italian model european parliament

Report
Istituto Tecnico Commerciale e per Periti Aziendali e
Corrispondenti in Lingue Estere “V. Bachelet”
Via Mons. Ruggero Bovelli, 7/13 - 44121 FERRARA
TEL. 0532/209346-203266; FAX. 0532/202365 www.itbacheletferrara.it
Cod. Meccanografico FETD08000Q – Cod. Fiscale 93076260384
PROGETTAZIONE PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2016 - 2017
PROGETTO DEL POFT DI RIFERIMENTO
Progetto
SOTTOEducare gli alunni verso forme di vita
PROGETTI
salutari, stili di vita sani e corretti,
“Educare alla
verso il rispetto dell’ambiente,
Cittadinanza -“A scuola di
dell’altro, stimolare una crescita
Attiva”
Legalità”:
responsabile ed educare a forme di
IMEP –
civile e pacifica convivenza. Guidare
Simulazione di
gli alunni verso l’acquisizione di una
Parlamento
delle competenze di cittadinanza
Europeo
“Agire in modo autonomo e
responsabile”
DENOMINAZIONE DEL PROGETTO
Progetto d’istituto di riferimento:
- Scuola di legalità
-
Alternanza Scuola/Lavoro
Carion –
Bonini Bolognesi –
Scaglianti –
CaleffiAngeliniMassiniArtioli
Articolazione in sottoprogetti:
IMEP 2017
ITALIAN MODEL EUROPEAN PARLIAMENT
La simulazione italiana del Parlamento Europeo
REFERENTE DEL PROGETTO
Prof.ssa Caleffi Anna
PROGETTO/SOTTOPROGETTO
IMEP 2017
SOGGETTI RESPONSABILI DELL'ATTUAZIONE
Docenti di Diritto ed Economia Politica
Docenti di Lingua Inglese
DESTINATARI (CLASSI/GRUPPI)


CLASSI TERZE
PER LE CLASSI QUARTE L’ADESIONE E’ INDIVIDUALE E VOLONTARIA.
FINALITA’ (DA RIPORTARE NEL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA)
Il Progetto, Simulazione Italiana del Parlamento Europeo, rientra all’interno del programma
di attività educative organizzate dall’Istituto per consentire ai giovani di esercitare i propri
diritti, di adempiere ai propri doveri e di partecipare attivamente alla vita democratica della
società. L’obiettivo è quello di sviluppare nei giovani il senso dell’identità europea e i valori
della civiltà europea, di formarli ad una più responsabile e piena partecipazione allo sviluppo
sociale ed economico dell’Unione Europea.
Gli studenti verranno valutati in base a criteri oggettivi che riguarderanno: studio del
materiale didattico, capacità di lavorare in gruppo (teamwork) e capacità di leadership. Agli
studenti meritevoli verrà offerta dall’associazione una borsa di studio a copertura completa
Pag. 1 di 3
(viaggio e pernottamento non a carico dello studente) per volare a Bruxelles e visitare la
sede del Parlamento europeo.
DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA' PROPOSTE
Il progetto è rivolto agli studenti delle classi terze e quarte.
Esso si articola in due fasi:
1. Preparazione pre-simulazione (Training Course Online): in Istituto verrà reso
disponibile in forma digitale il materiale didattico necessario per il percorso di studio degli
studenti che precederà la conferenza e che fornirà loro le conoscenze per una
partecipazione adeguata alla simulazione. I docenti che aderiscono con le loro classi
all’iniziativa seguiranno ciascun studente nello studio e chiariranno ogni dubbio o
domanda. Inoltre gli studenti potranno contattare lo Staff Italiano promotore del progetto
per via telematica attraverso email, chiamate e video conferenze.
2. La simulazione: Gli studenti parteciperanno agli eventi di Roma all’interno delle sedi
istituzionali della capitale, assumendo il ruolo di europarlamentare ed applicando “sul
campo” le conoscenze acquisite in precedenza. La conferenza inizierà con una cerimonia
di apertura che si terrà all’interno delle Commissioni, continuerà con lo svolgimento del
lavori parlamentari. Dall’inizio dei lavori parlamentari nelle Commissioni lo studente
assumerà ufficialmente il ruolo di MEP e dovrà applicare tutte le conoscenze acquisite nei
mesi precedenti. Il dibattito parlamentare avverrà solo in lingua inglese. Gli obiettivi
principali dello studente durante la simulazione saranno: da una parte affermare le proprie
idee e proporre le proprie soluzioni in collaborazione con gli altri studenti del gruppo
europarlamentare; dall’altra parte trovare un equilibrio nelle posizioni assunte durante il
dibattito per raggiungere una soluzione accettabile anche dalla controparte rappresentata
dagli altri gruppi europarlamentari. Ogni studente perciò sarà un europarlamentare della
Commissione assegnata alla scuola e prenderà parte ad un particolare gruppo
parlamentare con cui dovrà collaborare. Lo Staff direttivo del progetto deciderà la
Commissione e i temi trattati all’interno di essa sulla base di quello che è attualmente
all’ordine del giorno dell’agenda europea.
La simulazione si concluderà con la cerimonia di chiusura nella quale saranno presenti
ospiti appartenenti alle istituzioni europee ed italiane.
MATERIALI/DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE e/o RISULTATI ATTESI, CON
SPECIFICA DELLA LORO MISURAZIONE
Durante la fase pre-simulazione gli allievi dovranno studiare il materiale fornito on-line,
discutere in sottocommissioni le diverse problematiche, fornire a conclusione una
possibile soluzione, redigere una proposta di regolamento comunitario. Sia la
discussione che la redazione della norma giuridica deve essere fatta in lingua inglese.
RAPPORTI con ISTITUZIONI, ENTI, AGENZIE FORMATIVE …
- European People, Via dei Latini 1, 01033 Civita Castellana (VT).
Email: [email protected]
TEMPI e DURATA
Tempi previsti per la realizzazione del progetto ( e quindi da imputare all’alternanza
scuola – lavoro) è di 70 ore.
Pag. 2 di 3
Data 26/09/2017
IL RESPONSABILE DEL PROGETTO
Anna Caleffi
Pag. 3 di 3

similar documents