Risorse - IIS Roggiano Gravina

Report
Risorsa Naturale
Per risorsa naturale si intende un qualsiasi
elemento minerale,vegetale,animale utilizzato
dall’uomo per soddisfare le proprie necessità.
Le risorse naturali in particolare,quelle utilizzate
per la produzione di ENERGIA si distinguono in
rinnovabili e non rinnovabili in base al tempo di
rinnovamento. Le risorse non rinnovabili
necessitano di decine o centinaia di milioni di anni
per formarsi e si può esaurire nel giro di poche
decine di anni. Mentre le energie rinnovabili si
formano in tempi molto brevi e sono così
abbondanti da risultare sempre disponibili.
I combustibili fossili
I combustibili fossili sono risorse energetiche
naturali derivati da processi di fossilizzazione di
materia organica-animale. Sono presenti nella
litosfera allo stato solido come il carbone e il
bitume, liquido come il petrolio e gassoso come il
gas naturale. I combustibili bruciano liberando
grandi quantità di calore. Questo calore viene
utilizzato per trasformare l’acqua in vapore. Il
vapore mette in moto una turbina, a sua volta
collegata a un generatore in grado di trasformare
l’energia meccanica in energia elettrica. Infine
quest’ultima viene utilizzata su tutto il territorio.
Il carbone
Ha origine dell’accumulo di resti di organismi vegetali
vissuti nel passato. Inizialmente, il processo di
carbonizzazione trasforma i resti vegetali in torba
contenente il 50% di carbonio quindi bassa qualità.
Se la torba è sottoposta ad un aumento di pressione
si trasforma in lignite costituita per il 50-60% di
carbonio. Successivamente si forma lintatrace
costituita dal 60-90% di carbonio. E alla fine si forma
l’antracite, un carbone molto pregiato,duro,nero e
brillante. Brucia lentamente senza produrre fumo e
ha un elevato rendimento calorico. I problemi sono
causati dai prodotti di scarto della combustione e di
scarti volatili come monossido e diossido di
carbonio.
Gli idrocarburi
Gli idrocarburi sono composti che contengono
soltanto atomi di carbonio e idrogeno. Si
trovano in natura sottoforma gassosa come il
metano o miscugli liquidi come il petrolio e
solidi come il bitume. I giacimenti di
idrocarburi si formano solo in condizioni
particolari perché petrolio e gas naturale
tendono spontaneamente a risalire verso l’alto
quindi possono accumularsi solo quando
incontrano strutture geologiche in grado di
trattenerli chiamate trappole petrolifere.
Petrolio
Il petrolio era conosciuto e già sfruttato dai
Romani. Molti di questi depositi si trovano in
mare e sono sfruttati mediante piattaforme offshore, fisse o galleggianti e grazie alle
trivellazione viene portato in superficie. Per
essere utilizzato, il petrolio greggio dopo
l’estrazione deve subire una serie di processi
chimici e fisici detti di raffinazione che
permettono di ottenere numerosi prodotti:
cherosene, benzine, gasolio. I problemi sono
legati ai gas residui della combustione che
causano le piogge acide.
Gas naturale
Rispetto al petrolio, il gas naturale, il cui
principale componente è il metano è meno
dannoso per l’ambiente. I l metano inoltre
subisce un minor numero di processi di
lavorazione rispetto al petrolio. A sfavore del
gas naturale ci sono gli elevati costi di
trasporto che impongono la costruzione di
complesse reti di metanodotti. Una soluzione
è costituita dal trasporto di metano liquido
che prima di arrivare nelle nostre case viene
riportato allo stato gassoso attraverso i
rigassificatori.
Energia degli atomi:il nucleare
I processi fondamentali per ottenere energia nucleare sono
la fusione e la fissione.
• La fusione nucleare ha luogo quando i nuclei degli atomi si
fondono formando nuclei più pesanti e liberando una
grande quantità di energia,però questa reazione avviene
solo nel nucleo del Sole e delle stelle.
• La fissione nucleare è utilizzata per la produzione di energia
sulla Terra. All’interno di un reattore,in un apposito
alloggiamento chiamato nocciolo,i nuclei di uranio-238
vengono bombardati e così si scindono in atomi più piccoli
sviluppando una grande quantità di energia sottoforma di
calore che poi viene trasformato in energia elettrica.
I rischi più elevati sono connessi allo smaltimento delle
scorie che rimangono radioattive per moltissimo tempo.
Fonti Rinnovabili
Le risorge energetiche rinnovabili rappresentano
un’alternativa sempre più concreta alle risorse
energetiche non rinnovabili quindi derivanti da
combustibili fossili. Le principali risorse
energetiche rinnovabili sono:energia
solare,eolica,idraulica,geotermica e da biomasse.
Con le risorse rinnovabili la parola d’ordine è
sicuramente risparmio energetico:limitando gli
sprechi e utilizzando in modo più efficiente tutte
le fonti energetiche rinnovabili
Energia dal Sole
L’energia solare,prodotta dal Sole è una risorsa
eccezionale. Oggi questa risorsa è utilizzata in due
tecnologie differenti:solare termico e solare
fotovoltaico.
 La tecnologia del solare termico si basa sull’uso dei
collettori,pannelli in grado di immagazzinare il
calore prodotto dalle radiazioni solari e di trasferirlo
all’acqua in modo da farla riscaldare.
 Gli impianti del solare fotovoltaico sono formati da
celle fotovoltaiche che convertono la luce solare
direttamente in energia elettrica. La corrente
prodotta durante il giorno può essere
immagazzinata in degli accumulatori.
Energia del vento
L’energia eolica è prodotta dal movimento del vento
sulla superficie terrestre. Oggi l’energia eolica è
trasformata in energia elettrica attraverso gli
aerogeneratori,costituiti da un sostegno alla cui
sommità è fissata una navicella che contiene il
rotore. Al rotore è collegata un’elica di derivazione
aeronautica che è realizzata con leghe metalliche
molto leggere. Il grande vantaggio è l’emissione
nulla di gas. I principali problemi sono la
disponibilità costante del vento e l’impatto
paesaggistico che hanno gli aerogeneratori
sull’ambiente circostante.
Energia dell’acqua
L’energia idraulica è l’energia meccanica prodotta
dall’acqua in movimento,che,azionando pale o turbine
può essere trasformata in energia elettrica nelle centrali
idroelettriche.
Gli impianti più diffusi sono:
 Impianti ad acqua fluente
 Impianti a deflusso regolato
 Impianti di accumulo mediante pompaggio
L’energia idroelettrica è pari al 16% dell’energia elettrica
prodotta in tutto il Mondo,si tratta di energia pulita ma la
costruzione di dighe ha un grave impatto ambientale. Si
può ricavare energia idroelettrica anche attraverso le
centrali mareomotrici sfruttando il flusso dell’acqua.
Energia della Terra
Si definisce energia geotermica il calore
proveniente dall’interno della terra. Le centrali
geotermiche sono installate in aree dove l’acqua
presente in profondità si trasforma in vapore per
effetto del calore prodotto da accumuli di
magma. Il vapore proveniente dal sottosuolo
può essere intercettato con impianti chiamati
pozzi termici. La principale centrale geotermica
del Mondo si trova a Larderello in Toscana. Gli
svantaggi sono legati alla dispersione di liquidi e
all’abbassamento del terreno e questo
fenomeno è detto subsidenza.
Energia da biomasse
Le biomasse sono costituite da materia vegetale e
residui animale e possono essere bruciate
direttamente come legna da ardere,oppure
trasformate in bio-combustibile. Il biodiesel è un
combustibile liquido derivato dalla lavorazione di oli
vegetali,comunemente di girasole,colza,soia o
palma. Può essere usato per il riscaldamento. Un
altro biocombustibile è il metano che può essere
estratto durante la biodegradazione di scarti agricoli
forestali,dai liquami degli allevamenti e da materiale
organico. Impianti di nuova generazione
permettono di sfruttare i residui della lavorazione
del legno che vengono trasformati in pellets.

similar documents