Alla Savino Del Bene servono tre punti – Lega Pallavolo Serie A

Report
Lega Pallavolo Serie A Femminile
17/11/2016 Savino Del Bene Scandicci
Alla Savino Del Bene servono tre punti
La Savino Del Bene Volley si appresta ad affrontare la delicata trasferta di Busto Arsizio contro le
terribili giovani di Club Italia CRAI che vanno a caccia di punti preziosi per la salvezza. Al Pala
Yamamay, Sabato 19 Novembre alle ore 17.30, la Savino Del Bene Volley sarà impegnata
nell’anticipo della sesta giornata di campionato della Samsung Gear Volley Cup. Le ragazze di coach
Chiappafreddo sono chiamate a ripetere le buone prestazioni ammirate nelle ultime uscite in una
sfida tutt’altro che semplice: le scandiccesi reduci da tre vittorie consecutive e forti del provvisorio
terzo posto in classifica hanno l’obbligo di vincere contro Egonu e compagne che finora hanno
ottenuto tutti i punti tra le mura amiche contro la corazzata di Pomì Casalmaggiore e Il Bisonte
Firenze. Le giovani ragazze di Lucchi, infatti, nonostante l’ultimo posto in classifica con soli due
punti hanno dimostrato in questo avvio di stagione, di poter lottare alla pari con tutte le squadre.
La Savino Del Bene Volley arriva all’anticipo della sesta giornata dopo una vittoria casalinga sofferta
e sudata contro il Saugella Team Monza che ha rischiato di prolungare la sfida al tie break. Rondon
e compagne ancora non al top della condizione denotano qualche imperfezione nei meccanismi di
gioco che troppo spesso aiutano le avversarie a rientrare in partita. Proprio per questo Coach
Chiappafreddo ed Enrica Merlo predicano attenzione e concentrazione in vista della delicata sfida di
Busto Arsizio.
Coach Chiappafreddo: “Ci aspetta una partita molto impegnativa, a chi ci dà come favoriti rispondo
che sarà una partita tutt’altro che scontata. Come spesso ho già detto in altre occasioni, erano anni
che il campionato italiano non era così livellato verso l’alto con tutte le squadre che hanno la
possibilità di vincere contro tutte. L’esempio lampante della sfida che ci attende è quello di
Casalmaggiore che alla prima giornata perdeva 2 a 1 contro il Club Italia CRAI ed è riuscito a
vincere solo al tie break soffrendo molto. Quest’anno esistono pochissimi tre a zero e questo dice
quanto le partite siano combattute! Noi domenica scorsa abbiamo rischiato molto nel quarto set e
dovremmo essere brave a non calare mai di intensità e di concentrazione! Partiamo da Scandicci con
la voglia di prendere tre punti per goderci il resto delle partite della sesta giornata senza particolare
apprensione!”
Enrica Merlo: “Nell’ultima uscita contro Monza abbiamo dimostrato di essere una squadra. Il roster
è composto da 13 ragazze e la Savino Del Bene Volley ha bisogno di tutte per poter competere ad
alti livelli. Nei momenti di difficoltà riusciamo sempre a tirare fuori sempre qualcosa in più e finora
questa è stata la nostra arma in più. Sabato incontreremo una squadra molto giovane che ha tanta
voglia di fare e di dimostrare le proprie qualità. Nonostante la loro giovane età sono al secondo anno
e quindi ogni partita diventano più esperte e in grado di mettere il bastone tra le ruote di tutte le
avversarie. Noi scenderemo in campo molto determinate e consapevoli che sarà un’altra battaglia
sportiva in cui ci sarà da soffrire!”
Curiosità sul Club Italia – La squadra del Club Italia Crai, espressione della Federazione Italiana
Pallavolo che richiama i migliori giovani talenti, è diretta da coach Lucchi, e vanta la diagonale
palleggiatore-opposto che è anche la spina dorsale della nazionale italiana ovvero Alessia Orro in
cabina di regia e tutto il talento e la fisicità di Paola Egonu in zona 2 dove è chiamata in causa
sovente per risolvere gli scambi prolungati. Al centro, in zona 3, si alternano Botezat, alla seconda
stagione nel Club Italia, e le neo arrivate Mancini, classe ’98, e Lubian (2000) provenienti
rispettivamente da Volleyrò e Settimo Torinese.
Le attaccanti di posto 4 sono invece Giulia Melli, classe ’98 e anch’essa proveniente da Volleyrò, e
l’ex di turno Elena Perinelli, chiamata a portare la giusta dose di esperienza nonostante la giovane
età.
Completa il 6+1 iniziale il libero Chiara De Bortoli, apprezzata la scorsa stagione con la maglia di
Conegliano Veneto.
Completano l’ampio roster le schiacciatrici Arciprete, lo scorso anno con la maglia di Pesaro in serie
A2, Enweonwu, classe 2000 da Parma, e le giovani del 2002 Sara Cortella e Katarina Bulovic.
L’alter ego di Orro è Rachele Morello proveniente dal vivaio di Settimo Torinese mentre Martina
Ferrara è chiamata in causa per le doti in seconda linea.
Discorso a parte merita Vittoria Piani, schiacciatrice classe ’98 per 187 cm di altezza, che finora è
stata limitata da un grave infortunio e del quale sta ormai completando il recupero.

similar documents