Padova, 13 maggio 2016 Lunedì 16, dalle ore 9.00, a martedì 17

Report
UFFICIO STAMPA
VIA VIII FEBBRAIO 2, 35122 PADOVA
TEL. 049/8273041-3066-3520
FAX 049/8273050
E-MAIL: [email protected]
AREA STAMPA: http://www.unipd.it/comunicati
Padova, 13 maggio 2016
VULNERABILITÀ
MEMORIE, CORPI, SPAZI IN AULA NIEVO
Lunedì 16, dalle ore 9.00, a martedì 17 maggio si terrà in Aula Nievo di Palazzo Bo in via
VIII febbraio 2 a Padova il convegno dal titolo “Vulnerabilità. Memorie, corpi, spazi”. Le due
giornate di studio si legano a un pluriennale progetto intra-dipartimentale gestito dal Dipartimento
di Studi Umanistici dell’Università della Calabria dal titolo Lessico dell’affettività in ambito
europeo e mira anche a intrecciarsi con un gruppo di ricerca internazionale dal titolo Lives.
Il tema della ‘vulnerabilità’ e i lemmi attigui di ‘rischio’, ‘ferita’ e ‘trauma’ verranno
affrontati in prospettiva pluridisciplinare, tentando di incrociare metodi e ambiti culturali e
cronologici diversi (nelle intenzioni attuali anglofoni, italofoni, germanofoni, ma si tratta di un
elenco programmaticamente non restrittivo) nell’ascolto di forme di rappresentazione e mediazione
artistica variegate.
Le ‘vite precarie’ di cui scrivono Judith Butler e Marc Augé saranno uno dei campi di
discussione più fertili, implicando così studiose e studiosi che si occupano di life
writing/autobiografie, scritture della complessità corporea (malattia, vecchiaia, disabilità), come
anche di spazi vulnerabili analizzati secondo i nuovi paradigmi offerti dalle cosiddette ‘ecocritiche’.
Dopo i saluti di Annalisa Oboe, Prorettore alle relazioni culturali, sociali e di genere, e
Anna Bettoni, Direttore del Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Università di
Padova, interverranno Marilena Parlati, Università di Padova, Rosario Arias, University of Malaga,
Helen Thomas, University of Falmouth, Federica La Manna, Università della Calabria, e Norbert
Bugeja, University of Malta.
Programma: https://vulnerabilityconference.wordpress.com/

similar documents