Meno rimbalzi meno punti meno precisione cifre in netto calo

Report
LE STATISTICHE
Meno rimbalzi
meno punti
meno precisione
cifre in netto calo
dall'inviato
» BRINDISI
L'immagine di un crollo è certificata, oltre che dalle sconfitte
in sé, anche dalle statistiche:
sia a livello di squadra che di
singoli giocatori, la Dinamo è
in caduta libera. Rispetto alle
prime sei gare di campionato
(quattro vinte e due perse) i
biancoblù hanno fatto molto
meno canestro (da 79,5 punti a
partita a 72,7), calando ulteriormente nella già povera voce
dei rimbalzi: da 31 a 27 per gara.
Per quanto riguarda i singoli, c'è solo l'imbarazzo della
scelta: Savanovic, in difficoltà a
livello fisico, pur giocando gli
stessi minuti è passato dai 12,5
punti a partita delle prime 6 gare agli 8,8 delle successive quattro, con la mano più fredda
(dal 55,6% da 2 al 29,4%) e con
meno reattività a rimbalzo (da
3,8 a 2,5). Per non parlare di Josh Carter: il suo minutaggio è
calato leggermente (da 24,7 a
21'3 minuti a partita) ma il suo
bottino - già magro - si è dimezzato (da 8,7 a 4,3) e le percentuali sono precipitate: dal
41% al 25% da 2, dal 36% al
18% da oltre l'arco dei tre punti. Rok Stipcevic ha giocato di
più (da26,3 a30 minuti), segna
SERIE A
gli stessi punti (11,3 a partita)
con più assist (da 2,3 a 3), ma
ha pagato lo sforzo con percentuali inferiori: dal 42,1% da 2 al
33,3%, e dal 42,9 al 32,1 da 3
punti). Hanno segnato meno
anche Brian Sacchetti (da 7 a
2,3) e Olaseni (da 8 a 6,3, con i
rimbalzi scesi da 5,3 a 3). Abbastanza lineare il rendimento di
Trevor Lacey, che però non riesce a dare quel qualcosa in più
che gli permetta di diventare
un giocatore davvero decisivo,
mentre sono in leggera crescita le cifre di Tau Lydeka, che
dopo l'esclusione di Brindisi
dovrebbe rientrare subito tra i
dodici. (a.si.)

similar documents