzione delle penali per
i superi di capacità impegnata previste per gli stessi impianti.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
… e il DL «Fare»
•
L’ultima disposizione in materia di diffusione di carburanti alternativi è approvata nel cd. “DL
Fare” del Governo Letta. L’articolo 4, comma 7, infatti prevede quanto segue:
– 7. Al fine di promuovere la razionalizzazione della rete di distribuzione dei carburanti liquidi
e per diffondere l'uso del metano … per autotrazione nelle aree con scarsa presenza di
impianti di distribuzione di tale carburante, il fondo per la razionalizzazione della rete di
distribuzione dei carburanti … è destinato anche alla erogazione di contributi per la
chiusura e contestuale trasformazione da impianti di distribuzione di carburanti liquidi in
impianti di distribuzione esclusiva di metano … per autotrazione, secondo le modalità
definite con i decreti del Ministro dello sviluppo economico 19 aprile 2013, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 136 del 12 giugno 2013, e 7 agosto 2003, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 223 del 25 settembre 2003.
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
Le Regioni
• Varie Regioni, a partire dalla Piemonte nel 2008, hanno introdotto
l’obbligo per i nuovi impianti di distribuzione di attrezzarsi per la
fornitura di carburanti alternativi. Nella medesima direzione si sono
mosse Liguria, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna.
• Il comma 5 dell’articolo 17 riportato nel Decreto Cresci Italia del Governo
Monti ha specificato che un simile obbligo è eccessivo se “comporta
ostacoli tecnici o oneri economici eccessivi e non proporzionali alle
finalità dell'obbligo”
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy
GRAZIE
Politica energetica europea e nazionale.
Normative su accise, CO2 e Carbon Tax
Corrado Storchi
Institutional affairs & media - NGV Italy

similar documents