J-Man plug-in

Report
J-Man plug-in
Fabio Lambrughi
Sistemi e Servizi Tecnologici
J-Man plug-in
Premessa
Verso i sistemi dipartimentali
•
Stabilità, affidabilità, investimenti fatti, sviluppo di processi ad-hoc.
•
Costi elevati di evoluzione e manutenzione, scarsa flessibilità, bassa efficienza nel processo di
sviluppo, tempi lunghi di apprendimento.
•
Pro e contro dell’utilizzo di ambienti centralizzati mainframe sono da anni motivo di dubbi e
alternanza di scelte nella pianificazione dell’evoluzione dei sistemi informativi nelle aziende.
•
Oggi è possibile conservare i pregi dei sistemi zOS, limitando e minimizzandone i difetti: l'esecuzione
dei processi rimane sui sistemi centrali, mentre le attività di gestione e sviluppo sono spostate su
sistemi dipartimentali (che garantiscono costi ridotti, maggior efficienza, maggior flessibilità,
disponibilità di servizi e soprattutto maggior facilità di apprendimento ed utilizzo).
2
J-Man plug-in
Premessa
J-Man
•
J-Man permette di automatizzare la gestione dei JCL e dei processi batch, validando gli oggetti e
trasformandoli secondo quanto predisposto in fase di configurazione del sistema.
•
Per perseguire l’obiettivo di semplificare e velocizzare il processo di sviluppo e manutenzione dei JCL,
RES ha realizzato una nuova componente di J-Man: l’interfaccia utente in forma di plug-in di Eclipse.
•
Il plug-in, che naturalmente opera all’interno dell’IDE Eclipse, rende il processo di sviluppo e
validazione dei JCL molto più semplice, rapido ed efficiente rispetto a quanto sarebbe possibile
utilizzando i classici editor zOS.
3
J-Man plug-in
Topologia e Componenti
User Development Client
JCL Template
Repository
JCL Local
Folder
J-Man
Eclipse plug-in
CVS (Subversion)
JCL
Repository
TCPClient
zOS
J-Man
zOS Service
TCPServer
Eclipse plug-in
•
Svolge la funzione di User Interface per l'editing del JCL
•
Richiede la presenza dell'IDE Eclipse; il plug-in viene quindi installato ed eseguito sul client utente.
•
Il plug-in interagisce con TCP Client e JCL Repository per
–
–
Validazione del JCL
Salvataggio del JCL
4
J-Man plug-in
Topologia e Componenti
TCPClient e TCPServer
•
•
•
Il TCPClient è installato ed eseguito sul client dell'utente
La presenza del TCPClient non è percepita dall'utente del sistema
Il TCPClient svolge la funzione di "gestore delle richieste" tra il plug-in ed il TCPServer
–
–
–
–
•
Riceve una richiesta da parte del plug-in
Attiva la relativa interazione (servizio) con TCPServer
Riceve la risposta dal TCPServer
Restituisce l'esito al plug-in
Il TCPServer è installato sul sistema zOS
Ha la funzione di ricevere le richieste dal TCPClient, gestendo i processi previsti dal servizio
–
–
–
Riceve una richiesta di attivazione di un servizio
Esegue i processi previsti dal servizio (J-Man)
Restituisce l'esito del processo al TCPClient
5
J-Man plug-in
Topologia e Componenti
J-Man
•
E' un'evoluzione dell'attuale componente host del sistema.
Riceve le richieste dal TCPServer, ed opera di conseguenza, analizzando il JCL sorgente ed applicando
le trasformazioni che producono il JCL finale.
•
Descrizione del flow
–
–
–
Riceve la richiesta dal TCPServer
Esegue validazione e trasformazione del JCL
Restituisce il JCL risultato e gli eventuali errori rilevati
JCL Repository
•
Si tratta della componente di memorizzazione e versionamento dei JCL.
•
Per fornire questo servizio, J-Man si interfaccia con i principali sistemi CVS (Concurrent Versioning
System)
6
J-Man plug-in
Processo
Editing e salvataggio di un JCL
•
L'editing del JCL viene fatto tramite la GUI del plug-in e permette
–
–
–
•
di creare un nuovo JCL (a partire da una libreria di template, piuttosto che "da scratch").
di aprire un JCL da modificare
» salvato localmente
» preso dal repository dei JCL
di navigare tra i vari step dei JCL
Un JCL modificato può essere salvato localmente.
–
Il salvataggio ha lo scopo di permettere all'utente sviluppatore di poter "interrompere" il lavoro salvandolo,
senza la necessità di inviare su zOS un JCL non completato.
7
J-Man plug-in
Processo
Validazione e trasformazione di un JCL
•
Il processo di validazione e trasformazione richiede un'interazione con il sistema zOS.
Il JCL modificato è inviato alla componente zOS di J-Man, che si occupa di analizzarlo e trasformarlo
secondo le regole definite in fase di configurazione e parametrizzazione del sistema.
•
La validazione avviene in due fasi.
–
–
•
Validation: il plug-in inoltra la richiesta di validazione alla componente zOS.
Check: il plug-in richiede l'esito della validazione tramite chiamate successive a J-Man. Questo passo è
configurabile attraverso due parametri: il numero di chiamate successive e il delay tra una chiamata e l'altra.
Una volta effettuato il numero indicato di chiamate, l'utente può scegliere se continuare ad attendere l'esito
della validazione oppure se interrompere il processo.
Terminata la fase di Check, si possono presentare i seguenti scenari.
–
–
La validazione ha dato esito positivo: vengono comparati il JCL di partenza e quello trasformato da J-Man.
L'utente può decidere se sovrascrivere il JCL locale con quello trasformato e salvare le modifiche.
Il JCL inviato presenta degli errori: a seconda del tipo di errore il plug-in può mostrare un singolo messaggio
oppure il JCL trasformato inframezzato da uno o più messaggi di errore (evidenziati da dei marker). In questo
secondo caso il JCL di ritorno viene salvato in una cartella in modo tale da poter essere consultato anche in
un secondo momento.
8
J-Man plug-in
Processo
Commit
• E' la fase di invio (salvataggio) del JCL verso il repository.
• Prima di "essere salvato" sul repository, il JCL deve essere sempre analizzato e trasformato da JMan, in modo da garantire che quanto rilasciato sia formalmente corretto, rispetti le regole di
validazione e sia stato trasformato secondo le regole definite.
• Il commit avviene tramite i consueti plug-in di versioning.
User Development Client
JCL Template
Repository
JCL Local
Folder
J-Man
Eclipse plug-in
CVS (Subversion)
JCL
Repository
TCPClient
9
Fabio Lambrughi
Sistemi e Servizi Tecnologici
[email protected]
RES
Viale Piero e Alberto Pirelli, 6 - 20126 Milano
Grazie

similar documents