Carlo, re tra i sol - Blogazzo | Il blog di Enrico Menegazzo

Report
ANTICHRIST SUPER KARL
Un breve viaggio nella mente siderale del più
grande pensatore contemporaneo
LA GENESI
Autofecondazione e Autopaternità
«..HO SEMPRE CREDUTO
NEL FAIDATE..»
Carlo Amedeo Zulian, nasce da se
stesso nel 1938 a Fiorenzuola di
Focara, in provincia di Pesaro.
Ispiratosi a tale, Gesù di Nazaret,
decide di racchiudere in unica entità,
suo padre, suo figlio e lo Spirito ..
Dichiarerà poi a Famiglia Vegana di
essersi dimenticato dello Spirito, ma
che tutto sommato andava bene lo
stesso..
«.. IL PRIMO AMORE, LA
MUSICA..»
Carlo, ancora in giovane età, decide
di seguire le orme del suo trisavolo, il
barone Klaus Von Giara che nel
1805, durante una sfida infuocata di
assoli di violino viola con Paganini,
riuscì a incenerire una farfalla
posatasi sulle sue corde .. Ancora
oggi Carlo conserva
quell’inestimabile violino del 1800
nel suo caminetto..
GLI ESORDI
Deciso ad intraprendere una carriera musicale travolgente,
Carlo decide di trasferirsi a Roma nel 1961. Ad un patry
organizzato da Johnny Dorelli , conosce Roberto Satti, con
il quale scrisse numerose canzoni nei successivi 2 anni. Nel
1963 Carlo Amedo, abbandonerà l’amico Roberto, a causa
di inconciliabili divergenze artistiche .. Proprio dopo
questo abbandono, Roberto Satti deciderà di utilizzare il
nome d’arte Bobby Solo. L’anno successivo Solo,
parteciperà a Sanremo con «una lacrima sul viso» .. Furono
in molti a credere che il testo fosse dedicato a Carlo,
specialmente nel passaggio «Da una lacrima sul viso ho
capito molte cose dopo tanti tanti mesi
ora so cosa sono per te.»
LA DELUSIONE E
L’INIZIO DELLA
RICERCA SPIRITUALE
Molto amareggiato nel vedere il suo ex compagno, riscuotere
un incredibile successo, decide di trasferirsi a Los Angeles
nell’estate del 68’. Appena arrivato fu accolto calorosamente da
un gentile ragazzo di nome Charles, il quale lo portò a casa con
se e iniziò ad istruirlo sulle sostanze in grado di aprire la sua
mente, quali LSD, Oppio, MDMA, e il sudore di un ragazzo di
Pescara di nome Antonio., il quale si rivelerà decisivo per la sua
carriera in futuro. A Carlo Amedo, questa nuova situazione
piaceva molto, si sentiva libero di sperimentare in un ambiente
più consono alle sue esigenze .. rimase per tanto molto male
quando scoprì che Charles, (che di cognome faceva Manson) fu
arrestato per svariati omicidi .. Intervistato dal TG1 a riguardo
Carlo rispose: «Ah, lui è Lampino e lei è Giorgio... avevo capito
il contrario! »
Nel 1978 si trasferisce in Svezia spinto dal
LA QUASI SVOLTA
EUROPEA
desiderio di esplorare nuove sonorità
avanguardistiche. Insieme al suo amico di
lunga data, John Norum, decide di fondare gli
Europe, nel tentativo di surclassare i Beatles ..
Poco prima che il gruppo abbia successo,
Carlo lascerà la band con l’ormai celebre frase
«Buongiorno di nuovo buongiorno e buona
giornata e buon inizio di fine... eh no buon
inizio di settimana che di fine settimana
sveglia!... eh... a tutte le telespettatrici... e buon
inizio e... fine eh no... buon inizio di settimana
e delle spettator... ma perché me fai ride? »
LA REDENZIONE E IL
CAMBIO DI ROTTA
Nel 1979, decise di trasferirsi a Stoccolma,
convinto che fosse una colonia napoletana.. Qui
incontra Parallelos Kadikos, un greco di origine
geometrica che allenava solo tennisti
provenienti dalle più prestigiose università
svedesi. Carlo Amedo purtroppo però
conosceva solo il gerundio, che aveva imparato
leggendo le opere di Peppino Impastato .. La
sua classe era tale però, da permettere a
Parallelos di fare un eccezione. Dal 79’ all’ 83’
vinse qualsiasi torneo possibile, nonostante
fosse in grado di colpire la palla solo un numero
dispari di volte.
Stanco dei continui successi nel mondo del
CARLO IL BEDUINO
Tennis, Carlo decide nel 1984 di intraprendere
una campagna per sensibilizzare le
popolazioni berbere nei confronti della lega
internazionale per la difesa delle formine e i
castelli di sabbia. Avvia dunque un tour
promozionale partendo da Taza-Al HoceimaTaounate in Marocco e arrivando a El-Giof
in Libia. La durata prevista del tour era di 2
mesi.. A causa però dell’allergia alla sabbia,
della quale Carlo Amedeo era completamente
ignaro, e del raffreddore da caldo, ci vollero 3
anni per completare l’impresa..
Rientrato in America nel 1987, pensò di sfruttare la
sua notorietà per intraprendere una carriera
LA QUASI SVOLTA
CINEMATOGRAFICA
cinematografica.. Grazie al suo agente, Terry
Bozzio, riuscì a prendere il posto di William Shatner
in Star Trek: The Next Generation, interpretando il
Capitano James Tiberius Kirk. Purtroppo questo
ruolo non fu suo a lungo, ben 15 minuti dopo
l’inizio delle riprese scoprì di non poter pronunciare
alcune consonanti, tra le quali la K, T, R, S, Q, V..
Decise dunque di rivolgersi al più grande
logopedista mondiale, il Dott.Antonio Razzi, il
quale lo ospitò nella sua clinica di Zurigo per 3 anni.
Una volta uscito Carlo sarebbe stato in grado di
pronunciare solo ed esclusivamente le lettere K, T,
R, S, Q, V..
MODELLO O SEMIDIO?
Traumatizzato dalle cure del dott. Razzi e
incapace dei pronunciare il 78% dell’alfabeto,
Carlo si ritrovò a dover prendere una pausa
dal mondo del Cinema.. Decise dunque di far
sfoggio del suo fisico abbacinante e dare il
via alla sua la carriera di modello d’ascella.. Il
primo grande riscontro arrivò grazie al suo
ormai celebre spot per Malizia/Intesa.. Nota
dolente di quella campagna fu la bocciatura
delle sue idee per modificare lo slogan da
«Malizia, profumo d’intesa» in «Malizia,
buona se l’accompagni con la fesa»
A causa di un tremendo raffreddore
IL FATTACCIO
contratto nel 1989 e durato fino al 1991,
Carlo subì un accorciamento di 1 metro e
30cm, arrivando così all’altezza di 43cm
circa. Ormai apparentemente rassegnato alla
sua nuova condizione, decise di trasferirsi in
Arizona e di allevare cavalli da rodeo.
Sfortunatamente la sua decisione di creare
l’allevamento montando le sue cavalle non
diede ottimi risultati.. I maschi infatti non
arrivavano ai 22cm di altezza, mentre le
femmine nascevano con le fattezze di Enzo
Paolo Turchi e la voce di Mario Biondi..
Nel 1994, distrutto dalla sua nuova
L’ABISSO
condizione e dall’abuso di Alcol, droghe
e carboidrati, Carlo Amedeo comprese
che era giunto il momento di dare una
svolta alla sua vita, si rese conto di non
aver mai assecondato veramente la sua
passione più grande, affettare tolette di
legno e martelli.
Sotto lo pseudonimo di Chef Tony
decise dunque di avviare la sua attività di
produzione di coltelli Miracle Blade,
generati dalla fusione di acciaio e lacrime
di medusa. Il successo fu immediato..
LA SVOLTA E
L’INCONTRO CON
TARATANTINO
Grazie alla grande popolarità raggiunta con i sui set di
coltelli in grado di fendere l’etere, Carlo Amedeo ritrova
una condizione psico-fisica-interinale eccellente e non
passa molto prima che un giovane regista di nome Quinto
Taratantino lo noti. Insieme sbancarono i botteghini con
film quali: Mango Unchained, la storia della liberazione
del famoso cantante dalla schiavitù della metrica, Palp
extinction, ovvero il racconto dell’estinzione delle
palpatine nelle gite scolastiche..
La sua carriera ormai era stata completamente riabilitata e
grandi attori come: Al Pandino, Robert De Biro, Brad Fit
e Fafandurlo Malestrozzi si misero in fila per recitare al
suo fianco..
LA PAUSA DAL CINEMA E LA
CARRIERA DA RAPPER
Nel 2000 Carlo pubblica il suo primo LP sotto il nome
di Zullo Trullo MC. Il titolo della sua prima opera è:
Don’t fuck with gorgonzola or you can kiss my ciolla.
Già dal titolo si evince quanto siano crude le rime Zullo
Trullo, il quale non risparmia aspre critiche ai caseifici
lombardi, a cartoon network, a Gigi Lentini, Leo
Gullotta, Povia, Anselmo Robbiati e Noè.
Il disco fu un successo totale, lo stesso Zullo Trullo
interpretò se stesso nel film che ripercorreva la sua
ascesa al successo come rapper e distillatore di comete.
Poco chiaro rimane però l’evento del 8½ Marzo del
2004, quando Carlo viene accusato dell’omicidio
dell’altro rapper che dominava le scene negli anni 2000,
ovvero Tonio Cartonio, ritrovato morto in un pedalò a
largo di Lignano..
ORA CARLO AMEDEO
ZULIAN APPARE COSÌ..
TANTI AUGURI KARL

similar documents