La rivoluzione russa (classe 3C)

Report
L’Impero Russo e il suo prestigio
Il territorio russo era vastissimo e comprendeva anche le pianure della Siberia, e
all’interno dei suoi confini raccoglieva circa 100 etnie diverse.
Nel ‘ 700 lo Zar Pietro il Grande aveva fatto costruire una grande città portuale e
industriale, San Pietroburgo , ribattezzata in seguito San Pietrogrado. I
successori di Pietro, riuscirono a sconfiggere Napoleone acquistando grande
prestigio fino allo scoppio della prima guerra mondiale, quando fu costretta al
ritiro dalla guerra nel 1917
Al suo interno, però, il paese viveva grandi
problemi: da una parte le grandi città, Mosca
e
Pietrogrado,
moderne
città
industrializzate, con una classe borghese
formata da ingegneri e imprenditori, e una
classe operaia che aveva abbracciato il
marxismo, ma il 90 per cento dei russi era
costituito da contadini con una agricoltura
latifondista e i contadini si trovavano in una
condizione di servaggio con bassa
produttività dei terreni
Zar
Sovrano assoluto, il Parlamento denominato Duma, non aveva alcun
peso nella vita politica, la censura era forte e invadente e la polizia controllava e
bloccava sul nascere qualsiasi tentativo di critica al regime zarista, la burocrazia
complessa e ingombrante, formata da decine e decine di impiegati statali che
rallentavano in pratiche lunghe ogni libera iniziativa . Chi poteva risolveva i problemi
con “ bustarelle “ e la corruzione era il modo normale di arrotondare lo stipendio
degli impiegati statali che era minimo
Nel 1876 lo stato incapace di
governare aveva venduto l’Alaska
agli Stati Uniti
• L’istruzione elementare era assolutamente trascurata dal regime per lasciare le masse
nell’ignoranza, l’analfabetismo era il più alto in Europa
• I popoli soggetti ( Polacchi, Ucraini, Tedeschi, ,Finlandesi, Georgiani,Ceceni ecc…) erano
sottoposti alla Russificazione, imponeva la lingua russa, la religione ortodossa e le tradizioni. Gli
ebrei furono sottoposti a massacri ordinati dalle autorità, pogrom
La situazione nel paese era sempre più
difficile, l’arretratezza
impediva al
paese di avviarsi alla industrializzazione,
nelle città mancava il pane
189 8
fondazione del partito marxista ,
Partito socialdemocratico russo diviso in due
fazioni: 1) bolscevichi = maggioranza, con a capo
Lenin; 2) menscevichi = minoranza.
Molti i gruppi di anarchici
1905
Scoppia la rivoluzione ,tutta la
Russia è investita da scioperi e
proteste, tutti i ceti sociali vi
partecipano
le truppe del
giovane zar Nicola II non
riescono a fermare la rivolta
Alla fine dell’anno la repressione fu
violenta, Lenin fu costretto a
scappare
in
Svizzera,
La
partecipazione alla prima guerra
mondiale aveva aggravato la
situazione e le condizioni di vita
1917
scoppia la rivoluzione
Russa in due fasi, la Rivoluzione
di febbraio e la Rivoluzione
d’ottobre
16 Febbraio 1917
La
Duma
dichiarò
decaduta la monarchia
ed elesse un governo
provvisorio
borghese
formato da liberali
moderati
Le autorità impongono il razionamento del
pane, la fabbriche di armi della capitale
fermarono la produzione perché non c’era
più carbone né ferro, presto la rivolta fu
indomabile il 27 febbraio le guarnigioni si
rifiutarono di sparare ancora sulla folla e si
unirono ai manifestanti, saccheggiando
l’Arsenale , bolscevichi, menscevichi e
socialisti controllavano la piazza
Il nuovo governo abolì :
 la censura
 la pena di morte
 i privilegi degli aristocratici
 uguaglianza di tutte le religioni
Elesse una Assemblea costituente
per legiferare la Costituzione
Il nuovo Governo impegnato a controllare l’ordine pubblico si paralizzò nuovamente
Si formarono centinaia di soviet = consigli formati dai delegati dei lavoratori e da
loro eletti, molti i consigli operai e gli uomini armati formarono le Guardie rosse,
molte le richieste che arrivavano ai soviet:
 gli operai chiedevano la riduzione delle ore di lavoro a otto, la previdenza sociale e
sicurezza sul lavoro
 i soldati volevano limitare gli abusi degli ufficiali e ottennero una Carta dei diritti
del soldato
 i contadini chiedevano la distribuzione dei latifondi lasciati incolti e fu attuata una
riforma agraria
 la popolazione voleva l’uscita dalla guerra senza concedere né territori né penali
Il 4 Aprile. Lenin, dirigente bolscevico
rientra a Pietrogrado e pubblica le “Tesi
di aprile” per avviare il socialismo :
 dittatura del proletariato = uno Stato
senza classi e senza proprietà privata
 senza polizia, né burocrazia né forze
armate permanenti
 trasformare la guerra imperialistica in
guerra civile
Nacquero nuovi disordini, il governo provvisorio ordinò ai battaglioni cosacchi di sparare sui
bolscevichi nelle piazze che protestavano, Lenin si rifugiò in Finlandia e la Duma elesse un
nuovo governo presieduto da Kerenski, il quale era deciso a continuare la guerra, intanto i
tedeschi oltrepassarono i confini e occuparono il porto di Riga
Lenin tornò in patria e pianificò un colpo di stato
con Leone Trotskij, suo collaboratore, capo delle
Guardie rosse nella notte tra il 23 e il 24 ottobre
Trotskij occupò militarmente i punti strategici di
Pietrogrado costringendo Kerenski alla fuga ,
questa azione fu ricordata come rivoluzione
d’ottobre e segna la nascita dello Stato sovietico
Nello stesso anno 1917, Lenin chiese l’armistizio
alla Germania e ritirò le truppe, nel 1918 nella
cittadina di Brest Litovsk fu firmata la pace
definitiva, ma i tedeschi imposero ai russi il
pagamento di un’ammenda enorme e i territori
della Finlandia, Polonia, Pesi Baltici, Ucraina
In realtà L’ammenda non fu mai pagata , perché pochi mesi dopo la Germania fu sconfitta, alla
Polonia, Finlandia e Paesi Baltici era già stata promessa l’indipendenza dal governo provvisorio
e l’Ucraina fu riconquistata pochi mesi dopo tuttavia ai Russi sembrarono condizioni disastrose e
determinò la spaventosa Guerra civile combattuta tra l’estate del 1918 e marzo 1921
Armate bianche antimilitari bolsceviche:
soldati al rientro dal fronte e cecoslovacchi , si
ribellarono contro i sovietici e bloccarono la
transiberiana
I bolscevichi reagirono
obbligando l’arruolamento
nell’armata rossa, la fine
della proprietà privata , le
fabbriche furono requisite
per costruire la armi e le
abitazione destinate ad
alloggiare gli operai
Lenin accentrò tutte le decisioni al
Comitato centrale da lui presieduto
Formazione della
Ceka che
controllava la fede leninista della
popolazione polizia politica
Intanto gli alleati davano man forte
alle armate bianche mandando navi
nel mar Baltico la capitale fu
trasferita a Mosca
Le due armate devastarono le
campagne, armata bolscevica =
terrore rosso, armata menscevica
terrore bianco seminando morte e
distruzione
Il conflitto si concluse con la
vittoria dell’ armate bolscevica,
bene organizzate da Trotskij e
sostenuta dai contadini perché
credevano
ancora
nella
distribuzione delle terre
Fine della guerra civile
Lenin già nel 1918 aveva smantellato i
consigli di fabbrica,i sindacati,il Partito
menscevico,i socialisti, gli anarchici i
Comitati di quartiere, le Guardie rosse.
Non solo vengono condannati a morte
o deportati in Siberia i dirigenti e tutti i
sospettati, fu anche effettuata la strage
della famiglia reale
La dittatura del proletariato
divenne dittatura del partito
bolscevico rinominato Partito
comunista sovietico
Milioni di morti, la maggior parte dovuti
alla fame e alle epidemie
Continua la censura sulla
stampa e l’arresto dei
dirigenti, soviet svuotati di
ogni potere
Il potere si concentrò nelle mani di pochissime persone, lo stato senza polizia e
burocrazia si trasformò in uno stato poliziesco e crudele, dove tutte le attività dei
cittadini furono sottoposte al controllo e nessuno era libero di esprimere la
propria opinione
Finita la guerra civile, Lenin pose fine
alle perquisizioni
ai contadini fu
concessa la vendita delle eccedenze,
nelle città fu possibile creare e gestire
un’impresa
1922
fu creata l’Unione delle repubbliche
socialiste sovietiche = Urss, la Russia non è più
un impero ma una federazione che unisce
Russia, Ucraina , Georgia e Bielorussia,e 25
repubbliche di etnie diverse, la federazione
confermò lo stemma di falce e martello della
rivoluzione d’ottobre
Tutte le aziende furono
trasformate in aziende di stato
= nuova politica economica
Nep diede risultati positivi,
l’agricoltura
e
l’industria
tornarono ai livelli del 1914
1922 Lenin si ammalò
Nominò segretario del partito ad un
uomo che aveva partecipato alle
rivoluzioni
e
molto
capace
politicamente = Stalin
In questo modo Stalin acquisì
pieni poteri ed eliminò
chiunque osasse contrastarlo
anche lo stesso Trotskij
Lenin morì nel 1924 , si rese
conto dell'’errore commesso, e
cercò di rimuovere Stalin dalla
carica,
ma ormai
aveva
acquistato già un potere
immenso e stabilito una vera
dittatura

similar documents